Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale archivio 2015-2020 > Commissioni consiliari > IV Commissione > Archivio atti > Verbale
Contenuti della pagina

IV Commissione - Verbale

Seduta del 09-05-2018 ore 15:30

 

Consiglieri componenti la Commissione: Luca Battistella, Maika Canton, Barbara Casarin, Felice Casson, Saverio Centenaro, Ciro Cotena, Paolino D'Anna, Rocco Fiano, Gianpaolo Formenti, Giovanni Giusto, Bruno Lazzaro, Deborah Onisto, Giorgia Pea, Paolo Pellegrini, Francesca Rogliani, Monica Sambo, Davide Scano, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Chiara Visentin, Sara Visman

 

Consiglieri presenti: Maika Canton, Barbara Casarin, Saverio Centenaro, Ciro Cotena, Rocco Fiano, Gianpaolo Formenti, Bruno Lazzaro, Deborah Onisto, Francesca Rogliani, Monica Sambo, Davide Scano, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Sara Visman, Alessio De Rossi (sostituisce Chiara Visentin), Francesca Faccini (sostituisce Felice Casson), Giancarlo Giacomin (sostituisce Luca Battistella), Silvana Tosi (sostituisce Paolino D'Anna)

 

Altri presenti: Assessore Renato Boraso, Dirigente Loris Sartori, Consigliere comunale Davide Scano

 

Ordine del giorno della seduta

  1. Discussione dell'interpellanza nr. d'ordine 826 (nr. prot. 132) con oggetto "Apertura al traffico di via Costa, lato via Olivi, e contrasto col PGTU vigente - INTERPELLANZA ai sensi dellĺart. 8 del Reg. C.C. ", inviata da Davide Scano
  2. Discussione dell'interpellanza nr. d'ordine 981 (nr. prot. 37) con oggetto "Attivazione ZTL in via Del Lavoratore a Marghera - INTERPELLANZA ai sensi dellĺart. 8 del Reg. C.C.", inviata da Davide Scano

Verbale

Discussione dell'interpellanza nr. d'ordine 981 (nr. prot. 37) con oggetto "Attivazione ZTL in via Del Lavoratore a Marghera - INTERPELLANZA ai sensi dell’art. 8 del Reg. C.C.", inviata da Davide Scano

Alle ore 15.55 il Presidente della IV Commissione Consiliare Gianpaolo Formenti, constatata la presenza del numero legale,dichiara aperta illustrando l'ordine del giorno. Quindi da la parola al Consigliere Scano

SCANO illustra la sua interpellanza ad oggetto: "Apertura al traffico di via Costa, lato via Olivi, e contrasto col PGTU vigente". Quindi chiede:
1. di spiegare quali siano i motivi a fondamento della modifica viabilistica in corso che porta indietro di 15 anni la politica in materia di mobilità, contraddicendo del resto tutti gli atti e programmi vigenti ( PGTU, PUM e PAT);
2. quale sia l'atto con cui è stata approvata questa modifica viabilistica e quale sia il parere tecnico espresso dai dirigenti competenti e quello espresso da AVM S.p.A. circa i possibili effetti sulle linee TPL transitanti nella zona;
3. quali siano i volumi di traffico attuali e stimati per il futuro nelle ore di punta, per entrambe le direzioni di marcia, delle vie Carducci, Olivi, Cappuccina e Costa;
4. se e come l'amministrazione pensa di continuare a garantire l'incolumità di pedoni, ciclisti, utenza del parchetto pubblico, delle due scuole presenti in via Costa e della mensa dei frati cappuccini;
5. se, il parcheggio di via Costa non rientri,come gli altri parcheggi, nell'affidamento in house dei servizi accessori alla mobilità e quali siano gli effetti di questa esclusione;
6. se e perchè non si sia pensato, per risollevare le sorti del parcheggio, di agire innanzitutto sulla leva tariffaria, sia quella dei clienti occasionali sia quella degli abbonati( residenti e lavoratori);
7. se e dove AVM abbia proceduto alla " piantumazione di 15 nuovi alberi di dimensioni adeguate", in sostituzione del trapianto degli alberi rimossi, come scritto nella nota del 23.11.2007 ;
8. se e con quale periodicità viene svolta la manutenzione del manto erboso sovrastante il parcheggio. Si spieghino altresì i motivi per cui tale aree non siano fruibili come originariamente previsto nel progetto
Invita a dare la parola ai cittadini presenti

Alle ore 16.02 entrano i Consiglieri Fiano e Faccini

CLAUDIO BELTRAME ( Cittadino) segnala che il traffico in via Carducci e in via Costa si è intensificato. Le auto che tagliano per via Costa approfittano della scorciatoia per proseguire verso Corso del Popolo e San Giuliano. Ritiene che il parcheggio non sia utile in quanto si fermano poche macchine. Ci sono poi i furgoni che parcheggiano per scaricare la merce ai negozi occupando la strada. Il tratto pedonale viene utilizzata da ciclisti e moto, costringendo i pedoni a percorrere pericolosamente la carreggiata

