Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale > Atti dei Consiglieri > Ordine del giorno nr. d'ordine odg_167
Contenuti della pagina

Ordine del giorno nr. d'ordine odg_167

Seduta del 18-10-2018

nr. d'ordine seduta del espressione di voto mozione/i di riferimento
odg_167 18-10-2018 approvato all'unanimità
tabella votazione
1277

 

 

Oggetto: MOZIONE COLLEGATA ALLA P.D. 421/2018 “Indirizzi di accompagnamento al provvedimento Nuovo stadio del Venezia F.C. in area Tessera Mestre – Studio di fattibilità - Dichiarazione di pubblico interesse della proposta, ai sensi della Legge n. 147/2013, art. 1 comma 304, lett.a) – e futura progettazione definitiva”

 

Il Consiglio Comunale
 

PREMESSO

- Che l’amministrazione comunale di Venezia ha partecipato alla valutazione in merito allo studio di fattibilità del nuovo stadio e sottoposto il provvedimento al consiglio comunale per la dichiarazione di pubblico interesse ai sensi della Legge n. 147/2013;

- Che è volontà di questa Amministrazione perseguire la realizzazione dello stadio cosi come previsto dagli strumenti urbanistici;

- Che dallo studio di fattibilità entro febbraio 2019 dovrà essere presentato il progetto definitivo dello stadio;

- Che l'iter amministrativo prevede, la dichiarazione di interesse pubblico, la progettazione definitiva, conferenza dei servizi decisoria e approvazione definitiva del consiglio comunale;

- Che la discussione nelle commissioni consiliari ha evidenziato la necessità di armonizzare il più possibile l'intervento con la tutela dell'abitato di Tessera;

- Che in particolar modo lo scenario viabilistico/trasportistico legato alla progettazione definitiva deve garantire maggior trasporto pubblico e meno traffico veicolare;

RILEVATO

- Come sia necessario per il Consiglio Comunale, in una visione generale del territorio e di coordinamento di azioni di pianificazione importanti, indicare le linee in cui la futura progettazione definitiva dell’opera debba necessariamente tenere in considerazione.

- Che il Consiglio Comunale nell'esprimere il pubblico interesse all'opera ha compreso come essa si inserisca in un contesto in cui gli interventi infrastrutturali vedono più soggetti coinvolti;

CONSIDERATO

- Che è volontà di questa amministrazione garantire la viabilità in sicurezza di servizio all'abitato di Tessera ed individuare alternative viabilistiche e trasportistiche ad uso dei poli attrattori ivi presenti;

- Che per garantire quanto sopra indicato si debba contemperare le istanze di tutti e per questi motivi contemplare sinergie a vantaggio della collettività;

- Che si debba individuare nella viabilità comunale prevista, le condizioni future, di collegamento con altri assi viari in fase di completamento;

PRESO ATTO

- della necessità di coordinare un progetto viabilistico a più soggetti Autostrade, Anas, Comune e proponenti;

- che per la viabilità a servizio dello stadio, in capo all'Amministrazione Comunale, in accordo con Save spa, verranno in parte utilizzate le risorse previste dall'accordo sottoscritto nel 2015 e le altre per l'accesso al futuro T2 fuori dal sedime aeroportuale;

TUTTO CIO' PREMESSO E CONSIDERATO

IL CONSIGLIO COMUNALE DI VENEZIA

CHIEDE

AL SINDACO E ALLA GIUNTA COMUNALE

- che, in sede di progetto definitivo, in accordo con i soggetti interessati, ci sia un necessario studio viabilistico, per la migliore gestione del traffico veicolare del centro di Tessera, tenendo in considerazione gli accessi futuri dalla via Triestina al costruendo T2 (Terminal Tessera), gli adeguamenti e migliorie previste per la messa in sicurezza dell'abitato (opere di compensazione masterplan). Che la nuova viabilità verso lo stadio sia realizzata solo dopo aver sviluppato opportunamente le previsioni ottimali di trasporto pubblico, con una nuova politica tariffaria ed una maggiore frequenza oraria, e, se si confermano le previsioni di realizzo della nuova linea ferroviaria, venga concordata la possibilità per gli utenti di munirsi di biglietto unico, per l’uso dei diversi mezzi di trasporto.

 

- inoltre che la viabilità primaria e principale sia la bretella autostradale, già ora indicata per il raggiungimento dell'aeroporto, ed infine, in subordine il collegamento con le attuali viabilità in essere, che devono permettere di separare i flussi (vedi by-pass di Campalto e by-pass di Tessera);

 

- che le risorse rimanenti rispetto all'accordo (Save/Comune) del 21 maggio 2015 siano utilizzate dallìAmministrazione Comunale per la viabilità pubblica di accesso al futuro T2 in ambito extra aeroportuale.

 

 
 
A cura della Segreteria della Presidenza del Consiglio comunale
Pubblicato il 19-10-2018 ore 12:56
Stampa