Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale archivio 2015-2020 > Commissioni consiliari > IV Commissione > Archivio atti > Verbale
Contenuti della pagina

IV Commissione - Verbale

Seduta del 02-12-2016 ore 11:30
congiunta alla VIII Commissione

 

Consiglieri componenti le Commissioni: Luca Battistella, Maika Canton, Barbara Casarin, Felice Casson, Saverio Centenaro, Ciro Cotena, Paolino D'Anna, Alessio De Rossi, Francesca Faccini, Rocco Fiano, Gianpaolo Formenti, Enrico Gavagnin, Giancarlo Giacomin, Giovanni Giusto, Elena La Rocca, Bruno Lazzaro, Deborah Onisto, Giorgia Pea, Paolo Pellegrini, Nicola Pellicani, Francesca Rogliani, Monica Sambo, Davide Scano, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Matteo Senno, Ottavio Serena, Silvana Tosi, Sara Visman

 

Consiglieri presenti: Maika Canton, Barbara Casarin, Saverio Centenaro, Ciro Cotena, Paolino D'Anna, Alessio De Rossi, Francesca Faccini, Rocco Fiano, Enrico Gavagnin, Giancarlo Giacomin, Elena La Rocca, Bruno Lazzaro, Deborah Onisto, Nicola Pellicani, Francesca Rogliani, Davide Scano, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Matteo Senno, Ottavio Serena, Silvana Tosi, Sara Visman, Andrea Ferrazzi (assiste)

 

Altri presenti: Assessore Francesca Zaccariotto, Assessore Michele Zuin, Consigliere comunale Andrea Ferrazzi, Direttore Simone Agrondi, Direttore Piero Dei Rossi, Dirigente Nicola Nardin

 

Ordine del giorno della seduta

  1. Esame della proposta di deliberazione PD.2016.525: "Bilancio di previsione per gli esercizi finanziari 2017-2019" ľ Lavori Pubblici

Verbale

Alle ore 11.57 assume la presidenza il consigliere Renzo Scarpa e, constatata la presenza del numero legale, dichiara aperta la seduta e dà la parola all'assessore Zuin per l'introduzione del punto all'ordine del giorno.

ZUIN premette che la disponibilità complessiva per i lavori pubblici è di circa 15 milioni per Venezia e 15 per la terraferma e si dichiara disponibile a supportare l'assessore Zaccariotto nell'esposizione della situazione prevista dal bilancio che si va ad esaminare.


LA ROCCA chiede quali interventi siano previsti per l'abbattimento delle barriere architettoniche e dove vanno spese le entrate dagli oneri di urbanizzazione.

ZACCARIOTTO risponde che sono stati stanziati 200.000 euro, circa 100.000 in meno dell'anno scorso.


NARDIN specifica che le risorse consistono in 200.000 euro in carico ai Lavori Pubblici e 500.000 in carico al progetto accessibilità.

SCARPA Renzo suggerisce che il dettaglio degli impegni venga descritto in un prospetto di facile lettura ed inviato a tutti i commissari.


LA ROCCA domanda quale situazione sia stata predisposta per affrontare i problemi dell'edilizia scolastica e sportiva.

DE ROSSI domanda cosa viene proposto per migliorare la situazione su queste questioni e se sulle previste opere di straordinaria manutenzione è stata fissata anche la relativa copertura finanziaria e se questi interventi sono risolutive delle effettive necessità.

ZACCARIOTTO spiega che per questa materia sono previsti 700.000 più 600.000 euro per la città antica e 900.000 più 500.000 per la terraferma e sono destinati alle manutenzioni ordinarie e straordinarie mentre per gli interventi programmati esiste la necessità di avere lo stanziamento già a disposizione; per l'edilizia sportiva sono previsti 800.000 euro per Venezia e isole e 900.000 euro per la terraferma.

GIACOMIN domanda perché sono inseriti 220.000 per l'acquisto di impianti pubblicitari di grandi dimensioni e 617.000 per il restauro del ponte di Rialto.


LA ROCCA se è possibile conoscere cosa e quali impianti verranno coinvolti sia per l'edilizia scolastica che per quella sportiva.

