Logo della CittÓ di Venezia
Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale archivio 2015-2020 > Commissioni consiliari > III Commissione > Archivio atti > Verbale
Contenuti della pagina

III Commissione - Verbale

Seduta del 26-01-2017 ore 09:30

 

Consiglieri componenti la Commissione: Maika Canton, Barbara Casarin, Maurizio Crovato, Paolino D'Anna, Alessio De Rossi, Francesca Faccini, Andrea Ferrazzi, Giancarlo Giacomin, Elena La Rocca, Lorenza Lavini, Bruno Lazzaro, Marta Locatelli, Deborah Onisto, Giovanni Pelizzato, Paolo Pellegrini, Francesca Rogliani, Alessandro Scarpa, Ottavio Serena, Silvana Tosi, Chiara Visentin, Sara Visman

 

Consiglieri presenti: Maika Canton, Barbara Casarin, Maurizio Crovato, Paolino D'Anna, Alessio De Rossi, Francesca Faccini, Andrea Ferrazzi, Giancarlo Giacomin, Lorenza Lavini, Bruno Lazzaro, Deborah Onisto, Paolo Pellegrini, Francesca Rogliani, Alessandro Scarpa, Ottavio Serena, Silvana Tosi, Chiara Visentin, Sara Visman, Saverio Centenaro (assiste), Enrico Gavagnin (sostituisce Marta Locatelli), Nicola Pellicani (sostituisce Giovanni Pelizzato), Monica Sambo (assiste), Davide Scano (sostituisce Elena La Rocca)

 

Altri presenti: Assessore Simone Venturini, Funzionario Michele Testolina

 

Ordine del giorno della seduta

  1. Elezione del Presidente;
  2. Esame della proposta di deliberazione PD n.4 del 12/01/2017- "Proroga dell'Accordo di programma per la gestione associata delle funzioni sociali tra i comuni di Cavallino Treporti, Marcon, Quarto d'Altino e Venezia sottoscritto il 13 marzo 2013".

Verbale

Alle ore 10.09 la Vice Presidente della III Commissione Consiliare Silvana Tosi constatata la presenza del numero legale dichiara aperta la seduta comunicando che nella riunione odierna si procederà, come previsto al punto n.1 dell'ordine del giorno, alla elezione del nuovo Presidente in seguito alle dimissioni del Presidente Alessio De Rossi. Quindi propone di procedere alla votazione per appello nominale e chiede i nomi dei consiglieri da candidare. La Commissione accetta il voto palese nominale. Dopodichè la Vice Preidente nomina come scrutatori i Consiglieri Giacomin Giancarlo e Davide Scano. Il Presidente Alessio De Rossi propone come candidata Chiara Visentin

FERRAZZI dichiara di votare favorevole in quanto c'è stato un precedente accordo sulla Presidenza delle Commissioni

TOSI invita a procedere alla votazione palese nominale. Il risultato è di 17 favorevoli e 3 astenuti. La Vice Presidente Tosi invita la neo Presidente Chiara Visentin a presiedere la seduta

VISENTIN assume la presidenza della Commissione e da la parola all'Assessore Venturini

