Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale > Commissioni consiliari > V Commissione > Archivio atti > Verbale
Contenuti della pagina

V Commissione - Verbale

Seduta del 06-12-2016 ore 15:00
congiunta alla VIII Commissione

 

Consiglieri componenti le Commissioni: Luca Battistella, Maika Canton, Barbara Casarin, Felice Casson, Saverio Centenaro, Maurizio Crovato, Paolino D'Anna, Alessio De Rossi, Francesca Faccini, Andrea Ferrazzi, Rocco Fiano, Gianpaolo Formenti, Enrico Gavagnin, Giancarlo Giacomin, Giovanni Giusto, Elena La Rocca, Lorenza Lavini, Bruno Lazzaro, Marta Locatelli, Deborah Onisto, Paolo Pellegrini, Nicola Pellicani, Davide Scano, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Matteo Senno, Ottavio Serena, Silvana Tosi, Sara Visman

 

Consiglieri presenti: Maika Canton, Saverio Centenaro, Maurizio Crovato, Paolino D'Anna, Alessio De Rossi, Andrea Ferrazzi, Rocco Fiano, Enrico Gavagnin, Giancarlo Giacomin, Giovanni Giusto, Elena La Rocca, Lorenza Lavini, Bruno Lazzaro, Deborah Onisto, Nicola Pellicani, Davide Scano, Alessandro Scarpa, Matteo Senno, Ottavio Serena, Silvana Tosi, Sara Visman, Francesca Rogliani (sostituisce Barbara Casarin)

 

Altri presenti: Assessore Massimiliano De Martin, Assessore Michele Zuin, Funzionario Cristiana Scarpa, Dirigente VERITAS Maurizio Callegaro, Direttore VERITAS Andrea Razzini.

 

Ordine del giorno della seduta

  1. Esame della proposta di deliberazione PD 525 del 24/11/2016: Bilancio di Previsione per gli esercizi finanziari 2017-2019 - Ambiente.
  2. Esame della proposta di deliberazione PD 519 del 22/11/2016 :Approvazione del Piano Finanziario 2017 e relativa relazione di accompagnamento del servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani ed assimilati del Comune di Venezia.

Verbale

Alle ore 15.15 la presidente Lavini, constatata la presenza del numero legale dichiara aperta la seduta e ringrazia i presenti. Informa e propone l'inversione dei punti all'ordine del giorno. La commissione concorda. La Presidente Lavini invita l'assessore Zuin ad intervenire sulla PD.519.2016.


ZUIN ringrazia la presidente e i presenti ed inizia la descrizione della proposta di deliberazione sul servizio di gestione dei rifiuti urbani ed assimilati del Comune di Venezia. Ricorda che la proposta di deliberazione sulla TARI è una delibera a se stante rispetto a quella del Bilancio di Previsione. Fa sapere che la tariffa è ferma da quattro anni con l'aggravante di una importante perdita della superficie pagante.


SCARPA CRISTIANA descrive il piano economico finanziario e le indicazioni di legge che dichiara essere abbastanza rigide.


RAZZINI descrive il il bilancio consuntivo dei servizi del 2016, limato per affrontare l'andamento dei rifiuti. Fa sapere che quest'anno il turismo ha avuto un'influenza molto alta rispetto agli anni precedenti. Ricorda che la differenziata fa risparmiare almeno 5 milioni di euro e che gli eventuali risparmi fatti nel passato, hanno generato tendenzialmente maggiori servizi. Precisa che la TARI è un tributo anche se viene chiamata tariffa, che il servizio di igiene urbana comprende lo spazzamento, il lavaggio e la raccolta differenziata. Informa che la IUC è la somma della TASI e TARI e ad oggi siamo al terzo anno di sopravvivenza di questo istituto. Anticipa la TARIP che verrà in messa in essere nel 2020 che adotterà la misurazione volumetrica. Spiega le sperimentazioni in atto nel centro storico veneziano precisando che per Venezia la situazione va valutata in modo separato rispetto alla realtà generale del territorio comunale. Ritiene che se il conferimento dei rifiuti venisse fatto in modo accurato ci sarebbero sicuramente molti risparmi. Cita l'esempio di rubano come raccolta molto buona, e ritiene che per il centro storico veneziano si dovranno aspettare due anni per mettere in atto i progetti ad hoc, precisa che il territorio della città metropolitana risulta essere il più efficiente tra le varie realtà metropolitane in Italia. Fa sapere che il turismo mediamente pesa come se ci fossero circa 100.000 residenti in più rispetto alla normalità. Descrive brevemente il parco mezzi che supporta la raccolta nel centro storico veneziano, ricordando che il servizio degli ingombranti a Venezia produce circa 27.000 servizi in barca contro i 10.000 in terraferma.


