Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale > Commissioni consiliari > I Commissione > Archivio atti > Verbale
Contenuti della pagina

I Commissione - Verbale

Seduta del 03-10-2017 ore 17:00
congiunta alla X Commissione

 

Consiglieri componenti le Commissioni: Luca Battistella, Maika Canton, Felice Casson, Saverio Centenaro, Ciro Cotena, Maurizio Crovato, Paolino D'Anna, Alessio De Rossi, Francesca Faccini, Andrea Ferrazzi, Rocco Fiano, Gianpaolo Formenti, Enrico Gavagnin, Giovanni Giusto, Elena La Rocca, Bruno Lazzaro, Marta Locatelli, Deborah Onisto, Giorgia Pea, Paolo Pellegrini, Francesca Rogliani, Monica Sambo, Davide Scano, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Matteo Senno, Ottavio Serena, Silvana Tosi, Chiara Visentin, Sara Visman

 

Consiglieri presenti: Maika Canton, Saverio Centenaro, Ciro Cotena, Maurizio Crovato, Paolino D'Anna, Alessio De Rossi, Rocco Fiano, Gianpaolo Formenti, Elena La Rocca, Bruno Lazzaro, Marta Locatelli, Deborah Onisto, Paolo Pellegrini, Francesca Rogliani, Monica Sambo, Davide Scano, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Matteo Senno, Ottavio Serena, Silvana Tosi, Chiara Visentin, Sara Visman, Giancarlo Giacomin (sostituisce Enrico Gavagnin)

 

Altri presenti: Assessore Michele Zuin, Dirigente Fabio Cacco, Funzionario Michele Dal Zin

 

Ordine del giorno della seduta

  1. Discussione dell'interpellanza nr. d'ordine 834 (nr. prot. 133) con oggetto "Problematiche relative alla gestione della societÓ Casin˛ di Venezia Gioco S.p.A. Advisory Board e Servizio Ispettivo Comunale. PerplessitÓ e sovrapposizioni di poteri di controllo.", inviata da Ottavio Serena
  2. Discussione dell'interpellanza nr. d'ordine 835 (nr. prot. 134) con oggetto "Problematiche relative alla gestione della societÓ Casin˛ di Venezia Gioco S.p.A. Advisory Board e Servizio Ispettivo Comunale. PerplessitÓ e sovrapposizioni di poteri di controllo.", inviata da Ottavio Serena
  3. Discussione dell'interpellanza nr. d'ordine 836 (nr. prot. 135) con oggetto "Costituzione Advisory Board per la gestione della societÓ Casin˛ di Venezia Gioco S.p.A.. Servizio Ispettivo Comunale. Possibili vizi di legittimitÓ.", inviata da Renzo Scarpa
  4. Discussione dell'interpellanza nr. d'ordine 837 (nr. prot. 136) con oggetto "Costituzione Advisory Board per la gestione della societÓ Casin˛ di Venezia Gioco S.p.A.. Servizio Ispettivo Comunale. Possibili vizi di legittimitÓ.", inviata da Renzo Scarpa

Verbale

Alle ore 17:30 la consigliera Sambo assume la presidenza e, constatata la presenza del numero legale, dichiara aperta la seduta; legge l’ordine del giorno.
Alle ore 17:32 propone di sospendere la Commissione per consentire di terminare i lavori della riunione precedente.
La Commissione approva.
Alle ore 17:45 la presidente Sambo, constatata la presenza del numero legale, riapre i lavori di commissione e passa la parola al consigliere Serena per l’illustrazione delle interpellanze nr. 834 e 835 iscritte ai primi due punti dell’ordine del giorno.

SERENA legge uno stralcio delle interpellanze del considerato sostenendo che da un lato sembra che il piano industriale di rilancio debba ancora essere fatto e dall'altro invece viene detto che è già fatto: nota questa contraddizione nella proposta di deliberazione citata nell'interpellanza che poteva essere fatta meglio. Si chiede poi come l’Advisory Board e le persone del SIC vengono reperite all'interno del Comune. Legge nel dettaglio le premesse e i contenuti delle interpellanze del 834 e 835. Afferma che tra questi sembra che vi sia una segretaria della segreteria di Gabinetto del Sindaco, assistente sociale, e che l'avviso di mobilità interna è stato esposto per soli tre giorni a cavallo di un fine settimana: troppo pochi. Legge le richieste delle interpellanze.
Alle ore 17:55 esce il consigliere D’Anna

ZUIN in riferimento alle interpellanze 834 e 835 legge una nota in risposta.

