Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale > Commissioni consiliari > VIII Commissione > Archivio atti > Verbale
Contenuti della pagina

VIII Commissione - Verbale

Seduta del 21-10-2015 ore 09:30
congiunta alla X Commissione

 

Consiglieri componenti le Commissioni: Luca Battistella, Maika Canton, Saverio Centenaro, Ciro Cotena, Maurizio Crovato, Alessio De Rossi, Andrea Ferrazzi, Rocco Fiano, Gianpaolo Formenti, Enrico Gavagnin, Giancarlo Giacomin, Elena La Rocca, Bruno Lazzaro, Marta Locatelli, Deborah Onisto, Paolo Pellegrini, Nicola Pellicani, Monica Sambo, Davide Scano, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Matteo Senno, Ottavio Serena, Silvana Tosi, Alessandro Vianello, Chiara Visentin, Sara Visman

 

Consiglieri presenti: Maika Canton, Maurizio Crovato, Alessio De Rossi, Rocco Fiano, Gianpaolo Formenti, Enrico Gavagnin, Giancarlo Giacomin, Elena La Rocca, Bruno Lazzaro, Paolo Pellegrini, Nicola Pellicani, Davide Scano, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Matteo Senno, Ottavio Serena, Silvana Tosi, Sara Visman, Lorenza Lavini (sostituisce Deborah Onisto), Francesca Rogliani (sostituisce Ciro Cotena)

 

Altri presenti: Assessore Paolo Romor, Assessore Michele Zuin, Direttore Piero Dei Rossi, Direttore Maurizio Carlin, Dirigente Maria Margherita Fabris.

 

Ordine del giorno della seduta

  1. Approfondimento sulle risorse economiche relative alla gestione delle risorse umane.

Verbale

Alle ore 9:45 il consigliere Fiano assume la presidenza e, constatata la presenza del numero legale, dichiara aperta la seduta; introduce l'ordine del giorno spiegando le motivazioni che lo hanno spinto a convocare la commissione, vale a dire effettuare un monitoraggio settore per settore, e ringrazia gli Assessori e i Dirigenti presenti, lasciando la parola alla Dirigente delle Risorse Umane.

FABRIS Spiega che la Direzione Risorse Umane si divide in due settori: affari giuridici e affari economici e illustra l'andamento delle spese per il personale dell'Amministrazione che negli ultimi 5 anni sono andate sempre in diminuzione. Nel 2011 ammontavano a circa 143 milioni di euro, nel 2012 a 142, nel 2013 a 140, nel 2014 a 137, nel 2015 a 128,5 milioni di euro. Afferma che la riduzione della spesa è andata di pari passo con la riduzione delle risorse umane. Il trattamento accessorio del personale non dirigenziale è sceso da circa 23 milioni di euro a 13, quello del personale dirigenziale da circa 4,4 a 3,9 milioni di euro.
Nel 2015 il personale non dirigenziale del Comune di Venezia è composto da 3.016 dipendenti a tempo indeterminato, oltre a 61 dirigenti a tempo indeterminato e 3 a tempo determinato.
I settori educativi nel 2011 avevano 273 lavoratori a tempo determinato passati nel 2015 a 166 con circa un centinaio di stabilizzazioni.

GAVAGNIN afferma che il calo del personale è dovuto ai pensionamenti.

FABRIS conferma che una parte è di sicuro dovuta ai pensionamenti dato che sono un po' di anni che il turnover è praticamente bloccato, chiarisce le assunzioni dei tempi determinati per le supplenze e che la maggior incidenza del personale è in categoria C (circa 1600 dipendenti) e D (979). Spiega che da organigramma vi sono in totale 25 Direzioni, che Polizia Municipale e Avvocatura Civica devono essere Direzioni considerate a parte, che vi sono 6 Direzioni di decentramento: si tratta di un'organizzazione complessa. Passa poi a illustrare le Direzioni e le Risorse Umane, puntualizzando che per il necessario coordinamento tra le varie Direzioni esistono degli appositi comitati di Coordinamento. Per quanto riguarda la disciplina normativa, i riferimenti sono lo Statuto e il Regolamenti degli uffici e servizi e vi sono in totale 239 servizi di cui 219 coperti e 20 vacanti; passa poi ad illustrare il regolamento sulla gestione del personale con aspetti operativi. La Direzione Risorse Umane si avvale di un Direttore e due Dirigenti e si occupa, tra le altre, della gestione dei rapporti sindacali e del telelavoro, del reclutamento del personale con concorsi, assunzioni, anche per categorie protette e dirigenti, delle presenze in servizio, della legge 104, del contenzioso e disciplina, della formazione. Poi vi sono il servizio economico (stipendi) e quello previdenziale.

PELLICANI precisa che vorrebbe esser messo in condizione di capire in pieno l'argomento e quindi chiede sia fornita apposita documentazione, inoltre precisa che il numero di dipendenti in servizio alle segreterie delle commissioni è carente.

ZUIN ribatte che non è competenza dell'Assessore dare un segretario aggiuntivo alle commissioni.

PELLICANI ritiene che si tratti di una grande struttura, elefantiaca, e chiede se quest'organigramma cambierà funzionalmente e quali saranno le sorti degli 80 dipendenti precari dell'Amministrazione, in scadenza a fine anno che, in alcuni casi, prestano servizio presso l'ente da circa 10 anni.

ROMOR risponde che i tempi erano ristretti per fornire i dati e che verranno forniti quanto prima, riguardo la riorganizzazione spiega che è in fase di studio, per i tempi determinati stanno valutando le risorse, poi valuteranno i dipendenti e decideranno.