PELLICANI pone una riflessione sul costo del servizio a prescindere dal numero di turisti.
Alle 15.40 entrano i consiglieri De Rossi e A.Scarpa.


RAZZINI tendenzialmente il costo generale del servizio è sostenuto maggiormente dai residenti che dai turisti
Alle ore 16.05 entra il consigliere Giusto.


C.SCARPA ritiene che il turismo aumenti i costi in modo lineare , più turismo = più costi da sostenere.


CALLIGARO ricorda che la normativa prevede un piano economico finanziario a preventivo ed uno a consuntivo, basandosi sulle superfici tariffabili. Precisa che le superfici tariffabili hanno subito delle riduzioni con un conseguente aumento delle tariffe del 4,5 % rispetto al 2013; prosegue spiegando che le riduzioni delle superfici tariffabili sono legate ad un numero inferiore di residenti ed uffici, mentre sono cresciute le superfici dei ristoranti, osterie e pizzerie.


ZUIN spiega che un altro aspetto che ha caratterizzato l'aumento delle tariffe è l'obbligo dell'accantonamento risorse per il fondo inesigibili.


NARDIN fa memento che l'ammontare del fondo inesigibili è pari al 4,77% pur con una evasione del 5,5%. Ritiene che imporre tutte le azioni di recupero delle superfici tariffabili sia assai importante anche per i piani economici dei prossimi anni; fa sapere che questo fondo segue anche le direttive dell'ente di bacino di riferimento.


LA ROCCA chiede quanto incida sulla TARI l'affitto a turisti della propria residenza.


SENNO chiede dove sono collocate le superfici che non pagano la tariffa.


GAVAGNIN chiede i dati sull'abbandono dei rifiuti e le zone maggiormente soggette a questa situazione.


CALLIGARO risponde che questi dati potranno essere preparati prossimamente e distribuiti. Ritiene che i dati sugli affitta camere, B&B, appartamenti di società sia possibile una statistica, mentre per le altre tipologie va fatta una riflessione per categorizzare la situazione. Ricorda che le superfici perse in genere sono legate all'industria e al' artigianato, tendenzialmente situate in terraferma.
Alle ore 16.30 esce la consigliera Canton.


C.SCARPA spiega che sarà possibile tariffare in modo diverso le zone della città solo attraverso dei processi di sperimentazione.


ZUIN sottolinea che le categorie sono create per legge.


CALLIGARO spiega che i K (Coefficienti) sono dovuti per legge, previsti già nel 1998, con la possibilità di applicare alcune variabili motivate.


RAZZINI spiega le percentuali delle tariffe tra domestiche e non domestiche secondo la territorialità. Pone una riflessione sulla possibilità di ricalcolare i costi, agendo con gradualità. Crede che si debba avere degli obbiettivi chiari su come applicare il carico delle tariffe. Propone la possibilità di creare un istituto ad hoc sugli extracosti dovuti al turismo.


ZUIN fa sapere che nelle intenzioni del Sindaco c'è l'ipotesi di far pagare al turismo questi extracosti, purtroppo il bilancio comunale non ci permette di applicare questa ipotesi.


