Logo della CittÓ di Venezia
Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale archivio 2015-2020 > Commissioni consiliari > IV Commissione > Archivio atti > Verbale
Contenuti della pagina

IV Commissione - Verbale

Seduta del 12-11-2018 ore 14:00
congiunta alla V Commissione

 

Consiglieri componenti le Commissioni: Luca Battistella, Maika Canton, Barbara Casarin, Felice Casson, Saverio Centenaro, Ciro Cotena, Maurizio Crovato, Paolino D'Anna, Alessio De Rossi, Francesca Faccini, Rocco Fiano, Gianpaolo Formenti, Giancarlo Giacomin, Giovanni Giusto, Lorenza Lavini, Bruno Lazzaro, Marta Locatelli, Deborah Onisto, Giorgia Pea, Paolo Pellegrini, Francesca Rogliani, Emanuele Rosteghin, Monica Sambo, Davide Scano, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Matteo Senno, Chiara Visentin, Sara Visman

 

Consiglieri presenti: Maika Canton, Barbara Casarin, Saverio Centenaro, Ciro Cotena, Maurizio Crovato, Paolino D'Anna, Alessio De Rossi, Rocco Fiano, Gianpaolo Formenti, Giancarlo Giacomin, Lorenza Lavini, Bruno Lazzaro, Deborah Onisto, Giorgia Pea, Francesca Rogliani, Emanuele Rosteghin, Monica Sambo, Davide Scano, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Matteo Senno, Sara Visman, Enrico Gavagnin (sostituisce Chiara Visentin), Elena La Rocca (sostituisce Francesca Faccini), Silvana Tosi (sostituisce Marta Locatelli)

 

Altri presenti: Assessore Renato Boraso, Assessore Francesca Zaccariotto, Dirigente Franco Fiorin, Funzionaria Insula Alessandra Bolognin

 

Ordine del giorno della seduta

  1. Esame della proposta di deliberazione PD 147 del 04.04.2018: C.I. 14318 . Approvazione del Progetto di FattibilitÓ Tecnico Economica relativo a " 2.2.8. Ambiente e Territorio - Ponti e pontili : messa in sicurezza, sostituzione e realizzazione di nuovi approdi acquei, pontili, bricole e palancole presso Venezia , Pellestrina, Lido, Murano, Burano, Sant'Erasmo, Torcello, Vignole e Tronchetto ( LOTTO 1)" in Variante agli strumenti urbanistici vigenti, ai sensi dell'art.24, comma 2 bis, della L.R. n.27 del 7 novembre 2003.
  2. Esame della proposta di deliberazione PD 148 del 04.04.2018: C.I. 14319. Approvazione del Progetto di FattibilitÓ Tecnico Economica relativo a "2.2.9. Ambiente e Territorio - Ponti e pontili : messa in sicurezza , sostituzione e realizzazione di nuovi approdi acquei, pontili, bricole e palancole presso Venezia, Pellestrina, Lido, Murano, Burano, Sant'Erasmo , Torcello, Vignole e Tronchetto ( LOTTO 2)" in Variante agli Strumenti Urbanistici Vigenti, ai sensi dell'art.24, comma 2 bis, della L.R. n.27 del 7 novembre 2003.

Verbale

Alle ore 14.15 il Presidente della IV Commissione Consiliare Gianpaolo Formenti, di concerto con la Presidente della V Commissione Consiliare Lorenza Lavini, assume la Presidenza della Commissione congiunta e constatata la presenza del numero legale dichiara aperta la seduta. Quindi dà la parola all’Assessore Zaccariotto

