Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale > Commissioni consiliari > V Commissione > Archivio atti > Verbale
Contenuti della pagina

V Commissione - Verbale

Seduta del 17-07-2017 ore 09:30

 

Consiglieri componenti la Commissione: Luca Battistella, Maika Canton, Barbara Casarin, Felice Casson, Saverio Centenaro, Maurizio Crovato, Paolino D'Anna, Alessio De Rossi, Francesca Faccini, Andrea Ferrazzi, Gianpaolo Formenti, Giancarlo Giacomin, Giovanni Giusto, Lorenza Lavini, Bruno Lazzaro, Marta Locatelli, Davide Scano, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Matteo Senno, Sara Visman

 

Consiglieri presenti: Luca Battistella, Barbara Casarin, Saverio Centenaro, Maurizio Crovato, Paolino D'Anna, Gianpaolo Formenti, Giancarlo Giacomin, Lorenza Lavini, Bruno Lazzaro, Davide Scano, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Matteo Senno, Sara Visman, Ciro Cotena (sostituisce Marta Locatelli), Rocco Fiano (sostituisce Felice Casson), Elena La Rocca (sostituisce Francesca Faccini), Deborah Onisto (sostituisce Maika Canton), Paolo Pellegrini (assiste), Nicola Pellicani (sostituisce Andrea Ferrazzi), Francesca Rogliani (sostituisce Alessio De Rossi), Silvana Tosi (sostituisce Giovanni Giusto)

 

Altri presenti: Assessore Massimiliano De Martin, , Dirigente Vincenzo de Nitto, Funzionario Claudia Visser, sig. Marino Chiozzotto.

 

Ordine del giorno della seduta

  1. Proposta di deliberazione n.194 del 31 maggio 2017- Piano Particolareggiato dell'Arenile dell'isola del Lido in Variante parziale al Piano degli Interventi, ai sensi dell'art.47 della L.R. 33/2002. Conferma con modifiche e nuova pubblicazione " - Esame dell' emendamento di Giunta.

Verbale

Alle 09.40 la Presidente Lorenza Lavini ringrazia e ricorda che oggi in questa riunione di commissione si esaminerà l’emendamento di Giunta alla PD.194 del 31 maggio 2017.

DE NITTO spiega le differenze tra la proposta di deliberazione e l’emendamento di Giunta, leggendolo e sottolineando il posizionamento temporaneo degli ombrelloni da parte degli utenti. Prosegue con la lettura del testo emendato e dell'articolo 33 e sulla manutenzione del verde lungomare.

DE MARTIN ringrazia e sottolinea i punti principali dell'emendamento che riguardano l'area della spiaggia libera. Spiega il posizionamento della spiaggia libera e dei relativi ombrelloni ricordando che l'area ha la dimensione di 1 ha, organizzata e posizionata a ridosso dell'ospedale. Prosegue chiarendo che la gestione del verde sul lungomare verrà fatta dai gestori così come richiesto dall’amministrazione.

LAVINI apre il dibattito e chiede se ci sono interventi da parte dei commissari.

FIANO chiede spiegazioni sull'articolo 16 e maggiori informazioni sulla manutenzione del verde.

LA ROCCA considera che con questo emendamento la situazione, rispetto alla precedente proposta di deliberazione, sia migliorata. Pone una riflessione sul fatto che il concessionario "Venezia Spiagge" possa fare o non fare la scelta di individuare una zona ombrelloni. Ricorda che la spiaggia di San Nicoletto non ha un collegamento adeguato per essere raggiunta dai cittadini e dai turisti. Ritiene che gli utilizzatori delle capanne dovrebbero poter mettere l'ombrellone liberamente inoltre ritiene utile indicare chiaramente l’eventuale area dedicata agli ombrelloni. Propone di intensificare la pubblicità agli imbarcaderi o in stazione.

SCANO chiede le dimensioni della spiaggia libera e maggiori spiegazioni sulla gestione di quest'area.

DE MARTIN sottolinea che la spiaggia libera ha una dimensione di 1 ha, ed è stata posizionata in una zona molto bella.

SCANO sottolinea che ora le concessioni di Venezia spiagge sono state accorpate.

TOSI sottolinea che il proprio emendamento, rispetto al collocamento degli ombrelloni propone le parole : "vanno collocati" mentre ora si utilizza "possono".
Alle 10.05 esce il consigliere Lazzaro.

PELLICANI ritiene che l'emendamento introduca elementi migliorativi e sottolinea che l'introduzione della spiaggia libera è sicuramente uno di questi. Chiede che, svenga meglio chiarita questa introduzione della zona degli ombrelloni. Pone una riflessione sul collegamento verso il litorale da parte dei mezzi pubblici.
Alle 10.09 esce il consigliere Scano.

