Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale > Commissioni consiliari > V Commissione > Archivio atti > Verbale
Contenuti della pagina

V Commissione - Verbale

Seduta del 08-06-2017 ore 14:30
congiunta alla VII Commissione

 

Consiglieri componenti le Commissioni: Luca Battistella, Maika Canton, Barbara Casarin, Felice Casson, Saverio Centenaro, Ciro Cotena, Maurizio Crovato, Paolino D'Anna, Alessio De Rossi, Francesca Faccini, Andrea Ferrazzi, Gianpaolo Formenti, Giancarlo Giacomin, Giovanni Giusto, Elena La Rocca, Lorenza Lavini, Bruno Lazzaro, Marta Locatelli, Giorgia Pea, Giovanni Pelizzato, Paolo Pellegrini, Nicola Pellicani, Francesca Rogliani, Davide Scano, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Matteo Senno, Silvana Tosi, Sara Visman

 

Consiglieri presenti: Saverio Centenaro, Ciro Cotena, Maurizio Crovato, Paolino D'Anna, Alessio De Rossi, Giancarlo Giacomin, Giovanni Giusto, Elena La Rocca, Lorenza Lavini, Bruno Lazzaro, Paolo Pellegrini, Nicola Pellicani, Francesca Rogliani, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Matteo Senno, Silvana Tosi, Sara Visman, Rocco Fiano (sostituisce Francesca Faccini), Monica Sambo (sostituisce Andrea Ferrazzi)

 

Altri presenti: Assessore Massimiliano De Martin, Vicesindaco Luciana Colle, Dirigente Emanuele Paolo Ferronato, Dirigente Luca Barison, Presidente Venezia Spiagge Gianpaolo Zanatta, Direttore Venezia Spiagge Paolo Ballarin, Ing. Andrea Berro, dott. Sandro Nordio.

 

Ordine del giorno della seduta

  1. Discussione della PDD 109 del 29.03.2017 – Intervento di ristrutturazione e ampliamento dello stabilimento balneare in concessione alla società Venezia Spiagge spa e manutenzione del compendio immobiliare Blue Moon. Permesso di Costruire in deroga ai sensi art.14 DPR 380/01 per la realizzazione di una piscina all'aperto e concessione demaniale marittima con finalità turistico – ricreative per anni 20. Ditta proponente Società Venezia Spiagge Spa, stabilimento balneare con accesso da Lungomare Gabriele D'Annunzio – Lido.

Verbale

Alle ore 14.45 la Presidente Lorenza Lavini legge l'ordine del giorno e ricorda che su questa proposta deliberazione è stata già fatta una riunione d' illustrazione. Ricorda ai presenti l'organizzazione di una commissione sul progetto Life Vimine. 

FIANO  chiede spiegazioni sul piano di rientro finanziario del progetto.

 

LAVINI risponde al consigliere Fiano precisando che verrà inserito nella cartella condivisa.


FERRONATO ripercorre l'iter della proposta di deliberazione ricordando che Venezia Spiagge è titolare di due concessioni che successivamente verranno trasformate in un'unica concessione con durata ventennale. Descrive le cifre per la realizzazione del progetto e introduce il Parere della Municipalità.


VISMAN propone di inserire la seguente frase: "obbligo di mantenere efficiente la piscina negli anni corrispondenti alla durata della concessione."

 

LA ROCCA sottolinea che nella delibera dovrebbero essere considerate anche delle tariffe agevolate per i residenti.

 

FIANO esprime il proprio dissenso sul fatto che il piano finanziario non centri di fatto con questa delibera. Ritiene che questa è una società partecipata e quindi il Consiglio comunale ha competenza nel merito. Chiede se nel piano finanziario sia stato conteggiato il costo di gestione della piscina.

 

GIACOMIN prende atto del fatto che con questa proposta di deliberazione stiamo mettendo mano ad una situazione, migliorandola. Fa sapere che a tutela della realizzazione di questo progetto, verranno stipulate delle fideiussioni come garanzia.
Alle 15:00 esce il consigliere D'Anna.

