Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale > Commissioni consiliari > XI Commissione > Archivio atti > Verbale
Contenuti della pagina

XI Commissione - Verbale

Seduta del 20-06-2018 ore 10:00
congiunta alla V Commissione

 

Consiglieri componenti le Commissioni: Luca Battistella, Maika Canton, Barbara Casarin, Felice Casson, Saverio Centenaro, Maurizio Crovato, Paolino D'Anna, Alessio De Rossi, Francesca Faccini, Andrea Ferrazzi, Rocco Fiano, Gianpaolo Formenti, Enrico Gavagnin, Giancarlo Giacomin, Giovanni Giusto, Elena La Rocca, Lorenza Lavini, Bruno Lazzaro, Marta Locatelli, Deborah Onisto, Giovanni Pelizzato, Francesca Rogliani, Monica Sambo, Davide Scano, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Matteo Senno, Ottavio Serena, Chiara Visentin, Sara Visman

 

Consiglieri presenti: Barbara Casarin, Maurizio Crovato, Paolino D'Anna, Alessio De Rossi, Giancarlo Giacomin, Giovanni Giusto, Elena La Rocca, Deborah Onisto, Monica Sambo, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Matteo Senno, Sara Visman, Ciro Cotena (sostituisce Francesca Rogliani)

 

Altri presenti: Assessore Paolo Romor, Funzionaria Cristiana Scarpa, Antonio Borgo e Federico Antinori Lipu Venezia

 

Ordine del giorno della seduta

  1. Tutela del Fratino e protezione delle zone di nidificazione e riproduzione. Visita all'oasi protetta del Lido - San Nicol˛ e audizione di esperti.

Verbale

Alle ore 10:15 il consigliere Senno assume la Presidenza e, constatata la presenza del numero legale, dichiara aperta la seduta. Ricorda che una volta la presenza del Fratino era abituale e che oggi, nel recinto, sono presenti 28 coppie.

La Commissione si sposta sul litorale.

BORGO fa vedere con il cannocchiale il Fratino che, oggi, ha due problemi: l'uomo che passeggia sulla spiaggia, si tratta quindi di pressioni antropiche, mentre è risolto il problema dei cani con le recinzioni, creando un miglioramento della situazione. Il secondo problema sono i corvidi, che negli anni 90 qui non c'erano e oggi invece sono un problema. Per queste ultime la soluzione è difficile. Spiega alcune soluzioni ricercate. Infine Si è provato con la soluzione dei Fraticelli, per difendere i Fratini. Per l'anno prossimo l'idea è quella di fare delle zone ad hoc e spostarli in una zona diversa, perché qui non riescono bene a mangiare. I pulcini per crescere hanno 20 giorni e mangiano in battigia: qui sono facili prede per i corvi.

ROMOR spiega alcune problematiche e la cartellonistica con dei suggerimenti che vanno rispettati.

BORGO spiega che si tratta dell’etica del compromesso.

ANTINORI spiega che gli stessi problemi ci sono anche in altre parti del mondo.
Alle ore 10: 45 esce il consigliere Alessandro Scarpa.

La commissione si sposta in battigia per vedere la cartellonistica con i percorsi suggeriti per non infastidire i Fratini quando mangiano.

ROMOR spiega quanto sia importante seguire la cartellonistica.

CRISTIANA SCARPA spiega che manca ancora la delibera Regionale per affidare il Comune le misure di conservazione, poi le convenzioni per la gestione di questa zona e Ca’ Roman sono pronte.

BORGO spiega alcune problematiche tecniche della cartellonistica e illustra alcuni numeri.

Alle ore 11: 10 la commissione rientra nella zona del Pachuka.

ROMOR spiega che lo scopo della commissione è creare un'occasione per divulgare informazioni ai cittadini: tante persone continuano il loro viavai in battigia, comprensibile, ma perché probabilmente non lo sanno. Serve una maggior divulgazione. Spiega che il dottor Borgo opera in modalità di compromesso, riscontrando una grande condivisione: non l'hanno mai avviata infatti come una battaglia intransigente. Il patrimonio di quest'isola è anche ambientale: lo sviluppo economico dell'isola deve esserci anche come tutela ambientale. Cita il piano degli arenili e l'adeguamento delle concessioni a le altre concessioni adeguate alle zone di nidificazione.

