Logo della CittÓ di Venezia
Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale archivio 2015-2020 > Commissioni consiliari > IV Commissione > Archivio atti > Verbale
Contenuti della pagina

IV Commissione - Verbale

Seduta del 27-06-2018 ore 15:00
congiunta alla V Commissione

 

Consiglieri componenti le Commissioni: Luca Battistella, Maika Canton, Barbara Casarin, Felice Casson, Saverio Centenaro, Ciro Cotena, Maurizio Crovato, Paolino D'Anna, Alessio De Rossi, Francesca Faccini, Andrea Ferrazzi, Rocco Fiano, Gianpaolo Formenti, Giancarlo Giacomin, Giovanni Giusto, Lorenza Lavini, Bruno Lazzaro, Marta Locatelli, Deborah Onisto, Giorgia Pea, Paolo Pellegrini, Francesca Rogliani, Monica Sambo, Davide Scano, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Matteo Senno, Chiara Visentin, Sara Visman

 

Consiglieri presenti: Maika Canton, Barbara Casarin, Saverio Centenaro, Ciro Cotena, Maurizio Crovato, Paolino D'Anna, Alessio De Rossi, Rocco Fiano, Gianpaolo Formenti, Giancarlo Giacomin, Bruno Lazzaro, Deborah Onisto, Giorgia Pea, Monica Sambo, Davide Scano, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Matteo Senno, Chiara Visentin, Sara Visman, Enrico Gavagnin (sostituisce Francesca Rogliani), Elena La Rocca (sostituisce Felice Casson), Ottavio Serena (sostituisce Lorenza Lavini), Silvana Tosi (sostituisce Marta Locatelli)

 

Altri presenti: Assessore Renato Boraso, Dirigente Simone Agrondi, Presidente MunicipalitÓ Chirignago Gazzera Gianluca Trabucco, Cittadina Dal Moro Rosanna

 

Ordine del giorno della seduta

  1. Illustrazione della Deliberazione di Giunta Comunale n.207 del 13 giugno 2018: " S.F.M.R. Comune di Venezia- Nodo della Gazzera. Int 1.08 - Nuova Fermata S.F.M.R. di Gazzera; Int.1.09 - Raccordo viario Brendole/Castellana; Int.1.10- Nuova Fermata S.F.M.R. di Olimpia/Mestre Centro". Approvazione Accordo di programma con Regione Veneto. Atto da pubblicare ai sensi dell'art.23, comma 1, lett.d) del d.lgs 33/2013

Verbale

Alle ore 15.26 il Presidente della IV Commissione Consiliare Gianpaolo Formenti, assume la presidenza della Commissione congiunta IV + V e constatata la presenza del numero legale,dichiara aperta la seduta illustrando l'ordine del giorno. Dopodichè da la parola all'Assessore Boraso

BORASO spiega che la deliberazione di Giunta in oggetto va ad approvare lo schema di Accordo di Programma, da sottoscriversi con la Regione Veneto, per l'esecuzione da parte del Comune, di lavori nell'ambito dell'appalto denominato " S.F.M.R. Comune di Venezia – Nodo della Gazzera- Nuova fermata S.F.M.R. di Olimpia/ Mestre Centro". Verranno rimessi in gestione 24 milioni di euro, 22 stanziati dalla Regione e 2 dal Comune di Venezia. Le opere saranno divise in quattro tranche. Una parte farà capo a Ca' Farsetti, una a RFI e Veneto Strade, e le altre due alla Regione. Ci saranno 4 cantieri e 4 appalti diversi. Il Comune gestirà 6 milioni di euro

AGRONDI illustra la planimetria generale degli interventi previsti. Quindi fa presente che a seguito di un fallimento i cantieri ripartiranno dopo l'estate. Le opere rimaranno quelle appaltate e la Regione farà da coordinamento. Il Comune avvierà anche l'uscita dei residenti dalla case. A causa però dei 3 sottopassi ci potranno essere delle contestazioni. Inoltre alcune imprese devono ancora essere pagate

Alle ore 15.43 entra il Consigliere Scano

LAZZARO chiede se ci saranno dei parcheggi e quanto lontani saranno dalla stazione