 

SAMBO ritiene importante evidenziare che nella zona di spiaggia chiamata Blue Moon non si può parlare di degrado. Chiede se si possono evidenziare i punti descritti sul parere della Municipalità.

 

PELLEGRINI esprime il proprio accordo con il consiglieri Fiano sull'analisi del piano finanziario; ritiene che la concessione finirebbe tra due o tre anni quindi si dovrebbe liquidare la società per prolungare tale concessione bisognerebbe fare investimenti, pertanto la piscina diventa un valore aggiunto importante per proseguire nella gestione. Sottolinea positivamente questo investimento. Ritiene che i tempi di realizzazione potrebbero essere incerti considerati gli andamenti generali degli appalti pubblici, portando ad esempio l'appalto del tram e del ponte di Calatrava. Chiede che la fideiussione venga stipulata con una indicazione precisa della cifra che andrà a garantire.

 

VISMAN chiede se sono stati fatti dei carotaggi nella zona dove verrà realizzata la piscina così da prevenire eventuali problemi legati ad interramenti di amianto o altri inerti pericolosi, che potrebbero pregiudicare la realizzazione del progetto stesso.

LAVINI passa la parola a Zanatta.

 

ZANATTA spiega che sulla questione economica che c'è una disposizione della società Venezia Spiagge. Ricorda che i soldi per la realizzazione del progetto sono presenti nelle casse della società. Precisa che il progetto non è relativo solamente alla piscina ma si andrà a realizzare un restyling e un riassetto totale delle concessioni.

 

NORDIO chiarisce il piano finanziario descrivendolo. Indica la previsione finanziaria che è datata 2024. Ribadisce che le risorse sono presenti nelle casse della società e che il recupero dell'Iva verrà fatto entro l'anno successivo.

 

FERRONATO spiega che la prima fideiussione è di circa 600.000 € e l'altra fideiussione che verrà realizzata col Demanio, è pari a 1.200.000 € così da garantire un'idonea garanzia al progetto.

 

BALLARIN spiega che la fideiussione verrà fatta nei confronti del il Demanio e rispetto ai manufatti che il demanio incamererà.

 

DE MARTIN specifica nel merito della realizzazione del progetto della piscina chiarendo che le risorse sono nelle casse della società Venezia spiagge pertanto la piscina verrà realizzata come un investimento che  da la possibilità alla società di allungare gli anni di concessione ritiene che la proposta di creare un tariffario agevolato verso la residenza possa essere un argomento di discussione.

 

VISMAN sottolinea nuovamente l'importanza di collegare la gestione della piscina con la durata la concessione.

 

DE MARTIN pone una riflessione su come creare l'eventuale sconto d'ingresso alla piscina nei confronti dei residenti, e ritiene che la parola degrado in urbanistica abbia un significato specifico, non paragonabile all'accezione usata abitualmente.

 

FERRONATO informa che non è prevista nessuna azione di carotaggio in quanto non ci sono bonifiche da fare, fermo restando il fatto che se dovessero esserci problemi di rinvenimento di materiali pericolosi, allora si applicherà la specifica normativa .

 

GIUSTO sottolinea che il concetto di degrado relativamente alla zona Blu - Moon descrive una zona che di fatto deve essere riqualificata.

 

FIANO sottolinea positivamente la realizzazione della piscina. Pone una riflessione sulla diversa redditività tra gestione della spiaggia e gestione della piscina e sulla relativa liceità di questo nuova attività. Ritiene eccessivo considerare la zona Blu - Moon degradata.

CENTENARO apprezza gli interventi fatti fino ad ora e ritiene giusto conoscere il quadro finanziario. E chiarisce che la società Venezia spiagge ed il suo consiglio di amministrazione sono fiduciari del Comune e quindi eventuali agevolazioni possono essere richiesti direttamente alla società. Esprime il proprio parere favorevole alla realizzazione di questo progetto della piscina. 

