Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale archivio 2015-2020 > Commissioni consiliari > IV Commissione > Archivio atti > Verbale
Contenuti della pagina

IV Commissione - Verbale

Seduta del 30-01-2019 ore 14:00
congiunta alla V Commissione

 

Consiglieri componenti le Commissioni: Luca Battistella, Maika Canton, Barbara Casarin, Felice Casson, Saverio Centenaro, Ciro Cotena, Maurizio Crovato, Paolino D'Anna, Alessio De Rossi, Francesca Faccini, Rocco Fiano, Gianpaolo Formenti, Giancarlo Giacomin, Giovanni Giusto, Lorenza Lavini, Bruno Lazzaro, Marta Locatelli, Deborah Onisto, Giorgia Pea, Paolo Pellegrini, Francesca Rogliani, Emanuele Rosteghin, Monica Sambo, Davide Scano, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Matteo Senno, Chiara Visentin, Sara Visman

 

Consiglieri presenti: Barbara Casarin, Saverio Centenaro, Ciro Cotena, Paolino D'Anna, Alessio De Rossi, Francesca Faccini, Rocco Fiano, Gianpaolo Formenti, Giancarlo Giacomin, Giovanni Giusto, Lorenza Lavini, Bruno Lazzaro, Deborah Onisto, Francesca Rogliani, Emanuele Rosteghin, Monica Sambo, Davide Scano, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Matteo Senno, Sara Visman, Enrico Gavagnin (sostituisce Chiara Visentin), Silvana Tosi (sostituisce Maurizio Crovato)

 

Altri presenti: Assessore Francesca Zaccariotto, Assessore Massimiliano De Martin, Consigliere comunale Nicola Pellicani, Consigliere comunale Renzo Scarpa, Consigliere Paolino D'Anna

 

Ordine del giorno della seduta

  1. Discussione dell'interpellanza nr. d'ordine 393 (nr. prot. 55) con oggetto "Quali progetti per partecipare al bando per la riqualificazione urbana indetto dal governo?", inviata da Nicola Pellicani
  2. Discussione dell'interpellanza nr. d'ordine 899 (nr. prot. 172) con oggetto "Nuovo impianto crematorio presso il cimiterno di Marghera.", inviata da Paolino D'Anna
  3. Discussione dell'interpellanza nr. d'ordine 969 (nr. prot. 27) con oggetto "Riqualificazione di Piazza Barche, luogo storico della cittÓ, ridotta a una rotatoria stradale ", inviata da Nicola Pellicani
  4. Discussione dell'interpellanza nr. d'ordine 803 (nr. prot. 121) con oggetto "Rampa sul ponte Ognissanti", inviata da Renzo Scarpa

Verbale

FORMENTI: alle ore 14.30,riscontrato il nbumero legale ,apre ai lavori di IV commissione dando lettura dell’ordine del giorno.

SAMBO: in quanto firmataria dell’interpellanza 393, discute l’atto in questione dandolo per letto e ricorda che il primo firmatario ,l’onorevole Pellicani anche negli incontri di dei Capogruppi aveva fatto presente l’impossibilità di poter discutere i propri atti nelle giornate del lunedì e venerdi.


FORMENTI: ricorda che rientra nelle competenze del presidente di commissione poter caleldizzare le convocazioni secondo un ordine cronologico e che sia stata dato modo al consigliere proponente di poter discutere l’interpellanza in questione senza però aver ottenuto disposizioni in merito.

FIANO: dissente dalle spiegazioni del presidente di commissione e ricorda che anche per altre commissione non sempre ci si sia attenuti ad un ordine cronologico di convocazione.

DE ROSSI: ricorda che nella conferenza dei Capogruppi sia stato richiesto che una eventuale calendarizzazione potesse subire modifiche , come per il caso del venerdì ma che non sia riportato in forma scritta in alcun documento di concordare con un proponente un atto la giornata di convocazione.

SAMBO: lamenta che le giustificazioni adottate nellla giornata non siano giustificabili.

FORMENTI: ribadisce di aver convocato nella giornata di IV commissione, quindi il mercoledì .

SCARPA R.: ritiene sia giusto concordare una convocazione con i proponenti atti amministrativi e che non sia giustificabile che una convocazione possa essere giustificata solo per la disponibilità degli assessori referenti.

FORMENTI: lamenta la dififcoltà a far presenziare gli assessori e che non sia facile poter calendarizzare considerando gli impegni di tutti.

SCARPA R.: ricorda come nelle precedenti amministrazioni di norma gli assessori avevano una giornata “a disposizione” per le loro commissioni di comptenza.

LAZZARO: ribadisce che in passato le convocazioni avvenivano con diversa prassi .

DE ROSSI: ricorda ai presenti di leggere il nuovo regolamento con particolare attenzione al question time.

ZACCARIOTTO: afferma che l’interpellanza in discussione risalga al 2016 e che nel frattempo l’iter è proseguito con l’approvazione straordinaria ed relativo assegnamento di fondi per le periferie. Ricorda che sono previste gare con prossima aggiudicazione a partire dall’estate 2019 .

