Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale > Atti dei Consiglieri > Interrogazione nr. d'ordine 467
Contenuti della pagina

Interrogazione nr. d'ordine 467

Logo Elena La Rocca
nr. d'ordine nr. protocollo data pubbl. proponente assessore competente data protocollo data scadenza tipo risposta
467 63 17/08/2016 Elena La Rocca
 
Assessore
Paolo Romor
17/08/2016 16/09/2016
 
rinviata al
16/10/2016
scritta

 
tipo comunicazionedata pubblicazionetesto
risposta in Consiglio comunale21-07-2017Leggi
rinvio dei termini15-09-2016Leggi

 

Venezia, 17 agosto 2016
nr. ordine 467
n p.g. 63
 

All'Assessore Paolo Romor


e per conoscenza

Alla Presidente del Consiglio comunale
Al Sindaco
Al Capo di Gabinetto del Sindaco
Ai Capigruppo Consiliari
Al Vicesegretario Vicario

 

Oggetto: convocazione urgente Commissione VIII, (congiunta X e XI) sul tema delle Assunzioni di personale da assegnare ai Servizi Educativi

Tipo di risposta richiesta: scritta

 

Premesso che
nell’Interrogazione nr. d'ordine 464 del 11.08.2016, a firma M5S, con oggetto “Fabbisogno di personale educativo nei Servizi comunali all'Infanzia e conseguente Piano di assunzione”, veniva richiesto:
1) se sia stata fatta una rilevazione di quanto personale educativo serva per soddisfare il fabbisogno dei Servizi all'Infanzia mantenendo invariata l'offerta formativa rispetto all'anno 2015-2016;
2) come si intende procedere alle assunzioni a partire dalle varie graduatorie ed opportunità normative come sopra meglio specificate, a partire dalla graduatoria del 2010, in scadenza a fine 2016;
3) se s’intende avviare un tavolo di confronto rispetto ai primi due punti, in particolare rispetto ai piani di assunzione e deprecarizzazione;..


nell’interrogazione nr. d'ordine 462 del 09.08.2016, a firma M5S, con oggetto “Presunte ingerenze nell’attività di scorrimento delle graduatorie del personale servizi per l’infanzia”
veniva evidenziata la mancanza di informazioni in merito alle volontà dell’amministrazione circa la risoluzione della situazione di carenza di personale dei Servizi all’infanzia; veniva altresì chiesto un chiarimento in merito ai colloqui in corso con il personale educativo inserito nelle graduatorie e convocato nei medesimi giorni in assenza di un Piano di fabbisogno;

Considerato che

con mozione nr. d'ordine 434 del 27.07.2016 con oggetto “Assunzione personale educativo nidi e scuole dell'infanzia e mantenimento livelli di erogazione del servizio - Mozione collegata alla PD 293/2016 sul Bilancio di previsione”, a firma M5S, si chiedeva a Sindaco e Giunta di impegnarsi affinché, dopo l'entrata in vigore della conversione in legge del D.L. 113/2016, venisse aggiornato per il 2106 il Piano del Fabbisogno del personale docente dei servizi per l'infanzia e avviato il processo di stabilizzazione del personale precario;

con mozione nr. d'ordine 438 del 29.07.2016 con oggetto “Servizi educativi-mozione collegata alla delibera 293/2016” approvata all’unanimità dal Consiglio Comunale nella stessa data, il Consiglio ha invitato il Sindaco e la Giunta a “presentare un piano che garantisca, per l'anno educativo 2016/2017, a cominciare da settembre 2016, il corretto svolgimento dei progetti educativi anche con l'assunzione del personale necessario”.

Considerato altresì che
in data 13.08.2016 l’Assessore alle Politiche Educative dichiarava “al fine di stabilizzare professionalità e competenze acquisite nel corso degli anni e nei servizi educativi comunali, si sta cercando di porre rimedio alle situazioni di precariato che questa Amministrazione ha ereditato” e “l'Amministrazione si sta adoperando perché i servizi all'infanzia...siano efficientati e resi sempre più vicini alle esigenze dei bambini e delle famiglie stesse”;

i Presidenti dei Consigli dei Nidi di Venezia e Terraferma, che rappresentano i genitori, hanno chiesto a più riprese la convocazione da parte dell'Assessore del Coordinamento dei Consigli del Nido senza ottenere, ad oggi, alcuna risposta;

non è dato sapere in che modo l’Amministrazione valuti di rendere i servizi “sempre più vicini alle esigenze dei bambini e delle famiglie stesse” dato che non coinvolge le famiglie in tale valutazione;

Tenuto conto che
in data 08.08.2016 l’organizzazione sindacale DICCAP rinnovava, tra le altre, la richiesta di convocazione di un tavolo urgente di confronto, richiesta condivisa nei giorni successivi da alcune delle forze politiche;

Rilevato che

ad oggi, 17 agosto, nonostante i molteplici appelli ricevuti, non c’è alcuna comunicazione da parte dell’amministrazione che esprima una qualsiasi intenzione di dialogo con i genitori, i consiglieri comunali, nonché i sindacati rappresentanti dei lavoratori;

le affermazioni dell’Assessore alle Politiche Sociali manifestano ancora una volta come l’Amministrazione consideri tali interlocutori (tra l’altro cittadini di cui si considera espressione) soggetti non meritevoli di un tavolo di confronto né di informazioni chiare, oggettive e sostanziate rispetto alle politiche di gestione di un servizio così rilevante per un migliaio di famiglie;

le uniche informazioni a disposizione riguardano la scelta dell’Assessore alle Politiche Sociali di svolgere in prima persona e in assenza del Dirigente Responsabile, colloqui individuali con alcune educatrici in graduatoria, in spregio del principio generale di separazione tra l’attività di indirizzo politico e quella di gestione amministrativa;

Tutto quanto sopra premesso considerato e rilevato, si interroga e si chiede


- di convocare con la massima urgenza la commissione VIII congiunta alla X e XI, sul tema del fabbisogno dei Servizi all’infanzia e conseguente piano di assunzioni;

- che in occasione di tale commissione siano convocati i rappresentanti dei genitori e dei lavoratori

 

Elena La Rocca

 
 
Pubblicata il 17-08-2016 ore 12:54
Ultima modifica 17-08-2016 ore 12:54
Stampa