Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale archivio 2015-2020 > Commissioni consiliari > IV Commissione > Archivio atti > Verbale
Contenuti della pagina

IV Commissione - Verbale

Seduta del 26-04-2017 ore 09:30
congiunta alla XI Commissione

 

Consiglieri componenti le Commissioni: Luca Battistella, Maika Canton, Barbara Casarin, Felice Casson, Saverio Centenaro, Ciro Cotena, Maurizio Crovato, Paolino D'Anna, Rocco Fiano, Gianpaolo Formenti, Enrico Gavagnin, Giancarlo Giacomin, Giovanni Giusto, Elena La Rocca, Lorenza Lavini, Bruno Lazzaro, Deborah Onisto, Giorgia Pea, Giovanni Pelizzato, Paolo Pellegrini, Francesca Rogliani, Monica Sambo, Davide Scano, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Matteo Senno, Ottavio Serena, Chiara Visentin, Sara Visman

 

Consiglieri presenti: Maika Canton, Barbara Casarin, Saverio Centenaro, Maurizio Crovato, Paolino D'Anna, Rocco Fiano, Gianpaolo Formenti, Enrico Gavagnin, Giancarlo Giacomin, Elena La Rocca, Lorenza Lavini, Bruno Lazzaro, Deborah Onisto, Francesca Rogliani, Monica Sambo, Davide Scano, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Matteo Senno, Ottavio Serena, Sara Visman, Alessio De Rossi (sostituisce Chiara Visentin), Francesca Faccini (sostituisce Felice Casson), Nicola Pellicani (sostituisce Giovanni Pelizzato), Silvana Tosi (sostituisce Giovanni Giusto)

 

Altri presenti: Direttore Simone Agrondi

 

Ordine del giorno della seduta

  1. Situazione degli edifici scolastici di proprietÓ del Comune di Venezia e programmazione degli eventuali lavori di sistemazione.

Verbale

Alle ore 10.00 il presidente Formenti , constatata la presenza del numero legale dichiara aperta la seduta e comunica che gli assessori convocati non parteciperanno alla riunione; sarà comunque il direttore Agrondi ad illustrare i dati in possesso dell'Amministrazione e che tutta la documentazione  sarà consultabile dai consiglieri accedendo alla cartella dedicata alla IV commissione consiliare.

LA ROCCA interviene sull'ordine dei lavori rilevando che la documentazione dovrebbe essere messa a disposizione dei consiglieri prima delle riunioni per poter intervenire con conoscenza delle questioni e procedere in un dibattito costruttivo.

FORMENTI ribatte che l'argomento oggetto dell'ordine del giorno era già stato dibattuto in altra occasione, ripete di aver già dato disposizione che la documentazione che sarà prodotta dalla direzione Lavori Pubblici, verrà messa a disposizione dei consiglieri e quindi i consiglieri avranno la possibilità di discutere della questione anche in un'altra seduta.


SAMBO prende atto che la riunione consisterà nell'ascoltare un elenco di dati, l'assenza dei rappresentanti della giunta non è giustificabile. Sempre a suo dire, le riunioni delle commissioni venivano svolte dopo che l'eventuale documentazione era già a disposizione dei consiglieri.

LA ROCCA sostiene che quella dei consiglieri non è “curiosità” bensì avere modo di intervenire con eventuali proposte o contestazioni che possono essere esternate solo se si è a conoscenza della documentazione.

PELLICANI che vengano riconvocate le commissioni con la presenza certa degli assessori dato che comunque è utile ascoltare quanto dirà il direttore Agrondi.

FORMENTI dispone, alle ore 10.10, la sospensione della riunione in attesa che venga fotocopiata la documentazione e consegnata ai commissari.
Alle ore 10.22 entra il consigliere Gavagnin.  

Alle ore 10.35 il presidente Formenti, constata la presenza del numero legale e dichiara riaperta la riunione dando la parola al direttore Agrondi.

AGRONDI premette che quanto consegnato è l'elenco degli interventi che riguardano gli edifici scolastici. Per la terraferma sono descritti gli interventi negli asili nido per ottenere il Certificato di prevenzione degli incendi, nel resto della documentazione c'è l'elenco degli interventi programmati o in fase di esecuzione e l'ipotesi di ultimazione. Questi dati derivano dalle decisioni della giunta che hanno permesso l'attivazione degli uffici della direzione; si tratta di lavori di edilizia e di impiantistica che vengono finanziati per Venezia con fondi della legge Speciale e per la terraferma con stanziamenti al titolo primo del bilancio e con proventi da alienazioni. Le priorità sono volte all'acquisizione dei certificati CPI od al rinnovo degli stessi ed alla riparazione di danni gravi quali l'agibilità dei bagni o disastrose infiltrazioni dai tetti. Prossimamente verrà messa a disposizione dei consiglieri la documentazione omogenea sia per edificio che per territorialità.

VISMAN chiede il motivo della scomparsa di finanziamenti per le scuole di Murano ed il resto del territorio della municipalità di Venezia.

AGRONDI risponde che nell'elenco annuale delle opere sono stati accorpati tutti gli stanziamenti e con attenta lettura, si può avere conferma della cosa.

LA ROCCA chiede se è possibile conoscere quali lavori sono stati eseguiti con entrate da alienazioni.

AGRONDI spiega che i lavori di manutenzione sono già finanziati ed a breve saranno appaltati i lavori, riguardo la natura degli stanziamenti afferma di non essere competente della gestione finanziaria.

DE ROSSI domanda se ci sono dei problemi alla scuola Goretti.