VISMAN: ritiene che prima di ogni eventuale decisione sia necessario dare conoscenza ai consiglieri di quanto accade sul territorio.

SCARPA R.: lamenta che non sia corretto a tre anni dall’interpellanza in questione di ottenere una “informativa “ da parte dell’assessore dell’iter avveunuto ed afferma che non si può obbligare a far rinunciare al ruolo di competenza dei consiglieri.

SAMBO: dichiara la non soddisfazione.

FORMENTI: prosegue con I lavori di commissione con la discussione dell’interpellanza del consigliere D’Anna.

D’ANNA: ricorda che il proprio atto sia del 2017 e che nel frattempo vi siano state delle novità in merito.

ZACCARIOTTO: afferma che vi sia stata la realizzazione di un nuovo impianto che risponde ai bisogni del territorio . Ricorda che con gli stanziamenti previsti sarà realizzato un nuovo forno di cremazione a Marghera consentendo di poter effettuare un numero doppio di cremazioni. Inoltre il progetto prevede un complesso strutturale comprendente un’area funzionale comprensiva di sala del commiato oltre a zone esterne di verda e relativo parcheggio. Conclude che la variante è stata approvata con parere favorevole da parte degli uffici tecnici di competenza.

D’ANNA: si dichiara soddisfatto delle risposte ottenute.

FORMENTI: prosegue con la trattazione dell’interpellanza 969 a firma del consigliere Pellicani.

SAMBO: chiede che l’interpellanza venga trattata come mozione per poter effettuare una commissione apposita sul tema.

FORMENTI: chiede se I proponenti firmatari intendono ritirare l’interpellanza.

SAMBO: ritiene non dipenda da lei la decisione di eventuale revoca e propone di “tenere” l’atto fino a quando non venga trattata in una prossima commisisone.

FORMENTI: propone di proseguire l’iter previsto per l’interpellanza o in caso diverso venga ritirata. Ritiene di prosaeguire l’ordine del giorno con l’intervento dell’assessore di riferimento.

DE MARTIN: ricorda che l’interpellanza segua un excursus storico….

DE ROSSI: non riscontrando la presenza del proponente o dei firmatari presenti ritiene si debba considerare l’atto non illustrato come da procedura.


FORMENTI: afferma che non essendo presenti il proponente o relativi firmatari l’atto sia ritenuto decaduto e prosegue con l’ordine del giorno .

SCARPA R.: ricorda che la propria interpellanza numero 803 sia stata tratta in altra commissione ma coglie l’occasione di richiedere se siano stati effettuati i lavori sulla rampa sul ponte Ognissanti ,riscontrando che lo stato della passerella risulti essere il medesimo rispetto alla precedente convocazione.

VISMAN: ricorda che il calpestio sia ancora scivoloso e che la pendenza della rampa non risulti a norma.

ZACCARIOTTO: afferma che l’Amministrazione sia consapevole della scivolosità dell’impianto e che vi sia un problema legato alla pendenza della rampa. Ricorda la necessità di attuare un intervento e di poter attuare dei correttivi anche con adeguata segnaletica oltre a porre in sicurezza con un corrimano sulla parte finale della struttura.

SCARPA R.: prende atto della risposta e si dichiara non soddisfatto e ritiene si debba fare uno “sforzo” per evitare la pericolosità del percorso in questione con una necessaria ristrutturazione.

FIANO: nel merito della questione dei ponti ritiene che per loro conformità sia difficile creare un percorso mirato per persone con disabilità . Inoltre afferma sia sua intenzione di presentare una nuova interpellanza sul Casinò e sulla relativa destinazione d’uso.

FORMENTI: afferma che la commissione in corso debba attenersi agli atti iispettivi riportati all’ordine del giorno.

ZACCARIOTTO: nel merito della questione delle barriere architettoniche ricorda che l’attuale Amministrazione per la prima volta abbia istituito un fondo mirato per l’abbattimento delle barriere architettoniche e che lo stesso Sindaco abbia richiesto di individuare dei percorsi consoni a coloro che hanno difficoltà motorie . Afferma che in sinergia con AVM siano stati ipotizzati ,a partire da pizzale Roma, tre diversi percorsi per agevolare chi arriva a Venezia ed afferma a conclusione del proprio intervento, che sia intenzione nel prossimo bienno di dare avvio a procedure ed interventi al fine di trovare le adeguate e richieste soluzioni.

FACCINI: chiede maggior flessibilità al presidente di commissione al fine di consentire lo svolgimento delle commissioni in modo “più aperto”.

FORMENTI: afferma che non intende esulare le norme del regolamento del Consiglio Comunale . Alle ore 15.45 chiude ì lavori di commissione.

 

 

 

 

Atti collegati
convocazione tabella presenze resoconto sintetico
leggi apri leggi
 
 
A cura della segreteria della Commissione
Pubblicato il 27-08-2019 ore 09:24
Ultima modifica 27-08-2019 ore 09:24
Stampa