Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale archivio 2015-2020 > Commissioni consiliari > II Commissione > Archivio atti > Verbale
Contenuti della pagina

II Commissione - Verbale

Seduta del 09-10-2017 ore 14:30
congiunta alla IV Commissione

 

Consiglieri componenti le Commissioni: Luca Battistella, Maika Canton, Barbara Casarin, Felice Casson, Saverio Centenaro, Ciro Cotena, Paolino D'Anna, Rocco Fiano, Gianpaolo Formenti, Enrico Gavagnin, Giancarlo Giacomin, Giovanni Giusto, Lorenza Lavini, Bruno Lazzaro, Deborah Onisto, Giorgia Pea, Giovanni Pelizzato, Paolo Pellegrini, Francesca Rogliani, Monica Sambo, Davide Scano, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Ottavio Serena, Chiara Visentin, Sara Visman

 

Consiglieri presenti: Luca Battistella, Maika Canton, Barbara Casarin, Saverio Centenaro, Ciro Cotena, Paolino D'Anna, Rocco Fiano, Enrico Gavagnin, Giancarlo Giacomin, Lorenza Lavini, Bruno Lazzaro, Deborah Onisto, Giorgia Pea, Francesca Rogliani, Monica Sambo, Davide Scano, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Ottavio Serena, Chiara Visentin, Sara Visman, Alessio De Rossi (sostituisce Gianpaolo Formenti), Nicola Pellicani (sostituisce Felice Casson), Silvana Tosi (sostituisce Giovanni Giusto)

 

Altri presenti: Assessore Giorgio D'Este, Assessore Renato Boraso, Direttore Marco Agostini, Giovanni Santoro ACTV, Consigliera Comunale Sara Visman, ACTV Giovanni Santoro.

 

Ordine del giorno della seduta

  1. Discussione dell'interpellanza nr. d'ordine 849 (nr. prot. 147) con oggetto "Misure preventive a contrasto dei borseggi in cittÓ", inviata da Sara Visman
  2. Discussione dell'interpellanza nr. d'ordine 850 (nr. prot. 148) con oggetto "Misure preventive per contrastare i borseggi in cittÓ ", inviata da Sara Visman

Verbale

Il Presidente Enrico Gavagnin, alle ore 14:48 constatato il numero legale inizia la riunione di Commissione elencando i punti all'ordine del giorno.Invita la consigliera Visman a presentare le interpellanze.

VISMAN spiega la propria interpellanza introducendo l'argomento dei borseggi e sottolineando la inadeguata cartellonistica in uso negli imbarcaderi ACTV e Alilaguna; rimarca che anche la cartellonistica presente degli stazi dei taxi acquei andrebba rivista. Evidenzia che il problema dei borseggi in città sia questione molto rilevante.

GAVAGNIN sintetizza il focus delle interpellanze evidenziando che la questione in oggetto sia sicuramente la sicurezza in città.

GIACOMIN condivide quanto detto dalla consigliera Vis man e concorda l'esigenza nel porre maggiore attenzione alla posizione della cartellonistica atta alla comunicazione della sicurezza dei residenti e dei turisti. Ritiene che gli attuali cartelli di allerta siano poco visibili e poco evidenti.

BORASO ritiene che la cartellonistica attualmente utilizzata debba essere sicuramente riformata per ampliarne l'aspetto di visibilità. Evidenzia che la questione non può essere gestita solamente dall'amministrazione comunale ma il Parlamento romano ha delle responsabilità su questo tema dei borseggi. Chiede maggiori agenti di polizia perché ACTV non è in grado di assumere ulteriori vigilantes.

SANTORO risponde sulla questione della grafica della cartellonistica presente sugli imbarcaderi e avvisa che sicuramente ACTV avvierà un processo di miglioramento sulla comunicazione di allerta. Fa sapere che tecnicamente per ora non si possono attuare messaggerie acustiche e per la cartellonistica non si potrà comunque utilizzare dimensioni troppo grandi. Ritiene che il tema estetico della cartellonistica non sia questione da poco, perché la comunicazione non può dare messaggi confusi e ambigui.