DE MARTIN ritiene che non si debba confondere la questione trasporti con questa deliberazione, che riguarda la gestione urbanistica degli arenili. Spiega che ad oggi non ci sono le risorse da utilizzare per la gestione delle spiagge libere. Ritiene che se si creano servizi verso per utilizzatori, significa che senza anche del personale fisso che permetta lo svolgimento di questi servizi di gestione.
Alle ore 10:12 entrano i consiglieri Scano e Onisto.

VISMAN propone che all'articolo 25 al posto della parola "possono" si utilizzi “ individueranno”. Prosegue sottolineando che sull'area giochi, articolo 30, nella frase "non deve superare un quinto della concessione" sembra esserci un'incongruenza con la legge regionale.
Alle 10.17 esce il consigliere Paolino D’Anna.

DE MARTIN chiede rispetto a quanto detto dalla consigliera Visman, quale sia il vantaggio. Sottolinea che le aree destinate a gioco sono previste.

VISMAN spiega che rispetto alla previsione dell'area gioco o zona giochi la legge regionale prevede un calcolo di superfici minime da destinare.

DE MARTIN spiega che ora l'area gioco è 1/20 su tutta la concessione.

VISMAN ribatte che la legge regionale parla di un minimo e che presenterà un emendamento sull'argomento le zone gioco vanno adeguate.

CROVATO la legge regionale parla di zone d'ombra su capanne e chioschi. Pone una riflessione sulla parola "possono" rispetto alla parola "devono". Ritiene che sui collegamenti si potrebbe fare una mozione ad hoc.

TOSI esprime il proprio accordo sulla riflessione fatta dalla consigliera Visman rispetto alle zone dedicate ai giochi. Sottolinea che comunque la legge sulle attività ludiche comunque in ogni caso non deve arrecare pregiudizio all'utenza.

SCANO aggiunge che in collaborazione con la maggioranza sono state poste delle questioni che sembrano in parte accolte e per questo gli fa piacere. Prosegue chiarendo che sulle zone dedicate ai giochi ci sono delle questioni da chiarire. Propone di dotare la zona Blue Moon con giochi e attrazioni per le famiglie così da rendere l’area più attrattiva per le famiglie e bambini. Sottolinea l’importanza dei giochi paragonando la situazione con Cavallino e Jesolo.

FIANO evidenzia che nell'articolo 32 è prevista la zona libera e quindi chiede chi si occuperà della sicurezza.

DE Martin chiarisce che non è previsto il servizio di bagnino.

VISMAN sottolinea che il salvataggio in mare è obbligatorio.

CENTENARO evidenzia positivamente come la Giunta Comunale abbia accettato le modifiche richieste. Sottolinea l’importanza della questione sollevata dalla consigliera Tosi, sulla parola “ possono o devono”. Ritiene che sull'articolo 30 rispetto alla presenza dei giochi sarà il gestore che valuterà la situazione, e comunque la legge regionale impone una percentuale. Ricorda che su questo provvedimento sono previste le osservazioni quindi anche delle controdeduzioni.

MARINO CHIOZZOTTO ringrazia per la possibilità di esprimere la propria opinione su questo provvedimento in commissione. Chiede maggiori spiegazioni sui servizi assicurati alla spiaggia libera e pone una riflessione sul fatto che tutti i gestori del litorale dovrebbero contribuire per supportare economicamente la gestione della sicurezza e della pulizia della spiaggia libera; su questa partita non può essere responsabile solamente Venezia spiagge. Chiede se su Venezia spiagge le concessioni verranno messe a gara. Chiede spiegazioni sulla questione ombrelloni del gestore Excelsior evidenziando che ci sono ombrelloni già presenti anche pagamento. Prosegue evidenziando che esiste la questione condominio Eurotel.

DE MARTIN chiarisce che sulle parole “ possono e devono “ non sono sinonimi giuridicamente e quindi si può cambiare. Sottolinea che l'obiettivo non può essere quello di creare delle discriminazioni tra i gestori . Spiega che le tavole grafiche non hanno il posizionamento delle capanne per lasciare libera la situazione ai gestori che organizzeranno le loro aree. Ritiene che, ad oggi, definire i giochi non è ancora possibile.

LA ROCCA ritiene che inserire il termine “ devono “ non sembra possa limitare nessuno.
Alle 10:50 esce Alessandro Scarpa.

TOSI chiede possano essere anche inserite le parole “vanno collocati".

DE MARTIN propone di verificare la questione e chiede che si possa fare una mozione collegata su la questione Venezia Spiagge.

PELLEGRINI ritiene che “Venezia Spiagge” non possa subire imposizioni, ma dare solo delle raccomandazioni.

DE MARTIN conferma che il termine da utilizzare sarà “possono” .

Alle 11:00 la Presidente Lorenza Lavini, constatata la conclusione degli interventi, dichiara chiusa la riunione di commissione.

 

 

 

 

Atti collegati
convocazione tabella presenze resoconto sintetico
leggi apri leggi
 
 
A cura della segreteria della Commissione
Pubblicato il 09-11-2017 ore 11:48
Ultima modifica 09-11-2017 ore 11:48
Stampa