Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale archivio 2015-2020 > Commissioni consiliari > IV Commissione > Archivio atti > Verbale
Contenuti della pagina

IV Commissione - Verbale

Seduta del 29-09-2015 ore 15:00

 

Consiglieri componenti la Commissione: Luca Battistella, Maika Canton, Barbara Casarin, Saverio Centenaro, Ciro Cotena, Rocco Fiano, Gianpaolo Formenti, Giovanni Giusto, Bruno Lazzaro, Deborah Onisto, Giorgia Pea, Paolo Pellegrini, Nicola Pellicani, Francesca Rogliani, Monica Sambo, Davide Scano, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Ottavio Serena, Alessandro Vianello, Sara Visman

 

Consiglieri presenti: Luca Battistella, Maika Canton, Barbara Casarin, Saverio Centenaro, Ciro Cotena, Rocco Fiano, Gianpaolo Formenti, Giovanni Giusto, Bruno Lazzaro, Deborah Onisto, Giorgia Pea, Paolo Pellegrini, Nicola Pellicani, Francesca Rogliani, Monica Sambo, Davide Scano, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Alessandro Vianello, Sara Visman, Ermelinda Damiano (assiste), Alessio De Rossi (assiste), Lorenza Lavini (sostituisce Ottavio Serena), Silvana Tosi (assiste)

 

Altri presenti: Assessore Francesca Zaccariotto, Direttore Manuel Cattani, Dirigente Simone Agrondi.

 

Ordine del giorno della seduta

  1. Ricognizione dell'attivitÓ in corso ( progetti in fase di realizzazione) della Direzione Lavori Pubblici

Verbale

Alle ore 15.30 il presidente Renzo Scarpa, constatata la presenza del numero legale, dichiara aperta la seduta ed illustra l'oggetto della riunione che è il riepilogo dei lavori attivati dalla direzione; ad ora manca il riepilogo dei lavori del centro storico e isole; inoltre questa è l'occasione per audire i
rappresentanti dei comitati di cittadini residenti al Lido sulla questione del Piazzale S. Maria Elisabetta. Dà quindi la parola all'assessora Zaccariotto. 

 

ZACCARIOTTO saluta i rappresentanti delle municipalità presenti alla riunione; premette che nella documentazione prodotta ci sono tutti quei lavori partiti nel 2015 che possono essere ultimati nei prossimi anni; nell'elenco non sono stati descritti i lavori che vengono seguiti da Insula. Sarebbe
pertanto importante che la commissione convocasse gli amministratori di Insula; il supporto a questa riunione è dato dal direttore Cattani e dal dirigente Agrondi. Nell'elenco ci sono dei progetti che interessano da vicino i cittadini con la conseguenza che i consiglieri comunali avranno contezza
di quanto avviene. Ricorda che il sindaco aveva dato la disponibilità a modificare, integrare o favorire altri impegni dei lavori Pubblici. Sul centro di Mestre è possibile con le economie che si sono fatte, intervenire anche nelle strade vicine alla Riviera XX Settembre; predisporre le
manutenzioni delle rive del Marzenego e del nuovo ponte; la via Rosa è stata ultimata con una nuova pista ciclabile; il sindaco ha lanciato un concorso di idee per l'uso del nuovo piano terra di via Poerio; si procede con la ristrutturazione del complesso ex Cattapan, i lavori sono praticamente
finiti e con la direzione del Patrimonio si sta organizzando l'assegnazione degli spazi in modo oculato ed in funzione dei servizi che saranno erogati ai cittadini. In questo elenco manca la sistemazione della Colonna della Sortita che deve essere ripristinata da PMV per il prossimo 24
Ottobre; ci sono degli stabilimenti cimiteriali che necessitano di manutenzioni pesanti e quindi si lavora con le società partecipate per stabilire le priorità.
Alle ore16.00 esce il consigliere Battistella.


FIANO chiede il motivo per il quale si verificano notevoli ribassi quando si assegnano i lavori.


AGRONDI risponde che il finanziamento stabilito per i lavori comprende anche le cifre accessorie.


FORMENTI domanda se è previsto lo spostamento del monumento che si trova in Piazzale Sicilia.


AGRONDI afferma che al parco di S. Giuliano si sarebbe potuto trovare una nuova sede ma il monumento non si può spostare perché è stato assegnato con un concorso nazionale ed il vincitore ha il diritto di immagine.


SCANO pone la questione di via Fornace, dichiara che in via Rosa non è stato realizzato un nuovo arredo che potrebbe essere simile a quello di via Manin; non si conosce la destinazione della Provveditoria ed infine chiede quale ruolo svolgerà l'ingegnere Turlon.