AGRONDI rende noto che non è prevista la manutenzione ordinario per quell'edificio, le criticità soprattutto riguardo alla agibilità dei bagni vengono affrontate con un fondo di 100.000 euro appositamente dedicato. Per questo tipo di interventi esiste una collaborazione con i vari uffici che hanno le diverse competenze e si cerca di intervenire tempestivamente.

BEVILACQUA sostiene che nella parte non agibile sono stati posizionati dei flessimetri che dopo otto giorni hanno dimostrato non esserci cedimenti strutturale e si procederà pertanto alla stuccatura delle crepe.

AGRONDI sostiene che manca la mappatura di ogni singolo edificio comunale ed in questo caso, di quelli scolastici. E' da considerare che gli edifici sono vecchi ed in alcuni casi non si può intervenire con lavori limitati, si deve provvedere agli impianti ex novo e sono interventi costosi. Veritas ha il compito di gestire la cura degli spazi esterni alle scuole ed oggi la competenza del controllo sta in capo alla direzione dei Lavori Pubblici.
Alle ore 10.55 escono i consiglieri Serena e Renzo Scarpa ed alle ore 11.00 il consigliere Lazzaro.

LA ROCCA ricorda che il Consiglio comunale ha approvato all'unanimità il lavoro di mappatura degli edifici scolastici e la relativa tempistica e programmazione degli interventi; i dati così formati, avrebbero dovuto essere pubblicati ma sembra che sia stata presa un'altra decisione.

FORMENTI afferma che con la riorganizzazione della macchina comunale, la competenza sulla questione è della direzione dei lavori Pubblici e apprezza, come anticipato dal direttore, che il lavoro verrà svolto compiutamente anche se rappresenta una vera sfida.

AGRONDI rende noto che per la questione ci sono le risorse finanziarie già a disposizione, sarà un grande lavoro di collazione dei dati in possesso di vari uffici, a lato però saranno necessari i sopralluoghi per verificare sul campo la correttezza delle informazioni.

SCANO domanda se si conoscono le cifre spese per ogni edificio, se ci sono dei criteri di spesa a cui gli uffici si devono attenere e ricorda che per dare sostanza a questa attività il gruppo consiliare dei cinque stelle aveva presentato degli emendamenti al bilancio di previsione che sono stati tutti bocciati dalla maggioranza. Ritiene necessario stabilire delle priorità di spesa. Domanda se si conoscono le situazioni degli edifici presenti a Mestre centro e se ci sono progetti relativi al recupero dei padiglioni dell'ex ospedale Umberto in funzione scolastica.

AGRONDI spiega che un'analisi primitiva può essere fatta già con i dati enunciati, con la mappatura degli edifici si considera anche il numero e la rilevanza delle chiamate che arrivano alla direzione e elenca i criteri che saranno adottati per definire le priorità dei singoli interventi. Annuncia che ormai si interviene con squadre di primo intervento che permettono l'esecuzione di lavori in economia mentre riguardo le scuole di Mestre, si procederà al recupero dell'area dismessa della Vecellio e si procederà alla normale manutenzione per la Ticozzi.

FORMENTI esprime il suo parere positivo all'iniziativa di far intervenire squadre di operai comunali per gli interventi nelle scuole che appaiono tempestivi e molto economici per l'Amministrazione comunale e si augura che questa iniziativa venga ampliata ad altre attività funzionali alla manutenzione della città e chiede di conoscere di più su questa iniziativa organizzativa.

FIANO invita il presidente a riconvocare le commissioni, si dichiara sorpreso dell'assenza delle schede degli edifici scolastici e illustra la sua esperienza di dirigente scolastico, molto positiva, avuta con i tecnici comunali.

AGRONDI riconferma che i dati ci sono ma non essendo coordinati è come se l'Amministrazione poco conoscesse delle sue proprietà. Rileva che sono state costituite due squadre al Lido che operano molto bene anche se serve una più approfondita analisi economica degli interventi. Al Lido sono state eseguite dipinture esterne degli edifici, interventi sulla viabilità stradale ed altro ancora. Sono stati stanziati 500.000 euro al titolo primo del bilancio che significa che i fondi sono già a disposizione della direzione. In terraferma si sta creando la stessa realtà dando la possibilità a chi non gradisce il lavoro d'ufficio di dare la sua disponibilità e professionalità per migliorare questa attività.
Alle ore 11,15 esce il consigliere Senno ed alle ore 11.25 esce la consigliera Visman.

DE ROSSI chiede di avere una copia del capitolato dei lavori pubblici e ringrazia della disponibilità del direttore ad aver illustrato ai commissari il lavoro svolto e gli obbiettivi da raggiungere.

AGRONDI risponde che il capitolato è pubblico e lì si trovano tutte le notizie che riguardano tutte le tipologie di lavori da eseguire; in alcuni casi si tratta di contabilità aperta che viene tenuta con la singola rendicontazione del singolo lavoro effettuato. Le gare sono pubbliche con la modalità dell'offerta a ribasso; rileva che fra i lavoratori considerati eccellenti, c'è proprio un operaio del Lido.

Alle ore 11.30 il presidente Formenti dichiara chiusa la riunione.

 


Allegati
 
Al (pdf - 442 kb)

 

 

 

Atti collegati
convocazione tabella presenze resoconto sintetico
leggi apri leggi
 
 
A cura della segreteria della Commissione
Pubblicato il 22-05-2017 ore 08:33
Ultima modifica 22-05-2017 ore 08:33
Stampa