Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale > Atti dei Consiglieri > Mozione nr. d'ordine 856
Contenuti della pagina

Mozione nr. d'ordine 856

Logo Elena La Rocca
nr. d'ordine nr. protocollo data pubbl. proponente data protocollo
856 73 29/09/2017 Elena La Rocca
 
Sara Visman
Davide Scano
29/09/2017

 
tipo comunicazionedata pubblicazionetesto
esito29-09-2017Leggi

 

Venezia, 29 settembre 2017
nr. ordine 856
n p.g. 73
 

Al Sindaco
Alla Presidente del Consiglio comunale
Ai Capigruppo consiliari
Al Capo di Gabinetto del Sindaco
Al Vicesegretario Vicario


 

Oggetto: Misurare, monitorare e rendicontare la formazione del personale comunale poiché il valore di un’azienda sta nelle persone che la fanno vivere - Mozione collegata alla PD. 304/2017 avente ad oggetto: “Approvazione “Documento Unico di programmazione (DUP) – Sezione Strategica 2018/2020 - Sezione Operativa 2018/2020

 

Premesso che

- nelle aziende private è di vitale importanza individuare le attività creano valore per i clienti poiché questi ultimi sono la vera risorsa strategica del loro business;

- la stessa cosa, con le dovute proporzioni, inerenti il contesto istituzionale e giuridico, è possibile identificare presso le pubbliche amministrazioni dove i “clienti” sono rappresentati dai cittadini;

- il vero salto di qualità, innovativo, all’interno di una Pubblica Amministrazione (PA) è rappresentato dalla capacità di evidenziare cosa dà o non dà valore al cittadino;

- uno dei valori maggiormente sentiti e chiesti dal cittadino/cliente è, ad esempio, il fattore “tempo”, che non rappresenta più una variabile indipendente sulla quale le Pubbliche Amministrazioni possono adagiarsi dando per scontata la propria posizione di supremazia;

- in questo senso, all'interno della PA assume strategica importanza il valore delle persone, intese come lavoratori efficienti, efficaci ma soprattutto professionalmente preparati, poiché essi sono i veri interlocutori per la soddisfazione delle esigenze, chiaramente legittime, e dei diritti di cui il cittadino è portatore ed istante;

Premesso inoltre che


- quanto sopra premesso, operativamente, si traduce nella necessità che l’Amministrazione Comunale predisponga un idoneo progetto di formazione per i propri dipendenti;

- tale azione, può essere opportunamente anticipata da una fase preliminare di pubblica consultazione con la cittadinanza e con i c.d. corpi intermedi della collettività esemplificativamente rappresentati dalle organizzazioni imprenditoriali e dalle associazioni di categoria, piuttosto che dalle università e da altri soggetti, senza preclusioni, che potrebbero segnalare delle specifiche esigenze o istanze volte a individuare precise carenze professionali o formative da parte degli uffici comunali;

- il ritorno dell’investimento profuso nella formazione e nell’aggiornamento professionale dei dipendenti comunali, dovrebbe trovare un significativo riscontro nel miglioramento dei rapporti istituzionali con le attività poste in essere a favore della cittadinanza e delle associazioni di categoria sopra evidenziate, andando a determinare anche, finalmente, il valore aggiunto da attribuire alle politiche di selezione e valorizzazione delle risorse umane all’interno della pubblica amministrazione;

tutto quanto premesso il Consiglio comunale invita gli uffici competenti


ad integrare Il Documento Unico di Programmazione 2018-2020 con l'Obbiettivo di “Misurare, monitorare e promuovere la formazione del personale comunale poiché il valore di un'azienda sta nelle persone che la fanno vivere”

 

Elena La Rocca

Sara Visman
Davide Scano

 
 
Pubblicata il 29-09-2017 ore 10:52
Ultima modifica 29-09-2017 ore 10:52
Stampa