PELLICANI pone la questione del finanziamento a disposizione che doveva in parte essere destinato alla realizzazione del nuovo ponte al Tronchetto e della caserma dei Carabinieri. Inoltre fa presente che non si conosce a che punto sono gli interventi per bonifica delle Corti di viale S. Marco mentre è evidente lo stanziamento di 916.000 euro per il restauro del Tempio votivo e il significato delle opere di accesso alla Prima Zona Industriale.

ZUIN sostiene che la spesa per gli impianti pubblicitari verrà spiegata nel corso della prossima riunione dell'VIII commissione, fa presente che l'acquisto servirà al Comune di predisporre una nuova gara assieme agli impianti privati che coinvolga tutto il territorio comunale; riguardo al Ponte di Rialto la cifra posta serve esclusivamente a permettere di ricevere il contributo dello sponsor, si tratta quindi di un giro conto.

ZACCARIOTTO illustra le varie poste che riguardano la manutenzione programmata, quella a chiamata che possono essere spese nel 2017 essendo in cassa oggi; ci sono delle scuole che non hanno la SCIA per dotarle del CPI e per adesso l'intervento riguarda tre scuole e ricorda che priorità dell'Amministrazione è di mettere a norma tutti gli edifici scolastici. Riguardo al problema dell'accessibilità spiega che l'obbiettivo è di mettere in opera definita o trovare comunque delle soluzioni utilizzando le rampe che servono allo svolgimento della maratona di Venezia.

AGRONDI comunica che per le Corti di Viale S. Marco è in programma una riunione della Conferenza di servizi sia per la realizzazione delle fognature che per l'ultimazione delle bonifiche e che è stato predisposto un piano di caratterizzazione del terreno; i lavori per il Tempio votivo partiranno in primavera e lo stanziamento deriva da fondi vincolati.
Alle ore 12.25 esce la consigliera Canton.

ZUIN informa che esiste un accordo tra Comune e MISE per intervenire a Marghera e si è in fase di aggiudicazione della gara e riguarda l'accesso tra la SR 11, il Vega e via Torino.
Alle ore 12.30 escono i consiglieri La Rocca e Gavagnin.

NARDIN spiega che i soldi per la manutenzione in centro storico provengono da fondi della legge speciale e la variazione delle poste riguarda l'obbligo di imputarle al Titolo primo del bilancio anziché al Secondo come avveniva in precedenza.

DE ROSSI prende atto che le disponibilità finanziarie non garantiscono l'esecuzione delle effettive necessità del Comune.

FERRAZZI  chiede quale sia il rapporto tra le opere previste e quelle realmente realizzate e la natura finanziaria degli stanziamenti.

SCANO chiede se i soldi per le bonifiche di viale S. Marco provengono da contributi della Regione e se quelli per le fognature sono in carico a Veritas.

NARDIN afferma che per le bonifiche è stato chiesto che il finanziamento fosse assegnato a Veritas direttamente; per le coperture finanziarie si va dai 6,5 milioni di euro derivanti da diritti sui piani urbanistici, tutte le altre coperture sono certe mentre sono 67 milioni sui 110 previsti da alienazioni mobiliari ed immobiliari; ci sono contributi dallo Stato, 40 milioni derivanti dall'applicazione del federalismo demaniale, 6 milioni di contributi regionali, 1.900.000 di entrate correnti, 1.500.000 di stanziamenti della legge speciale e poi ci sono molte partite di giro.

SENNO domanda se nel contratto con Veritas le spese straordinarie per i cimiteri sono a carico del Comune.

SCANO richiede la convocazione della dirigente Ravenna per avere un quadro dell'attività di ricerca di contributi europei ai quali può accedere Venezia; prende atto che sono previsti lavori che i cittadini attendevano da anni come per esempio le strutture sceniche del teatro Al Parco; pone la questione delle spese previste per l'informatizzazione poiché gli importi imputati sono notevoli ed infine se con le disponibilità verrà programmata la sistemazione del giardino della scuola Lombardo Radice di Mestre.

ONISTO lamenta il fatto che la realizzazione della pista ciclabile di via Ca' Solaro, già deliberata dalla giunta per il 2017, è stata spostata al 2018 e ne chiede i motivi.

ZACCARIOTTO dichiara che la realizzazione di tutte le piste ciclabili è stata spostata nell'annualità 2018.