 

AGRONDI annuncia che sono previsti degli alberi di basso fusto per mantenere la linea con Piazzale Sicilia ed è da tener presente che la Soprintendenza è contraria a modificare gli spazi, precisa che i marciapiedi non sono stati toccati e che la pista ciclabile occupa molto spazio. 

 

ZACCARIOTTO precisa che la scelta dell'arredo sarà in continuità a quanto già realizzato e dichiara che l'ingegnere Turlon è dipendente di Insula.

 

AGRONDI sul compendio ex Cattapan si sono realizzati 500 mq di superficie che sono ancora da definire nell'uso che sarà a breve; rende noto che questo immobile faceva parte di quello che doveva essere il centro dei servizi comunali. Pellegrini nota che nella colonna importo lavori viene indicata la cifra di 25 milioni e l'appalto aggiudicato a 13 milioni e chiede se i risultati degli appalti sono sempre di questa dimensione.

 

AGRONDI spiega che il 60% circa viene speso per le bonifiche, il 20% circa per lavori straordinari, che l'IVA è al 22% e le spese accessorie si aggirano per il 6/7% dell'importo mentre altri inconvenienti possono incidere pesantemente.

 

CATTANI asserisce che ogni anno i prezzi di capitolato vengono aggiornati, con i ribassi ottenuti,questo ipotetico aumento non avviene da 5 anni.


CANTON sostiene che il monumento di Piazzale Sicilia non viene valorizzato, perché l'area è divenuta degradata, non si pensa di spostarlo. 

 

AGRONDI ricorda che anche il subcommissario Manno aveva cercato di convincere l'artista adaccettare una nuova sistemazione senza però riuscirci, forse oggi il sindaco potrebbe interveniere.

 

PELLICANI auspica che tra Riviera XX Settembre e Piazzale Sicilia vengano regolamentati iplateatici; concorda con le affermazioni dell'assessore sulla omogeneizzazione dell'arredo urbano comprese le vie laterali; invita a dare informazioni tempestive ai cittadini ed ai commercianti,ricorda inoltre la questione dei tigli ammalati.

 

ZACCARIOTTO si impegna per un confronto con la commissione per valutare le possibili soluzioni; esprime un ringraziamento al sindaco per quanto ottenuto dalla ditta appaltatrice dei lavori e dichiara che altri alberi non saranno tagliati. Per altri lavori spiega che il progetto esecutivo e la gara di aggiudicazione sta nelle competenze di Insula, la presenza del Comune può esserci nello svolgimento dei collaudi ma si sta lavorando per cambiare queste cose. Si sofferma sul finanziamento per il restauro del ponte di Rialto offerto da sponsors che si sono resi disponibili a spendere i soldi avanzati dall'appalto per effettuare altri lavori sempre in quella zona; annuncia che la manutenzione degli uffici giudiziari non è più a carico del Comune e che oggi viene consegnato il primo stralcio dei lavori al cimitero di S. Michele. 
Alle ore 16.40 escono i consiglieri Giusto, Centenaro, Lavini e Pea.

 

SCARPA Renzo accoglie con favore la disponibilità dell'assessora per un altro incontro informativo e chiede se esiste una stima su quanto si dovrebbe fare e quanto è invece possibile sui lavori previsti.

 

FIANO domanda se per gli impianti sportivi ai Bacini ci sono previsioni di intervento.

 

CATTANI risponde che non essendoci risorse a disposizione, non è possibile predisporre alcun progetto. Fino ad 8 anni fa il Comune poteva disporre dai 150 agli 180 milioni all'anno della legge speciale per Venezia e si garantiva l'escavo, attraverso Insula, del 75% dei canali oggi non si scavano più ma da tener presente che quei finanziamenti permettevano l'accensione anche di mutui.

 

ZACCARIOTTO fa presente che erano a disposizioni solo 2 milioni di euro per l'edilizia scolastica mentre oggi si può disporre di soli 200.000 euro; si sta analizzando una serie di azioni con le società partecipate che costano però mediamente il 24% in più.

 

PELLEGRINI rende noto che l'associazione dei commercianti ha chiesto che venga realizzata una condotta d'acqua sul ponte di Rialto a loro spese ma sembra che la Soprintendenza sia contraria, ci sono diverse proposte per abbattere le barriere architettoniche sui ponti che vengono boicottate; pone anche la questione dei lavori da fare sul Lungomare Marconi al Lido.

 

PELLICANI fa notare che manca una proposta per sanare la situazione del “buco”al Lido inprossimità del palazzo del cinema e chiede a che punto è il contenzioso e quali progetti ci sono per l'ex ospedale al mare.

