Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale archivio 2015-2020 > Commissioni consiliari > IX Commissione > Archivio atti > Verbale
Contenuti della pagina

IX Commissione - Verbale

Seduta del 26-07-2018 ore 09:30

 

Consiglieri componenti la Commissione: Luca Battistella, Maika Canton, Barbara Casarin, Saverio Centenaro, Maurizio Crovato, Paolino D'Anna, Francesca Faccini, Gianpaolo Formenti, Enrico Gavagnin, Giovanni Giusto, Elena La Rocca, Lorenza Lavini, Giorgia Pea, Giovanni Pelizzato, Paolo Pellegrini, Nicola Pellicani, Monica Sambo, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Matteo Senno, Sara Visman

 

Consiglieri presenti: Luca Battistella, Maika Canton, Barbara Casarin, Saverio Centenaro, Maurizio Crovato, Paolino D'Anna, Francesca Faccini, Gianpaolo Formenti, Enrico Gavagnin, Giovanni Giusto, Elena La Rocca, Lorenza Lavini, Paolo Pellegrini, Monica Sambo, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Sara Visman, Alessio De Rossi (sostituisce Giorgia Pea), Rocco Fiano (sostituisce Giovanni Pelizzato), Giancarlo Giacomin (assiste), Deborah Onisto (assiste), Francesca Rogliani (assiste), Emanuele Rosteghin (sostituisce Nicola Pellicani), Silvana Tosi (assiste), Chiara Visentin (sostituisce Matteo Senno)

 

Altri presenti: Assessore Paola Mar, Dirigente Francesco Bortoluzzi, Funzionaria Tiziana Gregolin

 

Ordine del giorno della seduta

  1. illustrazione proposte di emendamento, pareri delle MunicipalitÓ, approfondimento richieste sulla proposta di deliberazione PD 312/2018: "Nuovo Regolamento per le AttivitÓ di Somministrazione di Alimenti e Bevande"

Verbale

Alle ore 10.00 il Presidente della IX Commissione Consiliare Paolo Pellegrini, constatata la presenza del numero legale, dichiara aperta la seduta illustrando l’ordine del giorno. Quindi dà la parola al Consigliere Fiano

FIANO chiede, se per aprire un esercizio pubblico in deroga al nuovo regolamento, sono necessari tutti i requisiti citati al punto 2 del deliberato

BORTOLUZZI risponde che non si tratta di una deroga ai punteggi ma all’apertura di locali in ambito di tutela. Quindi illustra i pareri delle Municipalità in merito alla proposta di deliberazione: la Municipalità di Favaro Veneto e quella di Marghera hanno espresso parere favorevole. La Municipalità di Lido Pellestrina, la Municipalità di Venezia e la Municipalità di Chirignago non hanno espresso parere per mancanza del numero legale. La Municipalità di Mestre ha espresso parere favorevole con osservazioni

SAMBO dichiara che presenterà una mozione che impegnerà l’Amministrazione ad inserire nel regolamento di igiene urbana l’obbligo per i pubblici esercizi e take away di utilizzare per l’asporto contenitori esclusivamente biodegradabili e prevedere l’installazione di cestini per la raccolta differenziata all’esterno dei loro locali

CENTENARO comunica che il Gruppo Forza Italia ha presentato degli emendamenti

MAR risponde che gli emendamenti sono stati recepiti. Inoltre sono state recepite anche tutte le osservazioni delle categorie economiche

SAMBO chiede che venga chiarita la ratio dei punteggi nelle varie zone in particolare per quanto riguarda la Giudecca

MAR risponde che il Regolamento prevede una zonizzazione dell’intero territorio comunale e suddivide la città antica in 24 microzone di cui 6, caratterizzate da particolari esigenze di tutela ambientale, culturale, monumentale, paesaggistica, territoriale e storico- artistica. La ratio dei punteggi è cercare di elevare la qualità dei locali negli ambiti di tutela

FACCINI chiede chiarimenti sul punteggio di Murano che è inferiore a quello di Burano- Torcello

MAR risponde che Murano si è fermata ad un punteggio di 140 per un problema di equilibrio tra le varie zone.

VISMAN fa presente che per alcune zone, anche fuori ambito di tutela, è stato riconosciuto un punteggio minimo di 200 e che la zona di Murano dal punto di vista del flusso turistico è analoga a quella di Burano. Quindi propone di modificare il punteggio di Murano portandolo da 140 a 200

MAR ritiene possibile che il punteggio di Murano venga portato a 170

PELLEGRINI nota che gli emendamenti presentati tendono ad innalzare i punteggi, perciò bisogna ripensare ai criteri della zonizzazione

ONISTO evidenzia che nella terraferma ,dove c’è un problema di degrado, l’insediamento di un’attività è solo un bene. Ritiene importante permettere l’insediamento di attività in zone che ne hanno bisogno

MAR risponde che è necessario trovare sempre un equilibrio. Si è cercato, nell’ottica di un bilanciamento, di rivitalizzare determinate zone ma con locali di un certo livello

PELLEGRINI nota che ci sono varie visioni ma inserire tutto il centro storico nell’ambito tutela metterebbe fine alle speculazioni

Alle ore 10.39 entra il Consigliere Renzo Scarpa

FACCINI ritiene che l’innalzamento a 100-140 punti per determinate zone non sia una richiesta così impossibile

LA ROCCA chiede chiarimenti su alcune aree periferiche che hanno punteggi inferiori

BORTOLUZZI risponde che in alcuni casi i 50 punti hanno fatto la differenza. Ora si stanno cambiando i criteri

FORMENTI nota che si può arrivare facilmente ai punteggi da raggiungere. Pensa che azzerrare troppo il punteggio finisca con il limitare le nuove aperture

MAR informa che sono state apportati dei correttivi al regolamento . C’è stato un allargamento della tutela del centro storico. Spera che la proposta di deliberazione venga approvata con il massimo consenso

Alle ore 10.52 il Presidente dichiara sciolta la seduta

 

 

 

 

Atti collegati
convocazione tabella presenze resoconto sintetico
leggi apri leggi
 
 
A cura della segreteria della Commissione
Pubblicato il 14-10-2019 ore 12:10
Ultima modifica 14-10-2019 ore 12:10
Stampa