AGRONDI dichiara che sia la struttura della dirigente Ravenna che quella dei Lavori pubblici sono impegnate a individuare i bandi europei e italiani per acquisire dei finanziamenti per la realizzazione del programma dell'Amministrazione e precisa che alcuni soldi sono già destinati per la realizzazione della pista ciclabile.

ZACCARIOTTO conviene che la situazione dei cimiteri è drammatica, gli importi destinati a questi lavori derivano esclusivamente dai proventi delle alienazioni quindi quelli previsti per i cimiteri della terraferma sono da considerare potenziali; per quello di Marghera ci sono circa 5 milioni di euro per realizzare il nuovo forno inceneritore come da contratto con Veritas. Riguardo la situazione delle corti di viale S. Marco sostiene che l'incontro con i cittadini si farà quando ci sarà la certezza di quello che si potrà fare presentando anche una richiesta di coinvolgimento dei privati per eseguire i lavori.
Alle ore 15.50 rientra il consigliere Gavagnin.

VISMAN espone alcune questioni relative ad opere che si dovevano eseguire a Murano rilevando alcune difficoltà e tra queste la realizzazione del pontile per i taxi, interventi alla scuola principessa Maria Letizia, tetto dello stabile dell'ex bocciofila e interventi di bonifica alla scuola Dal Mistro.
Alle ore 13.00 esce il consigliere Lazzaro.

CENTENARO rileva che l'ingresso storico del cimitero di Favaro Veneto è chiuso da tempo ma è stata espressa da un privato la disponibilità a finanziare l'intervento di recupero.


ZACCARIOTTO esprime sorpresa per quanto affermato dal consigliere Centenaro ed invita lo stesso a promuovere un incontro con questa persona, da subito; ricorda che i 900 mila euro di edilizia comunale e forti sono destinati alla manutenzione ma con l'impegno di estrapolare 100.000 euro solo per la manutenzione dei forti; il nuovo pontile a Murano verrà realizzato in rio dei Vetrai alla Colonna.

AGRONDI precisa che quell'intervento era previsto dalla direzione Mobilità che non esiste più e come direzione dei Lavori Pubblici si è già verificato che è inserito nell'elenco delle opere da realizzare.

ZACCARIOTTO dichiara che la scuola di Murano non è di proprietà comunale ed essendo in prossimità di scadenza la convenzione che la lega al Comune si è ritenuto di attendere la nuova convenzione e che il Comune garantirà nel frattempo gli interventi di minima.
Alle ore 13.10 esce il consigliere Scarpa Alessandro e rientra la consigliera La Rocca.

GIACOMIN dichiara che era stato fatto un sopralluogo con i tecnici di Veritas e l'assessore Boraso e suggerisce di utilizzare lo spazio disponibile per permettere la costruzione di nuove tombe di famiglia; rende noto inoltre che al nido Arcobaleno sono state messe delle catinelle perché piove dal tetto.

AGRONDI afferma che l'appalto per alcuni tipi di intervento è già in essere e si stanno valutando le richieste pervenute.

COTENA comunica che il cancello della scuola Baseggio a Marghera non si chiude e se questo problema si può ricondurre a quanto affermato dal direttore Agrondi.

ZACCARIOTTO ribatte che con l'appalto approvato si realizzeranno le opere che erano state previste.

PELLICANI chiede se tra gli stanziamenti è prevista l'installa zione delle telecamere per il controllo del passaggio dei mezzi pesanti.

AGRONDI risponde che queste opere saranno probabilmente il completamento del progetto sorveglianza della direzione Mobilità che oggi non esiste più.

SCARPA R. domanda se si procederà al completamento della rete antincendio nella città antica.

AGRODI spiega che il Comune non predispone nulla su questa questione ma Veritas ha presentato un progetto che deve essere vagliato.

Alle ore 13.15 il presidente Renzo Scarpa dichiara chiusa la riunione.





  

  

 

 

 

 

Atti collegati
convocazione tabella presenze resoconto sintetico
leggi apri leggi
 
 
A cura della segreteria della Commissione
Pubblicato il 05-04-2017 ore 10:27
Ultima modifica 05-04-2017 ore 10:27
Stampa