D'ESTE saluta i presenti e ricorda che il borseggio è un problema complesso e diversificato Il problema del borseggio è un fenomeno tipico di tutte le città turistiche. Ritiene che si debbano riconoscere a questa amministrazione comunale comunque dei risultati, rispetto a questa tematica dei borseggi. Sicuramente l'azione dell'amministrazione comunale sui borseggi può essere migliorata e si può migliorare anche l'aspetto comunicativo, ma va' aumentata anche la pressione verso il governo centrale rispetto a una maggiore attenzionesulla normativa che gestisce questa situazione.

AGOSTINI spiega che i reati predatori commessi nelle città turistiche sono da considerarsi come un fenomeno in fase di evoluzione; in passato i soggetti erano nella stragrande maggioranza dei casi sudamericani maschi ora i furti vengono gestiti da cittadine straniere europee di etnia rom.Fa sapere che i provvedimenti di custodia cautelare hanno imposto ai devianti l' utilizzo di minorenni o donne incinte accompagnate da bambini, questo cambiamento crea dei problemi difficilmente eludibili da parte della Polizia Locale. Descrive i dati dei borseggiatori, la loro provenienza e l'età .Prosegue evidenziando le zone dove il borseggi avvengono in numero maggiore. Ricorda che la Polizia Locale deve controllare ed essere attiva su tutto il territorio comunale. Fa sapere che oggi ci sono otto persone dedicate al tema borseggio, enel prossimo futuro verranno aggiunte ulteriori unità. Considera positiva la collaborazione con le associazioni presenti sul territorio, ne sottolinea i rischi e evidenzia le possibili problematiche quando le indicazioni che giungono alla Polizia Locale sono sbagliate. La collaborazione tra Polizia Locale e associazioni dei cittadini è sempre positiva ma bisogna porre dell'attenzione maggiore sulla comunicazione tra le parti. Ricorda che la Polizia Locale sul borseggio agisce in abito civile e con uomini e donne. Ricorda la positiva collaborazione con la Polizia di Stato su questo tema.

SCANO ringrazia per la descrizione fatta dal Comandante. Sottolinea che la presenza degli agenti di Polizia Locale è importante i.Chiede all'assessore Boraso dati rispetto alle spese che ACTV sostiene sulla sicurezza.

GAVAGNIN chiede ai consiglieri di non uscire dal focus delle interpellanze.

SCANO elenca i dati sulle spese di ACTV nell'ambito della sicurezza.

BORASO risponde il consigliere Scano invitandolo a restare sul tema dell'interpellanza.

GAVAGNIN alle ore 15.40 sospende lla commissione per cinque minuti.

Alle ore 15:45 la commissione riinizia la propria seduta e il presidente Gavagnin da la parola alla consigliera Vis man per poter esprimere la propria soddisfazione o meno rispetto alle risposte ottenute.

VISMAN eprime la propria totale insoddisfazione rispetto alle risposte tenute da parte dell'Assessore Boraso e da parte del referente ACTV. Sottolinea la propria insoddisfazione e delusione. Evidenzia che i turisti vanno tutelati maggiormente e invita a concordare con ACTV una campagna informativa maggiore sia nella città antica che in terraferma. Ritiene che l'Assessore Boraso non abbia risposto alle questioni poste dalle interpellanze; ritiene che solamente l'assessore D'Este, in parte, sia riuscito a rispondere alle domande fatte nelle interpellanze.

D'ESTE ritiene che non esista in città un "Bronx veneziano" sicuramente esistono problemi da affrontare. Ritiene che tappezzare Venezia di cartelli non risolva il problema e così come la comunicazione da sola non può risolvere il problema..Ribadisce che l'amministrazione comunale stia studiando una diversa comunicazione per affrontare questo tema.

Alle ore 16.00 il Presidente Gavagnin conclusasi la discussione delle interpellanze chiude la seduta di commissione.

 

 

 

 

Atti collegati
convocazione tabella presenze resoconto sintetico
leggi apri leggi
 
 
A cura della segreteria della Commissione
Pubblicato il 25-01-2018 ore 14:04
Ultima modifica 25-01-2018 ore 14:04
Stampa