 

ZACCARIOTTO ricorda quanto già affermato in precedenza; in questa riunione si tratta dei progetti in fase di realizzazione e più avanti certamente si discuterà delle decisioni da prendere e prese.

 

SCANO rileva che sono previsti 200.000 euro per l'ovovia del ponte di Calatrava; afferma che se Veritas trattiene il 24 % degli importi sui lavori, chiede quale sia la spettanza per i lavori svolti da Insula e per Mestre quando si penserà di realizzare la ormai famosa passerella ciclopedonale in
prossimità del policlinico S. Marco.


ZACCARIOTTO replica che le future scelte verranno portate all'attenzione dei consiglieri; la questione ovovia deve essere sicuramente risolta; precisa che il Comune si è incontrato sia con i rappresentanti dell'associazione dei commercianti che con quella del ponte di Rialto e suggerisce che la commissione svolga un sopralluogo nel cantiere aperto.


CATTANI premette che le botteghe del ponte sono dei commercianti, dopo il 1840 c'è stato il primo intervento sui gradini, il problema è il posizionamento degli scarichi; al Lido si era deciso di intervenire praticamente su tutta via Colombo.


AGRONDI per il progetto della pista vicino a via Colombo a Mestre sarà realizzata assieme ad altri tratti di pista valutati ed inseriti nel piano delle opere dei lavori Pubblici.


VISMAN chiede informazioni su quanto previsto per le scuole di Murano, Burano e S. Erasmo; del piano EBA che prevede un intervento sulla rampa deve c'è il distretto sanitario.


ZACCARIOTTO si impegna a fornire le informazioni alla consigliera richiedente.


FORMENTI domanda se i finanziamenti al restauro del ponte sono solo dei privati oppure il Comune ha acquisito delle risorse europee e se l'Amministrazione ha un ufficio dedicato a questo settore.

 

ZACCARIOTTO spiega che erano previste delle somme a disposizione del “Piano calore” che sono state dirottate ed il Comune ha un ufficio preposto a seguire i bandi europei ed eventualmente seguire le proposte.


LIHARD suggerisce, come presidente del coordinamento dei comitati del Lido, che la commissione tenga una riunione al Lido; questa isola è un'ottima palestra per la dimostrazione della qualità degli amministratori, i lavori sulla viabilità hanno generato una gravissima disorganizzazione, l'individuazione dei plateatici contribuiscono alla confusione ed il capolavoro è stato quello di chiudere i gabinetti pubblici; ad oggi c'è una planimetria dei lavori fatti ed appare una incongruenza tra plateatici, viabilità, mobilità e ambiente ed infine chiede che i cittadini vengano costantemente informati; afferma che esiste una deliberazione di giunta di 20 milioni di euro per lavori da fare al Lido; urge avere un'idea chiara di cosa fare al Lido ed il processo partecipativo deve essere reale.


ZACCARIOTTO afferma che c'è già stato un incontro con i rappresentanti del coordinamento dei comitati; il coordinamento ha il materiale che ha l'Amministrazione; Insula ha in mano il progetto esecutivo e l'Amministrazione non può intervenire. E' stata fatta richiesta a Insula per avere la
documentazione; c'è stata sicuramente partecipazione ma anche confusione con il risultato che non tenendo conto di tutto questo c'è stata ancora di più confusione. Questa amministrazione non è più disponibile a mantenere questo contratto di servizio.
Alle ore 17.00 esce il consigliere Scarpa A.


ZANETTI Marco si dichiara molto soddisfatto delle ultime affermazioni dell'assessore Zaccariotto. Ricorda come il Comune ha permesso a Insula di prevedere progetti molto costosi (aggio al 14%); c'è un ordine del giorno del Consiglio comunale per presentare il piano del traffico entro il 31 Dicembre 2014, cosa non accaduta. Con i lavori e le sistemazioni fatte nel piazzale di S. Maria Elisabetta il dato importante è che da 107 chilometri per anno per passeggero si è passati a 108. Nella tempistica del progetto ci sono 2 mesi per l'approvazione di lavori per 19 milioni di euro.

 

SCARPA R. annuncia che verrà organizzato un sopralluogo della commissione nel cantiere dei lavori sul ponte di Rialto, che in un prossimo futuro sarà organizzata una riunione sulla questione del Lido e di aver ricevuto da AVM in questi giorni, parte della documentazione richiesta per conto
della commissione sulla questione Vallenari bis. Alle ore 17.30 dichiara chiusa la riunione.

 

 

 

 

Atti collegati
convocazione tabella presenze resoconto sintetico
leggi apri leggi
 
 
A cura della segreteria della Commissione
Pubblicato il 25-01-2016 ore 12:16
Ultima modifica 25-01-2016 ore 12:16
Stampa