BORGO spiega che i Fratini iniziano a deporre a fine marzo e gli ultimi nidi si schiudono dopo il Redentore. Gran parte vanno in Africa e poi tornano. Ci sono quasi sempre state nove coppie contemporaneamente presenti e, quest'anno, 13: per cui il lavoro fatto sembra essere nella direzione giusta. Se si sospendono queste attività il Fratino sparisce. Loro monitorano la situazione ogni giorno: l'anno scorso ci sono stati 0 pulcini quest'anno sono a 5.

ROMOR spiega che per la cartellonistica faranno parlare gli uffici multimediale e ambiente.

ANTINORI spiega che la comunicazione è importante: servirebbe un servizio televisivo.

CRISTIANA SCARPA spiega che sono stati fatti degli incontri con le scuole: oggi serve fare qualcosa di continuativo. Negli ultimi 2-3 anni si è persa la continuità dell'attività di sensibilizzazione con le scuole per Ca’ Roman e Alberoni, ma non per San Nicoletto. La Regione si è impegnata a reperire risorse. Il Comune ha 25.000€ per attività non ordinarie, cioè cartellonistica, e 15.000€ per attività di sensibilizzazione con le scuole: sono somme per i prossimi tre anni.
Alle ore 11: 20 esce la consigliera La Rocca.

SAMBO chiede informazioni sugli accordi con la Regione e la città Metropolitana per le questioni di competenza.

CRISTIANA SCARPA  risponde che ci sono due profili: uno faunistico venatorio, che era in capo alla città Metropolitana e poi è stato dato alla regione che forse lo restituisce ma comunque il Comune non c'entra. Il secondo di misure di conservazione che sono della Regione che dovrebbe, con delibera, darle al Comune. Con questa delibera spenderanno i soldi per le nostre funzioni. Vorrebbero evitare di appoggiarsi al Codice dei Contratti ma, con la riforma del terzo settore, è possibile fare convenzioni e collaborazioni con associazioni di volontariato con procedura comparativa, per cui serve comunque un bando aperto e non si può andare in affidamento diretto.

SAMBO chiede informazioni sui progetti dei servizi educativi.

CRISTIANA SCARPA risponde che per quest'anno, per questioni di tempistiche, è stato difficile: ritiene però opportuno collaborare con i servizi educativi ma serve la delibera della Regione.

SAMBO, sulla proposta di deliberazione in Regione, informa che sta chiedendo di velocizzare con i consiglieri regionali di riferimento; chiede all'Assessore informazioni sui rapporti con gli stabilimenti balneari, se ci si coordini e se siano collaborativi, visto anche il nuovo colosso che sbarcherà al Lido nell’area dell’ex ospedale.

ONISTO spiega che proprio in questo periodo in Thetis ci sono delle riunioni per le opere compensative del Mose: chiede se all'interno di questo spazio si possa trasferire un aspetto come questo e chiede all'Assessore di provarci.

ROMOR non crede ci saranno problemi di interlocuzione col soggetto che sanerà l'area dell'ex ospedale al mare: è un concetto, quello dell'isola Green, che parte dal Ministero.

ANTINORI ricorda che paradossalmente l'abbandono dell'ospedale al mare ha rigenerato l'area della spiaggia dal punto di vista naturalistico: un caso forse unico in Italia; spera si riuscirà a conservare quanto c'è, la valuta un'occasione unica.

SAMBO lo spera e ricorda che non hanno ancora visto il progetto al riguardo. Chiede di discutere anche delle altre Oasi, ad esempio degli Alberoni e di Ca’ Roman, che hanno le loro problematiche.

Alle ore 12:05 il Presidente Senno, non essendoci ulteriori domande, dichiara chiusa la seduta.

 

 

 

 

Atti collegati
convocazione tabella presenze resoconto sintetico
leggi apri leggi
 
 
A cura della segreteria della Commissione
Pubblicato il 17-08-2018 ore 12:06
Ultima modifica 17-08-2018 ore 12:06
Stampa