Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale > Atti dei Consiglieri > Interrogazione nr. d'ordine 269
Contenuti della pagina

Interrogazione nr. d'ordine 269

Logo Elena La Rocca
nr. d'ordine nr. protocollo data pubbl. proponente assessore competente data protocollo data scadenza tipo risposta
269 24 03/03/2016 Elena La Rocca
 
Assessore
Francesca Zaccariotto
 
e p. c.
Al Presidente della IV Commissione
04/03/2016 03/04/2016 in Commissione

 
tipo comunicazionedata pubblicazionetesto
verbale seduta commissione consiliare25-05-2016Leggi

 

Venezia, 3 marzo 2016
nr. ordine 269
n p.g. 24
 

All'Assessore Francesca Zaccariotto


e per conoscenza

Al Presidente della IV Commissione
Alla Presidente del Consiglio comunale
Al Sindaco
Al Capo di Gabinetto del Sindaco
Ai Capigruppo Consiliari
Al Vicesegretario Vicario

 

Oggetto: Stato dell'arte degli interventi di eliminazione delle barriere architettoniche in centro storico

Tipo di risposta richiesta: in Commissione

 

Premesso che

- il 25 maggio 2015, in occasione di un incontro pubblico, tenutosi alla Scoletta dei Calegheri a Venezia, in presenza dei candidati sindaco delle diverse forze politiche, il Comitato per l'Accessibilità di Venezia ha presentato una petizione sottoscritta da più di 6.000 cittadini a sostegno dell'abbattimento delle barriere architettoniche nel Centro Storico;


- in tale occasione tutti i candidati sindaco, incluso l'attuale sindaco in carica Luigi Brugnaro hanno manifestato la volontà di rispondere a questa richiesta;


- sui ponti in Riva degli Schiavoni e alle Zattere si potrebbero realizzare rampe permanenti che consentano alle persone disabili, viaggiatori con valigie, ma anche a passeggini e a chi porta carretti della spesa, di fruire di ampi percorsi privi di barriere architettoniche;


- tali rampe porterebbero, tra l'altro, un risparmio all'amministrazione, che sostiene le spese di trasporto in barca dei disabili, con cadenza anche quotidiana, come accade per gli studenti che si recano a scuola;


- questo tema è particolarmente sentito dai cittadini e ciò è dimostrato dal fatto che olter 6.000 persone hanno aderito alla petizione succitata, mentre diversi cittadini hanno, a mezzo stampa, manifestato contrarietà alla dismissione delle rampe della Venicemarathon attualmente in corso;


considerato che


- il Piano degli Investimenti, delle opere pubbliche e degli interventi di manutenzione per gli esercizi finanziari 2016-2017-2018 alla voce Proventi per il rilascio del permesso di costruire, -Cap.E – Art.E codice 13859- prevede la destinazione di € 300.000,00 per interventi di eliminazione delle barriere architettoniche nel centro storico, per l'anno 2016, mentre nessuno stanziamento è previsto per gli anni successivi;

- tale somma, include il costo dell'IVA, degli eventuali oneri per la sicurezza e del ribasso di gara. Secondo l'opinione dei tecnici degli uffici interessati, consente la realizzazione di interventi su uno, massimo due ponti (il progetto non è ad oggi approvato, quindi la stima non può che essere ipotetica);

- a supporto dell'attività dell'Amministrazione, il suddetto Comitato per l'Accessibilità di Venezia ha reso disponibile a titolo gratuito un progetto per la realizzazione di rampe permanenti;

tutto quanto premesso e considerato, si chiede

- l'esatta localizzazione dell'intervento/i e i criteri di scelta dei ponti interessati;
- lo stato dell'arte delle procedure ed in particolare quando si prevede di bandire la gara e i tempi previsti di realizzazione dell'opera;
- se l'Amministrazione sta cercando altre fonti di finanziamento per poter rispondere in modo più esaustivo ai bisogni di accessibilità nel centro storico e per poter estendere l'intervento almeno a i ponti di Riva degli Schiavoni e delle Zattere

 

Elena La Rocca

 
 
Pubblicata il 03-03-2016 ore 15:24
Ultima modifica 03-03-2016 ore 15:24
Stampa