RAZZINI ritiene che in ogni caso la misurazione degli extracosti vada sempre fatta. Ricorda che per applicare nuovi coefficienti si dovrà misurare la situazione per almeno 12 mesi e altrettanti mesi per progettare e applicare . Risponde alle richieste di chiarimento sui rifiuti abbandonati, spiegando che le zone di confine con i comuni limitrofi generano spesso questo fenomeno.


SCANO ritiene che questa discussione sulla TARI andava fatta da almeno un anno. Pone una riflessione sulla pesantezza della bolletta VERITAS cui commercianti della terraferma. Chiede come funzioni il servizio di spazzamento e quanto incida la pulizia dei cassonetti rispetto a quelli sotterranei.. Apprezza l'idea del Sindaco di applicare lo spazzamento meccanizzato anche a Venezia.


RAZZINI ritiene che in linea generale l'isola di compattamento sia sempre più conveniente rispetto ai cassonetti. Fa sapere che su 9 avvisi viene redatta 1 multa.


GIACOMIN sottolinea che questa tariffa è molto pesante da pagare per i cittadini residenti e lavoratori.


ZUIN sottolinea quanto detto dal dott. Razzini rispetto alla possibilità di modificare i parametri con una adeguata sperimentazione.


DE MARTIN chiarisce che gli aumenti che verranno applicati sono dovuti essenzialmente al mancato adeguamento delle tariffe di questi ultimi quattro anni e per la parte di superfici che non pagano più la tariffa. Sottolinea che l'aumento sarà minimo e differenziato. Ricorda che per quanto riguarda la situazione dei Bad & Breakfast l'Agenzia delle Entrate sta verificando la situazione così come per i Take Away.Annuncia che nel 2018 anche il centro storico veneziano avrà la propria raccolta differenziata. Risponde sulla frequenza della pulizia delle strade, regolata da un contratto con VERITAS.


LAVINI ringrazia i presenti per l'ampio confronto e propone di inviare la proposta di deliberazione PD.519.2016 in discussione per il Consiglio Comunale. La Commissione acconsente. Invita i presenti a proseguire l'esame della proposta di deliberazione PD.525.2016.


C.SCARPA spiega il budget per il 2017 confrontandolo con il 2016, evidenziando che per gli importi dovuti ai funerali di povertà si è prevista una cifra pari a 6.000 euro. Prosegue chiarendo che la somma dovuta per AGIRE è stata tolta. Elenca alcune spese previste e collegate all'igiene pubblica : lotta alle nutrie, tutela e sicurezza ambientale, monitoraggi sull'inquinamento atmosferico, gestione primo soccorso tartarughe.


SCARPA A. chiede spiegazioni sulla gestione dei sentieri di Ca' Roman e sui murazzi di Pellestrina oramai invasi dal verde e dalla sabbia.


C.SCARPA ricorda che la gestione è affidata alla Cooperativa il Cerchio e quindi bisogna verificare e fare un controllo sull'effettività operativa. Sottolinea che questo servizio di manutenzione è stato subappaltato da VERITAS alla citata Cooperativa il Cerchio.


SENNO chiede quali saranno i tempi per il bando relativamente al Canile- Gattile.


PELLICANI chiede chiarimenti sulle risorse relativamente alle bonifiche di viale San Marco.


DE MARTIN risponde al consigliere Pellicani che questa partita delle bonifiche è gestita dai LL.PP.


VISMAN chiede informazioni sulle bonifiche di Murano.


DE MARTIN risponde alla consigliera Visman che queste bonifiche in parte sono in carico ai LL.PP. Mentre sul Gattile – Canile ora ci sono le risorse per la gestione degli animali nelle relative strutture.


LAVINI ringraziando i presenti e ricordando che la proposta di deliberazione è stata regolarmente esaminata per la materia di competenza, non essendoci più interventi da parte dei commissari alle ore 18.10 chiude la riunione.

 

 

 

 

 

Atti collegati
convocazione tabella presenze resoconto sintetico
leggi apri leggi
 
 
A cura della segreteria della Commissione
Pubblicato il 26-04-2017 ore 16:00
Ultima modifica 26-04-2017 ore 16:00
Stampa