VENTURINI spiega che l'Accordo di Programma è stato sottoscritto dai Comuni di Cavallino Treporti, Marcon, Quarto d'Altino e Venezia nella seduta di Conferenza dei Sindaci dell'ULSS 12 Veneziana il 13 marzo 2013. Tale accordo promuove l'integrazione in materia di minori e famiglia, immigrazione (progettualità su bandi FAMI), anziani, disabili, salute mentale e prevede di rendere omogenei regolamenti, criteri di accesso ai servizi tramite ISEE e le funzioni amministrative. In questi tre anni di attività sono stati raggiunti obiettivi importanti ma c'è ancora molto lavoro sulla gestione unitaria dei servizi esternalizzati. Sono state riconosciute anche delle premialità che hanno dato dei contributi. Ora è necessaria una revisione di tale accordo ma non è il momento opportuno in quanto è in corso il riordino previsto dalla Regione per le aziende sanitarie che prevede la creazione dell'ULSS n.3 Serenissima comprendente le ex ULSS n. 12,13 e 14. E' necessaria perciò una proroga dell'accordo in quanto la nuova ULSS 3 sta cambiando pelle e la legge regionale prevede l'uscita del Cavallino Treporti che potrebbe essere spostato nell'ULSS 4 ( Veneto Orientale). Il Comune di Cavallino però non è contento perchè potrebbe rimetterci in tema di risorse. Nel 2018 si sapranno i confini effettivi e cosa farà il Cavallino. E' pensabile che l'accordo di programma potrà coinvolgere in futuro anche i comuni di Martellago, Spinea e Mirano. Questi per ora hanno scelto di lasciare le deleghe all'azienda sanitaria quindi il percorso potrebbe richiedere anni di lavoro. La legge regionale impone però una omogeneizzazione delle Ulss. Di ciò se ne parlerà con il Direttore Generale dell'ULSS 3 che verrà in commissione ad illustrarne il funzionamento

CROVATO trova esaustiva la spiegazione dell'Assessore. Lamenta però la mancanza di Consiglieri mestrini e veneziani in Consiglio Regionale

VISMAN dichiara di essere favorevole alla proroga. Quindi chiede se con la nascita della ULSS 3 Serenissima ci saranno aree scoperte di servizi sanitari e se in tal caso il Comune riuscirà a coprire eventuali inefficienze. Sottolinea l'importanza di dare continuità ai percorsi sanitari delle persone

VENTURINI risponde che il Dipartimento Salute Mentale avrà un'articolazione diversa con un unico primario e per questo è stato chiesto di introdurre la figura di un coordinatore. Sicuramente ci sarà il passaggio di un unico Direttore con 3 Ulss. Devono ancora partire comunque le unità intermedie. Il Comune collabora però molto di più con l'Ulss rispetto al passato e perciò ci sono meno inefficienze. Ad oggi non ci sono riduzioni di servizi

FERRAZZI considera l'accordo importante perchè lavora sull'omogeneità dei servizi. L'elemento centrale però è il rapporto con l'Ulss. Il Comune deve fare una battaglia per mantenere a se i servizi in quanto hanno una qualità di eccellenza. Inoltre va portato il dibattito a livello metropolitano. C'è bisogno di lavorare insieme. Chiede quali sono gli elementi di debolezza e se è stata fatta una mappatura degli eventuali aspetti da migliorare

GAVAGNIN chiede chiarimenti in merito al rapporto con l' Ulss e sull'interazione tra questa e l'Amministrazione comunale

VENTURINI ritiene importante che il Comune abbia una regia nel sociale e perciò devono essere rafforzati alcuni elementi con l'Ulss Serenissima. Condivide l'appello del Consigliere Ferrazzi. Ogni anno comunque viene fatta una relazione sul lavoro svolto che evidenzia gli aspetti da migliorare. Si è ancora indietro su alcuni regolamenti e sulla condivisione dei servizi esternalizzati. Alcuni comuni poi hanno appalti diversi. A breve saranno affrontati i temi del buono servizio e dell'assistenza domiciliare

PELLICANI chiede se è possibile programmare una seduta di Commissione per affrontare le tematiche della riduzione del danno, della prostituzione e dei senza fissa dimora

VENTURINI risponde che la cosa è presa in considerazione

La Presidente propone di inviare la proposta di deliberazione in Consiglio Comunale per la discussione. La Commissione accetta

Alle ore 10.45 esaurito l'ordine del giorno la Presidente dichiara sciolta la seduta

 

 

 

 

Atti collegati
convocazione tabella presenze resoconto sintetico
leggi apri leggi
 
 
A cura della segreteria della Commissione
Pubblicato il 07-02-2017 ore 14:55
Ultima modifica 07-02-2017 ore 14:55
Stampa