 

LA ROCCA esprime il proprio accordo con l'investimento della piscina e sottolinea negativamente l'atteggiamento della maggioranza nei confronti degli interventi fatti da parte dei consiglieri dei cinque stelle. Stigmatizza l' intervento dell'Assessore De Martin che non ritiene l'inserimento della obbligatorietà di gestione della piscina per tutti gli anni della durata della concessione. Ritiene inoltre importante inserire nella gestione della piscina l'obbligatorietà di apertura estiva per ogni anno di durata della concessione.

 

SAMBO sottolinea quanto detto dalla consigliera La Rocca sulla questione della gestione della piscina e dell'apertura estiva.

 

PELLEGRINI esprime il proprio disaccordo con quanto detto da Centenaro sulla fiducia al Consiglio di Amministrazione di Venezia Spiagge. Ritiene invece molto importante analizzare gli aspetti economici di questa società. Esprime il proprio dissenso sull'indicazione di applicare sconti su prezzi che ancora non conosciamo. Pone una riflessione sui bilanci presentati da Venezia Spiagge che non prevedono nessuna previsione di aumento di entrate.

 

PELLICANI esprime il proprio accordo sulla realizzazione del progetto della piscina. Chiede che prima di realizzare questo progetto, si risolvano le questioni descritte oggi in commissione. Crede che li lavori che verranno realizzate valorizzeranno l'area. Specifica che le eventuali agevolazioni da applicare agli ingressi in piscina potrebbero essere previste già da ora.
Alle 16:00 escono i consiglieri Giusto e Renzo Scarpa.

 

ZANATTA chiarisce che sul degrado che riguarda la zona blu Moon ci si riferisce alla situazione attuale di non fruibilità della struttura presente. Fa sapere che la ristrutturazione andrà a rimuovere la passerella e implementerà la zona con servizi igienici adeguati.

 

BALLARIN ricorda che attualmente i servizi pubblici vengono messi a disposizione attraverso un container. Sottolinea pertanto la necessità primaria di realizzare questi servizi per i fruitori della spiaggia. Precisa che i tempi di realizzazione del progetto saranno di due anni +1 anno eventuale. Precisare che i tempi le tariffe siano un falso problema in quanto esiste già uno sconto on-line che favorisce la clientela durante la settimana dal lunedì al venerdì con recupero economico in caso di pioggia.

GIACOMIN chiede spiegazioni nel merito della realizzazione a norma dei servizi igienici.

 

DE MARTIN risponde alla consigliera la rocca chiarendo che ogni intervento dei commissari viene preso in considerazione seriamente. Descrive previamente gli elementi che andranno a qualificare le concessioni che verranno gestite da Venezia spiagge anche attraverso il nuovo piano degli arenili. Ricorda che vengono previsti tra l'altro la realizzazione del Wi-Fi, di tabelloni con gli orari degli autobus, la ricarica per le biciclette elettriche eccetera. Ritiene che gli sconti sull'ingresso in piscina potranno essere oggetto di una ulteriore delibera.

 

CENTENARO propone di redigere una mozione sull'argomento dell'eventuale scontistica da applicare all'ingresso per la piscina .

 

LAVINI sottolinea positivamente la proposta del consigliere il Centenaro. Chiede all'assessore di esprimersi nei confronti del parere di municipalità.

 

DE MARTIN elenca i punti che possono essere presi in considerazione.


Alle ore 16.30 la Presidente Lorenza Lavini ricorda che i tecnici forniranno le controdeduzioni al parere di municipalità. Propone di licenziare la proposta di delibera in discussione per il Consiglio comunale. La commissione approva.

 

 

 

 

Atti collegati
convocazione tabella presenze resoconto sintetico
leggi apri leggi
 
 
A cura della segreteria della Commissione
Pubblicato il 13-09-2017 ore 17:08
Ultima modifica 13-09-2017 ore 17:08
Stampa