ZACCARIOTTO spiega che le due proposte di deliberazione sono simili. Cambiano solo gli importi per la realizzazione degli interventi previsti. L’approvazione del progetto di fattibilità tecnico economica del CI 14318 costituisce variante agli strumenti urbanistici : “ V.P.R.G. per le Isole di Burano, Mazzorbo e Torcello”, “ V.P.R.G. per le isole di Sant.Erasmo e Vignole”, “ V.P.R.G. per l’isola del Lido , “ V.P.R.G. per l’isola di Pellestrina”. L’approvazione del progetto di fattibilità tecnico economica del CI 14319 costituisce variante alla “ V.P.R.G. per la Città Antica” e alla “ V.P.R.G. per l’isola di Murano. I progetti nascono dall’idea di offrire degli ormeggi con sosta temporanea a pagamento a tutti coloro che si spostano giornalmente o periodicamente nella Laguna di Venezia, che siano cittadini veneziani o turisti giornalieri o stagionali. La gestione sarà di AVM

FIORIN precisa che l’intervento con CI 14318 2.2.8 - Lotto 1- prevede la realizzazione dei seguenti nuovi approdi acquei e pontili:
• Mazzorbo;
• S.Erasmo Centro;
• S.Erasmo Torre Massimiliana;
• Malamocco;
• Alberoni;
• Pellestrina Vianelli;
• Pellestrina San Pietro in Volta;
La spesa complessiva è di Euro 1.700.000,00. La spesa è finanziata con Contributo dello Stato Patto per Venezia.
L’intervento con C.I. 2.2.9- Lotto 2- prevede la realizzazione dei seguenti nuovi approdi acquei e pontili:
• Santa Lucia;
• San Giobbe;
• Misericordia;
• Bacini;
• Quintavalle;
• Murano
La spesa complessiva è di Euro 1.509.180,00. La spesa è finanziata con Contributo dello Stato Patto per Venezia. A Venezia ci saranno 323 posti barca a sosta breve, localizzati in 13 punti aree del centro storico e Isole. Il Provveditorato Interregionale per le Opere Pubbliche per il Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia ( ex Magistrato alle Acque) , visto che tutte le localizzazioni previste ricadono nella competenza e gestione del Magistrato, si è dichiarato favorevole alla realizzazione di tali strutture nei limiti della pertinenza. La Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per il Comune di Venezia e Laguna ritiene che dovrà essere sviluppato un atto progettuale approfondito e puntuale in ogni singola localizzazione. Dà parere positivo ai progetti

Alle ore 14.39 entra la Consigliera La Rocca

ViSMAN dichiara di avere qualche perplessità in merito agli interventi. Nota che la volontà politica è quella di creare dei posti barca per chi viene da fuori Venezia ma ritiene che ciò non risolva i problemi di chi vive e lavora nella città e nelle isole. Inoltre ci sono molte prescrizioni da parte della Soprintendenza e non è chiaro quante saranno le risorse per la gestione degli ormeggi

BORASO risponde che ci saranno posti a disposizione sia per i residenti che per chi arriva da fuori Venezia con la barca. Non ci sono problemi di risorse economiche

CROVATO ritiene opportuno che ci siano degli approfondimenti in quanto la spesa è importante ed è la prima volta che si fa una regolamentazione degli ormeggi a tempo. E’ necessario anche approfondire il tema di quali barche debbano pagare e quali no. Chiede se le barche a remi e tradizionali dovranno pagare e in tal caso come faranno a pagare le barche senza targa. Inoltre bisogna trovare altre aree come Murano e l’isola di San Michele per quelle barche che non possono ormeggiare perchè hanno una certa grandezza

ROGLIANI dichiara la sua soddisfazione in merito al progetto. Le risorse economiche sono scarse ma almeno ci saranno nuovi posti barca

SAMBO chiede come verranno impostate le tariffe e se andranno a beneficio dei residenti. Chiede inoltre che il costo per i residenti sia inferiore a quello dei turisti. Evidenzia che c’è la necessità di intervenire nelle darsene del territorio in quanto hanno subito ingenti danni con l’acqua alta

DE ROSSI chiede chiarimenti sui futuri progetti di gestione dei ponti e pontili

FORMENTI fa presente che le acque non sono di pertinenza del Comune di Venezia

SCANO chiede chiarimenti in merito agli approdi acquei, evidenziando che la gestione delle darsene è uno dei servizi in perdita. Ricorda che nel Patto di Venezia la voce di finanziamento riguardava lo scavo dei rii. Ritiene che spendere soldi per i non residenti ed i turisti sia una cosa non opportuna. L’idea era di agevolare i residenti negli spostamenti in città e non di creare un servizio di diporto. Il posto barca diventa un accessorio mentre sono necessari posti barca stabili per liberare le rive e dare soste bianche ai residenti