SCANO chiede informazioni sull'avviso di mobilità interna pubblicato in Altana, quanti dipendenti abbiano risposto, quanti siano stati selezionati e se sia prevista una formazione.

LA ROCCA chiede se la formazione la faccia ex capo addirittura con la selezione ancora in corso.

ZUIN le risponde che si informerà e le farà sapere.

La Presidente Sambo chiede al consigliere Serena se si ritiene soddisfatto rispetto al dibattito svolto.

SERENA risponde che a molte domande contenute all'interpellanza non è stata data la risposta e che quindi aspetta e non si ritiene soddisfatto.

Alle ore 18:05 esce il consigliere Senno
Alle ore 18:05 la presidente Sambo, esauriti i primi due punti iscritti all'Ordine del Giorno, passa alla trattazione del terzo e quarto lasciando la parola al consigliere Scarpa Renzo.

SCARPA R. spiega che l'Advisory board stesso è un organismo creato in tempi diversi, con l'intento di privatizzare il Casinò; l'avvocatura e il Ministero dell'Interno avevano informato che i ruoli di indirizzo e controllo non potevano essere messi in discussione altrimenti venivano a mancare i requisiti stessi per cui era stato concesso il Casinò. Allora, nel caso, serviva un nuovo organismo che potesse essere accettato anche dell'assegnatario e non può essere costituito adesso perché sarebbe come costituire un secondo consiglio amministrazione. Afferma poi che c'è confusione tra il ruolo degli ispettori e questo organismo: c'è troppa confusione se l'amministrazione fa questa scelta la deve fare con un ruolo nuovo e diverso da questo organismo.

SCANO evidenzia la criticità tra Advisory board e SIC; l’ Advisory board è sovraordinato rispetto ai Sic e per i 5 previsti non sono richiesti curriculum particolari. Chiede come e quando saranno efficaci queste persone che andranno a sostituire gli ispettori nel prossimo sciopero, visto che non hanno alcuna esperienza e l'attività di controllo degli ispettori è veramente complessa.

ZUIN desidera fare un'annotazione per tutti: quello di cui si sta parlando è un organismo che non costa nulla, fatto di dipendenti comunali, che gli si chiede di togliere mentre dall'altra parte gli si chiedono maggiori controlli; questo non è coerente, si è una situazione diversa dal Sic. Il Consiglio chiede controlli che lui fa: è un ottimo strumento di controllo. In riferimento alle interpellanze 836 e 837 passa in lettura una nota di risposta. Ribadisce il tentativo di controllare di più.

LA ROCCA fa presente che la segnalazione da tener presente è che così l'Advisory board sostituisce il sic quando sciopera senza averne le competenze, cioè diventa uno strumento per rendere vano lo sciopero, questa è l'osservazione.

ZUIN le risponde che non concorda.

SCARPA R. afferma che se ci fossero controlli non sarebbe successo quello che è successo in Veritas e Ames. I dati di fatto sono quelli che i controlli non funzionano. Se ci fossero controlli Veritas non potrebbe fare quei piani dei rifiuti denunciati in precedenza, serve un organismo finalizzato e formato.

La Presidente Sambo chiede al consigliere Scarpa Renzo se si ritiene soddisfatto rispetto al dibattito svolto.

SCARPA R. si dichiara non soddisfatto per i motivi sopra esposti.

Alle ore 18:25 la Presidente Sambo, esaurito l’ordine del giorno, dichiara chiusa la seduta.

 


Allegati
 
risposta a 834 e 835 (pdf - 102 kb)
risposta a 836 e 837 (pdf - 95 kb)

 

 

 

Atti collegati
convocazione tabella presenze resoconto sintetico
leggi apri leggi
 
 
A cura della segreteria della Commissione
Pubblicato il 17-10-2017 ore 11:49
Ultima modifica 17-10-2017 ore 11:49
Stampa