PELLICANI chiede chiarimenti in merito alla riduzione del personale e agli effetti che lo sforamento del Patto di Stabilità provoca.

FABRIS risponde che lo sforamento del patto provoca delle sanzioni.

PELLEGRINI chiede come vengano conteggiati i lavoratori in part-time e quelli che usufruiscono dei permessi retribuiti ai sensi della L.104/1992

FABRIS risponde che sono conteggiati come risorsa intera circa 380 fruitori per la L.104 e circa 400 per il part-time, per quanto riguarda invece le cessazioni si tratta di un dato che segue la legge sulle pensioni, mentre i fabbisogni del personale per il 2014 ammontavano a 3146 unità di cui la maggior parte in fascia C e D.

SERENA dichiara di aver chiesto gli elenchi del personale e di averli avuti con forte difficoltà.

FABRIS spiega che per l'elenco del personale è stata fatta una scelta legata alla dematerializzazione con Altana, e attraverso il sito della trasparenza si arriva al settore. Sugli elenchi alfabetici cartacei è stata una scelta evitarli.

ROMOR tiene a differenziare la questione della rotazione da quella della riorganizzazione.

FABRIS spiega che per la rotazione, ai sensi della 190/2012, il responsabile è il Segretario Generale e che il piano della rotazione è approvato e questa verrà eseguita come da tempistica di programma.

LA ROCCA chiede se ci sia dell'altro da sapere sulle conseguenze in caso di mancato rispetto del Patto di Stabilità, quando potrà esser ripristinato il salario accessorio dei dipendenti comunali, in che numeri è presente il Telelavoro nel Comune e quanta formazione venga fatta.

ZUIN spiega che il Salva-Venezia 1 e 2 ha dato la possibilità di erogare le risorse accessorie.

FABRIS risponde che oltre al Patto di Stabilità c'è tutta una legislazione aggiuntiva e che su formazione, salario della dirigenza e altre richieste fornirà i dati.

SCANO ritiene che la Pianta Organica sia da rivedere, che vi sono circa 6.800 persone che lavorano nelle partecipate e che in Comune vi sia un funzionario con incarico ogni 4,5 dipendenti circa, che le Alte Professionalità siano illegittime e che al riguardo c'è un ricorso in piedi; per questo chiede che si applichi il principio dell'autotutela, ricorda anche che alcune delle Alte Professionalità non sono laureate, che sulla timbratura da non fare come chiede il Sindaco hanno espresso un parere nel merito e che la rotazione dei Dirigenti non è prevista dal Sindaco.

FABRIS precisa che nel contenzioso sulle Alte Professionalità si difenderanno nel merito, che sul titolo di studio è stata fatta una scelta e che per la questione della timbratura dei dipendenti è stato chiesto un parere solo orale e hanno risposto nel merito. Sui precari della scuola c'è stata la stabilizzazione ma con meno unità perchè ci sono meno esigenze. Sul piano di rotazione, rispetto al Tuel, per i dirigenti si prosegue con una scelta specifica. Spiega inoltre che si sono trasferiti alcuni uffici dal Vega al Tronchetto per abbattere i costi d'affitto.

CANTON chiede perchè esistano Uoc di sé stesse e con quali criteri venga assegnato il part-time verticale.

FABRIS risponde che le Uoc hanno dei dipendenti da coordinare, che in linea generale può essere assegnata sia alle categorie "C" che "D" e che l'Amministrazione ha deciso di darla solo ai "D". Sul Part-Time verticale spiega che è valutato dal Dirigente del settore specifico e ricorda che la quota pre 2008 era dovuta entro il limite del 20% per direzione, valutata sempre la compatibilità del Servizio.
Alle ore 11:20 esce la consigliera La Rocca

SCARPA R. fa una serie di domande: sull'incidenza delle vacanze sulle categorie, sulla Legge Fornero che andrà a regime nel 2016, sui costi in prospettiva, sulla riduzione stipendiale dei dipendenti per la quale ricorda l'Odg del Consiglio, su quanto costerebbe annualmente la ricostituzione del salario accessorio, se vi siano ancora spese per la locazione degli uffici e spiega che i costi di funzionamento vanno ridotti utilizzando le forme più diverse.
Alle ore 11:25 escono i consiglieri A. Scarpa e Pellicani

FABRIS replica che sull'andamento delle pensioni sono restii a dare i dati e fornire previsioni viste le variabili in essere, che l'andamento dei costi è decrescente e che sul fondo non c'è un problema normativo ma economico, che quello del 2015 ammonta a circa 13 milioni di € mentre quello 2014 era di circa 21.

PELLEGRINI chiede chi controlla il controllore e dice di non poter non rilevare che ogni gruppo ha un segretario, questo almeno andrebbe rivisto.

ZUIN spiega che esiste un regolamento e che se desiderano possono modificarlo.

PELLEGRINI ritiene opportuno procedere con la mappatura delle posizioni organizzative e dei part-time, chiede i dati sull'astensionismo.

FABRIS spiega che è pubblicato in Altana, il Part-Time è diviso per direzione, i dati sull'assenteismo sono pubblicati nel sito trasparenza di tutta la struttura.

Alle ore 11.40 il presidente Fiano, ringraziando i presenti, dichiara chiusa la seduta.

 

 

 

 

Atti collegati
convocazione tabella presenze resoconto sintetico
leggi apri leggi
 
 
A cura della segreteria della Commissione
Pubblicato il 12-01-2016 ore 11:23
Ultima modifica 12-01-2016 ore 11:23
Stampa