AGRONDI risponde che i parcheggi con circa 60 posti macchine si trovano sopra la rotatoria e sono lontani circa 100 metri dalla stazione

Alle ore 15.48 entra la Consigliera la Rocca

GIANLUCA TRABUCCO dichiara che la Municipalità di Chirignago Gazzera non ha nulla da eccepire sul progetto che porterà importanti benefici ma rimane in sospeso la situazione di chi abita tra i due passaggi a livello. Il Comune e la Regione devono trovare le risorse per degli indenizzi come per il Passante. Bisogna trovare una soluzione per chi, dopo i lavori sarà imprigionato in via Gazzera Alta. Comunica che in merito la Municipalità ha fatto un ordine del giorno

Alle ore 15.56 entra il Consigliere Ottavio Serena

CROVATO spera che si trovi una soluzione al problema dei residenti che vivono tra i due passaggi a livello

VISMAN dichiara di essere favorevole alla soluzione che era stata già proposta anni fa anche dai rappresentanti del movimento 5 stelle della Municipalità in quanto è quella meno impattante e costosa. E' necessario però trovare assolutamente una soluzione per le famiglie in difficoltà

BORASO sottolinea l'importanza del tema. Bisogna però guardare i risultati non il colore politico. La concertazione politica serve infatti a superare le idee diverse. E' difficile che il Comune possa risolvere il problema delle 80 famiglie residenti perchè non ha soldi per trasferirle e anche se li avesse non potrebbe giustificarli alla Corte dei Conti. Una soluzione sarebbe costruire una proposta per partecipare al bando periferie ed ottenere dei finanziamenti nel caso venisse rifinanziato dal governo

SAMBO ricorda che la questione delle famiglie residenti è stata sollevata ancora tempo fa. Fa presente che il Comune di Venezia è arrivato ultimo al bando delle periferie. Con i fondi poi sono state finanziate altre cose come la Cittadella della Giustizia

FIANO chiede se c'è un coordinamento tra le società appaltanti. Chiede inoltre se il Comune controlla tali società in quanto bisogna prestare molta attenzione. Ritiene che il bando delle periferie dovesse essere utilizzato meglio

RENZO SCARPA chiede se ci sono obiettivi temporali di massima e se esistono garanzie che non succeda quello che è già successo in passato.Chiede inoltre se ci sono novità in merito al pagamento dell'impresa in sub-appalto

ROSANNA DAL MORO ( Cittadina) chiede se verranno messe le telecamere nei sottopassi. Chiede inoltre che qualcuno paghi per la situazione che si è venuta a creare vista anche la svalutazione delle case . Dichiara che i cittadini sono pronti a fare causa

BORASO risponde che la convenzione risale a qualche anno fa e al capitolo di bilancio non erano previsti fondi per il risarcimento delle case. I cittadini hanno però ragione. Oggi comunque c'è la condizione per il tema periferie. Informa che la Regione ha indicato nella NET – Engineering il soggetto che controlla ma anche il Comune controllerà. I termini dei lavori saranno di 24 mesi. La procedura degli appalti non sarà più al massimo ribasso e ciò porterà più garanzie. In merito ai pagamenti ci sono imprese che non erano state pagate e la Regione sta cercando di risolvere la questione

AGRONDI sottolinea che l'appalto precedente era al massimo ribasso. Ora l'appalto è stato diviso in più interventi. Sui sub-appaltatori effettivamente ci sono dei problemi

RENZO SCARPA nota che intorno al problema delle 80 famiglie c'è un rimpallo di responsabilità. Non si può far pesare ai cittadini i cambiamenti della città. Bisogna trovare il modo di portare la questione in Consiglio Comunale

Alle ore 16.35 esaurito l'ordine del giorno il Presidente dichiara sciolta la seduta

 

 

 

 

Atti collegati
convocazione tabella presenze resoconto sintetico
leggi apri leggi
 
 
A cura della segreteria della Commissione
Pubblicato il 21-09-2018 ore 15:17
Ultima modifica 21-09-2018 ore 15:17
Stampa