Alle ore 15.16 esce il Consigliere Senno

BOLOGNINI risponde che le tariffe verrano determinate con AVM. Informa che Insula, durante la redazione dei progetti, ha svolto anche un incontro preliminare con l’ex Magistrato alle Acque. Si sta pensando all’area di San Michele per la creazione di alcuni posti barca per i residenti

RENZO SCARPA fa presente che i veneziani hanno sempre chiesto di avere delle rive a disposizione ed il Comune ha invece ridotto gli spazi assegnabili ai cittadini. Considerando che i residenti sono pochi ed anziani il servizio potrebbe andare in perdita e quindi non si è in grado di capire quanto verrà a costare ai cittadini. Ci sono zone di traffico acqueo intenso ed il traffico di 323 posti barca dovrebbe essere quantificato. Inoltre sono necessari dei posti barca per incentivare le attività di Venezia

Alle ore 15.35 esce il Consigliere Cotena

TOSI ritiene che i veri veneziani siano quelli residenti a Venezia. Invita a tenere in considerazione la proposta del Movimento 5 stelle

ROSTEGHIN ricorda che i progetti sono finanziati con il Contributo dello Stato ( Patto per Venezia) Nota che è mancata la partecipazione delle Municipalità, in particolare quella del Lido. Auspica che nella proposta di deliberazione si tengano in considerazione gli spunti emersi nella seduta odierna

ROGLIANI osserva che non si va ad intasare i canali

SAMBO chiede che nella proposta di deliberazione venga inserita una nota dove si dichiari la disponibilità ad agevolare i residenti. Non ha chiara la volontà politica. Presenterà degli emendamenti

BORASO sottolinea che si è nella fase dello studio di fattibilità tecnico economica . Le risorse sono limitate e la scelta è politica. Gli spazi per le soste bianche ci sono ma deve essere affrontato il tema delle tariffe. I 323 posti barche sono per tutti, residenti e non residenti. E’ importante però trovare delle soluzioni per tutelare i residenti magari attraverso l’utilizzo di abbonamenti. Spera che venga ripristinato il Magistrato alle Acque. Considera condivisibili tutte le valutazioni ma sono state fatte delle scelte

ROSTEGHIN evidenzia l’importanza della residenza nella concessione dei posti barca

BOLOGNINI precisa che il Provveditorato Interregionale per le Opere Pubbliche per il Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia dà la concessione ad opera finita

FIANO ritiene che il progetto non tenga conto delle esigenze dei residenti e degli abitanti di Mestre. Non si può dare la possibilità di usufruire dei posti barca solo a chi viene da fuori

Alle ore 15.45 esce la Consigliera Lavini

Alle ore 15.48 escono i Consiglieri D’Anna e Casarin

CROVATO considera valida l’impostazione della proposta di deliberazione . E’ giusto che chi possiede la barca più grande paghi di più. Sottolinea che il valore della delibera sta nell’affrontare per la prima volta il tema della sosta breve come si fa per i parcheggi delle auto. Fa presente che prima le soste bianche erano garantite dalle rive. Suggerisce l’installazione di telecamere.

VISMAN ricorda che l’obiettivo era di liberare le rive. Perciò gli interventi devono sgravare i canali interni e non intasarli

SCANO chiede chiarimenti su una darsena nuova a San Giobbe

Le proposte di deliberazione in oggetto vengono inviate in Consiglio Comunale per la discussione

Alle ore 16.25 la Presidente dichiara chiusa la seduta

 

 

 

 

Atti collegati
convocazione tabella presenze resoconto sintetico
leggi apri leggi
 
 
A cura della segreteria della Commissione
Pubblicato il 27-02-2020 ore 12:38
Ultima modifica 27-02-2020 ore 12:38
Stampa