BORASO risponde che la modifica della viabilità della strada è un provvedimento sperimentale per incentivare l'utilizzo piuttosto scarso del parcheggio di via Costa. Si è scelto di non sospendere i lavori. Fra poco aprirà l'M9 e tale parcheggio diventerà importante. I dati però parlano di un 30% di presenze in più nella struttura con una media salita da 98 a 126 clienti al giorno. A contribuire è stata anche la tariffa ribassata da due a un euro per la prima ora e le iniziative a sostegno delle famiglie come la possibilità per i genitori che accompagnano i figli alle scuole della zona di lasciare gratis l'auto in sosta per 30 minuti. L'incremento di ingressi poi ha garantito anche un incremento di risorse. Rimane indispensabile però la presenza dei vigili per scoraggiare i furbetti che non rispettano le regole. Verrano riformulati il PUM ed il PUT e verrà così riformulata anche la viabilità. Ci saranno inoltre audizioni della Municipalità ed altri soggetti per fare un piano urbano sostenibile. Non vengono riscontrate interferenze sulle linee TPL. Non sono stati quantificati i volumi di traffico ma se piove una persona può parcheggiare e portare il bambino a scuola senza spese. Si verificherà con gli uffici se ci sono risorse per fare dei controlli puntuali. Il percorso pedonale ora è più sicuro. Infatti prima via Costa era diventata una strada con parcheggi abusivi impedendo il passaggio ai pedoni. C'è l'obbligo della ripiantumazione degli alberi e si farà carico di dialogare in merito con il verde pubblico e l'Assessore De Martin. Il manto erboso che ricopre il parcheggio e non consente l'accesso alle persone disabili è un problema ma la pendenza è eccessiva perciò dobbiamo tenerlo così. E' importante monitorare con più attenzione l'accesso alla strada ma non ci sono stati incidenti importanti

FIANO chiede se c'è per il parcheggio un sistema di abbonamento tipo garage comunale

BORASO risponde che è stato fatto un bando per i parcheggi con tariffe diverse. Si pensa alla possibilità di accedere al parcheggio di via Costa con un pass

SCANO ritiene che ci sia ancora molto da lavorare. E' necessario sentire i dirigenti delle società partecipate. Nota che non c'è ancora il bando per i parcheggi

BORASO risponde che il bando parcheggi c'è e l'attività potrebbe essere affidata anche ai privati. Il parcheggio di via Costa però è costato ad AVM 15 milioni di euro ed è molto faticoso che un privato possa restituire tale somma

Alle ore 16.49 escono i Consiglieri Centenaro, Onisto e Alessandro Scarpa

SCANO dichiara di essere parzialmente soddisfatto

Alle ore 16.55 il Presidente passa al 2° punto all'ordine del giorno ed invita il Consigliere Scano ad illustrare la sua interpellanza

SCANO illustra la sua interpellanza ad oggetto: " Attivazione ZTL in via Del Lavoratore a Marghera". Quindi chiede:
1. di spiegare se e come l'Amministrazione abbia valutato l'installazione della segnaletica " Divieto di Transito Autocarri" in via Del Lavoratore a Marghera con annessa telecamera, dopo una curva e quasi davanti all'ingresso di un gruppo aziende che necessitano, per lavoro, dell'impiego di mezzi eccedenti i limiti ora vietati;
2. di spiegare se e come si stia valutando la necessità di aggiornare e modificare la regolamentazione del transito e sosta nelle ZTL VAM, per rispondere meglio alle esigenze delle imprese produttive, contemperando al tempo stesso le esigenze della residenzialità, con eventuali misure e opere di compensazione;
3. di valutare almeno, nell'immediato, lo spostamento del varco elettronico, escludendo dalla ZTL VAM 5 i due fabbricati produttivi presenti ai due lati di via Del Lavoratore

GIACOMIN sottolinea la problematicità del transito in quella zona

SANDRA IRRERA ( Cittadina) dichiara di essere contitolare di una azienda il cui unico accesso carrabile cade proprio dentro la zona VAM. Data l'attività della ditta c'è la necessità di far passare camion di dimensioni superiori a quelle previste e c'è il rischio anche di incidenti. Chiede che vengano spostate almeno di 20 metri le telecamere posizionate in via Del Lavoratore

DE ROSSI pensa che il problema non sia il rischio di incidenti. Trova strano che non ci siano stati confronti tra gli organi preposti e l'azienda in quanto un'adeguata informativa è doverosa. Invita a verificare se ci sono state delle interlocuzioni fra i soggetti interessati

TOSI chiede che che i residenti e le aziende vengano informati di ogni variante della mobilità

Alle ore 17.16 esce la Consigliera Canton

BORASO sottolinea che i Consiglieri fanno le interpellanze ma non possono informare tutte le persone. L'interpellante ha fatto il suo dovere. Ricorda che per collocare le nuove telecamere è stata sbloccata una vecchia gara d'appalto che era stata indetta senza senza la copertura finanziaria e che avrebbe creato problemi legali con le ditte vincitrici dell'appalto. Evidentemente quando è stata decisa l'attivazione a Marghera della ZTL VAM non è stata considerata la presenza delle aziende. Comunque il varco di accesso non è ancora attivo e andrà spostato. Fa presente che nell'amministrazione del Comune di Venezia non rientrano provvedimenti repressivi. Purtroppo la cosa è stata ereditata a metà del guado e deve essere gestita

SCANO dichiara di essere soddisfatto della risposta

Alle ore 17.30 esaurito l'ordine del giorno il Presidente dichiara sciolta la seduta

 

 

 

 

Atti collegati
convocazione tabella presenze resoconto sintetico
leggi apri leggi
 
 
A cura della segreteria della Commissione
Pubblicato il 21-09-2018 ore 15:02
Ultima modifica 21-09-2018 ore 15:02
Stampa