Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale > Commissioni consiliari > IV Commissione > Archivio atti > Verbale
Contenuti della pagina

IV Commissione - Verbale

Seduta del 20-06-2018 ore 15:00
congiunta alla V Commissione

 

Consiglieri componenti le Commissioni: Luca Battistella, Maika Canton, Barbara Casarin, Felice Casson, Saverio Centenaro, Ciro Cotena, Maurizio Crovato, Paolino D'Anna, Alessio De Rossi, Francesca Faccini, Andrea Ferrazzi, Rocco Fiano, Gianpaolo Formenti, Giancarlo Giacomin, Giovanni Giusto, Lorenza Lavini, Bruno Lazzaro, Marta Locatelli, Deborah Onisto, Giorgia Pea, Paolo Pellegrini, Francesca Rogliani, Monica Sambo, Davide Scano, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Matteo Senno, Chiara Visentin, Sara Visman

 

Consiglieri presenti: Luca Battistella, Barbara Casarin, Saverio Centenaro, Maurizio Crovato, Paolino D'Anna, Alessio De Rossi, Francesca Faccini, Gianpaolo Formenti, Giancarlo Giacomin, Lorenza Lavini, Bruno Lazzaro, Deborah Onisto, Giorgia Pea, Davide Scano, Alessandro Scarpa, Matteo Senno, Chiara Visentin, Sara Visman, Enrico Gavagnin (sostituisce Francesca Rogliani), Elena La Rocca (sostituisce Monica Sambo), Ottavio Serena (sostituisce Renzo Scarpa), Silvana Tosi (sostituisce Ciro Cotena)

 

Altri presenti: Assessore Renato Boraso, Dirigente Loris Sartori

 

Ordine del giorno della seduta

  1. Esame della proposta di deliberazione PD 231/2018 :" Variante al Piano degli Interventi n.20 ai sensi dell'art.18 della L.R. 11/2004 per la modifica dell'art.61 " ViabilitÓ e fasce di rispetto stradale" delle N.T.S.A. della V.P.R.G. per la Terraferma. Controdeduzioni alle osservazioni ed approvazione.

Verbale

Alle ore 15.14 il Presidente della IV Commissione Consiliare di concerto con la Presidente della V Commissione Consiliare Lorenza Lavini, constatata la presenza del numero legale, dichiara aperta la seduta ed illustra l'ordine del giorno. Quindi da la parola all'Assessore Boraso

BORASO spiega che la variante al Piano degli Interventi n.20 è stata adottata con deliberazione di Consiglio Comunale l'11 gennaio 2018 ed è stata depositata a disposizione del pubblico per trenta giorni. In tale termine chiunque poteva presentare osservazioni ed opposizioni alla suddetta variante. Sono pervenute 9 osservazioni, di cui 4 nei termini stabiliti e 5 fuori termine che non potevano essere accettate. Sono state accolte in parte, delle osservazioni che ritenevano eccessiva la distanza di 300 metri dei distributori di carburanti con aree attrezzate per la ricarica di veicoli elettrici e/o di alimentazione alternativa dagli edifici residenziali, equiparando la distribuzione di carburanti alle ricariche elettriche. Nella proposta di deliberazione in esame è stato riformulato un nuovo testo in cui si dichiara ammissibile la deroga alla distanza degli edifici residenziali ,a condizione che riguardi la realizzazione esclusivamente di aree attrezzate per la ricarica di veicoli elettrici e vi sia l'acquisizione dei pareri favorevoli di tutti gli Enti e organi tecnici competenti

VISMAN legge il suo emendamento dove propone che " solamente nella condizione che le opere riguardino la realizzazione esclusivamente di aree attrezzate per la ricarica di veicoli elettrici, viene consentita la diminuzione della distanza minima dagli edifici residenziali portandola a non meno di 100 metri, fermo restando che vi sia l'acquisizione dei pareri favorevoli di tutti gli Enti e organi tecnici competenti"

CENTENARO chiede con quale criterio è sta decisa la distanza dei 300 metri

DE ROSSI chiede chiarimenti in merito al disposto B1 e come verrà modificata la proposta di deliberazione

BORASO risponde che le norme relative al distributore normale sono dentro al regolamento edilizio. Ci sono però altri distributori che non sono inclusi nel regolamento. Dichiara che vedrà l'emendamento della Consigliera Visman

ONISTO chiede chiarimenti sul paragrafo B della proposta di deliberazione

BORASO risponde che la deroga alla distanza dagli edifici residenziali viene data di volta in volta a condizione che riguardi la realizzazione esclusivamente di aree attrezzate per la ricarica di veicoli elettrici

LAZZARO informa che, su richiesta di un cittadino di Trivignano, i vigili del fuoco hanno risposto che i permessi per i distributori vengono dati dal Ministero. E' necessario perciò valutare attentamente alcune situazioni

Alle ore 15.44 entra il Consigliere D'Anna

DE ROSSI dichiara che le distanze minime verranno discusse come gruppo di maggioranza

LA ROCCA chiede se la deroga è a totale discrezione degli uffici

GIACOMIN chiede se i 300 metri di distanza possono essere adottati anche per le cisterne

CENTENARO sottolinea che l'elettrico non crea inquinamento e una volta che gli organi competenti hanno dato parere favorevole non c'è problema

ONISTO chiede deludicazioni in merito al riferimento normativo che diceva che non si potevano più installare distributori all'interno della città

Alle ore 15.55 esce il Consigliere Giacomin

FORMENTI precisa che si è in fase di illustrazione della proposta di deliberazione. Nella prossima seduta di commissione si cercherà anche di illustrare le zone di distribuzione dei carburanti

DE ROSSI chiede che i riferimenti normativi relativi la distribuzione dei carburanti vengano inseriti nella cartellina della Commissione

BATTISTELLA invita a distinguere la questione tra urbanistica e sicurezza. L'organo di sucurezza si prenderà le sue responsabilità

SARTORI precisa che tutti gli impianti attualmente sono conformi alla normativa regionale che detta le norme in materia di razionalizzazione ed ammodernamento della rete distributiva dei carburanti. I 300 metri di distanza sono un elemento di sicurezza aggiuntiva. Dichiara che fornirà la documentazione in merito

Alle ore 16.05 il Presidente dichiara sciolta la seduta

 

 

 

 

Atti collegati
convocazione tabella presenze resoconto sintetico
leggi apri leggi
 
 
A cura della segreteria della Commissione
Pubblicato il 21-09-2018 ore 15:13
Ultima modifica 21-09-2018 ore 15:13
Stampa