Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale archivio 2015-2020 > Commissioni consiliari > VI Commissione > Archivio atti > Verbale
Contenuti della pagina

VI Commissione - Verbale

Seduta del 29-09-2016 ore 15:00
congiunta alla IV Commissione, alla VIII Commissione e alla IX Commissione

 

Consiglieri componenti le Commissioni: Luca Battistella, Maika Canton, Barbara Casarin, Felice Casson, Saverio Centenaro, Ciro Cotena, Maurizio Crovato, Paolino D'Anna, Alessio De Rossi, Francesca Faccini, Andrea Ferrazzi, Rocco Fiano, Gianpaolo Formenti, Enrico Gavagnin, Giancarlo Giacomin, Giovanni Giusto, Elena La Rocca, Lorenza Lavini, Bruno Lazzaro, Marta Locatelli, Deborah Onisto, Giorgia Pea, Giovanni Pelizzato, Paolo Pellegrini, Nicola Pellicani, Francesca Rogliani, Monica Sambo, Davide Scano, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Matteo Senno, Ottavio Serena, Silvana Tosi, Chiara Visentin, Sara Visman

 

Consiglieri presenti: Maika Canton, Barbara Casarin, Saverio Centenaro, Ciro Cotena, Maurizio Crovato, Paolino D'Anna, Alessio De Rossi, Francesca Faccini, Andrea Ferrazzi, Rocco Fiano, Enrico Gavagnin, Giancarlo Giacomin, Giovanni Giusto, Elena La Rocca, Bruno Lazzaro, Marta Locatelli, Deborah Onisto, Giorgia Pea, Giovanni Pelizzato, Paolo Pellegrini, Francesca Rogliani, Monica Sambo, Davide Scano, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Matteo Senno, Ottavio Serena, Silvana Tosi, Chiara Visentin, Sara Visman

 

Altri presenti: Assessore Paola Mar, Sindaco Luigi Brugnaro, Presidenti di MunicipalitÓ

 

Ordine del giorno della seduta

  1. Gestione del Turismo:Audizione Presidenti delle MunicipalitÓ.

Verbale

I numeri riportati tra parentesi ,dopo il nominativi di coloro che intervengono, si riferiscono agli interventi consultabili nella registrazione della diretta streaming :


http://streaming.comune.venezia.it/basestream.php?tipo=commissione&data=29092016&cal=atti_conv_294

PEA: (29:58 streaming)alle ore 15.28 , constatato il numero legale, da inizio ai lavori della Commissione congiunta sul tema dei Flussi Turistici ,ringraziando per la presenza delle Consigliere e Consiglieri ,il Gruppo di Lavoro Tecnico e l'assessore Mar. Da inizio ai lavori con la presentazione delle Audizione dei Presidenti delle Municipalità. Apre i lavori il consigliere Serena.
SERENA (32:52)auspica che al termine degli interventi dei presidenti delle Municipalità possa intervenire con delle osservazioni in merito ai lavori di Commissione.
PEA (33.48) dando inizio all'audizione ,ricorda che chiunque potrà presentare un proprio progetto riguardante la gestione dei flussi turistici , ed per i relatori presenti di essere contenuti negli interventi ed apre dando parola all'Assessore Mar e di seguito al presidente Conte della Municipalità di Mestre Carpenedo.
MAR:(36.32) apre ricordando che il tema del Turismo e' trasversale ed interesse di tutti senza alcun sbarramento ideologico, per attuare la soluzione migliore e dare avvio ad un processo di ragionamento sulla questione dei flussi.

CONTE: (36.14) riscontra positivamente che per la prima volta i presidenti vengono convocati in modo congiunto per una azione preventiva sul tema in audizione e si dispiace che sia accaduto in tempi brevi ,per non aver avuto modo di confrontarsi con i propri uffici. Riconosce l'importanza del flusso turistico per la Citta' storica ma ne evidenzia la criticità ed il bisogno di porrre attenzione e di canalizzare . Ritiene necessario adottare degli interventi restrittivi per bus turistici ed lancioni senza per questo giungere a modalita' piu' ferme con il dovuto "attenzionamento". Auspica una piu' attenta analisi degli accessi alla città per poter splamare meglio il traffico che attualmente verte verso e solo piazzale Roma, prendendo i considerazione gli accessi da Fusina ,con piu' linee verso Venezia ,pargheggi adeguati ,maggiori informazioni per i turisti , stessa cosa per l'area di San Giuliano quale porta d'acqua di Mestre ed un miglioramento del servizio a Tessera oltre che a degli interventi dell'area Pili ( tra ex padiglione Expo Venezia e Ponte della Liberta') ed il servizio tram con terminal a San Basilio. Invece per quanto riguarda i pernottamenti turistici in Terraferma si augura un ulteriore aumento ,sia per l'indotto della città sia anche dover proporre in Mestre un contesto di maggior sicurezza ed un incremento anche della proposta culturale a partire non solo dalla nuova area museale del T9 ma anche creando spazi d'arte con i moltissimi quadri giacenti negli archivi di importanti musei di Venezia ed incrementare l'offerta di quanto c'e' nei dintorni di Mestre .
PEA:(46.47) ringrazia dell'intervento e riscontrato non vi siano interventi da parte dei consiglieri ,prosegue dando parola al consigliere Polesel ,in rappresentanza del presidente della Municiplalità di Marghera.

POLESEL:(47.07) causa la tempestiva convocazione ricorda che non e' stato possibile coordinare un intervento concordato in merito alla questione dei flussi turistici. Evidenzia lo stretto rapporto tra città storica e turismo a Marghera , sulla necessità di incrementare la ricezione turistica che attualmente interessa l'area in prossimita' della stazione ferroviaria e sula necessità di riqualificare la zona in questione (ex scuola monteverdi,sottopasso ferroviario, etc...). Il problema del turismo in Terraferma sarebbe quello di risolvere la linea di confine ,che fa da muro tra Marghera e Mestre determinato dalla stazione stazione dei treni ,attuando un progetto di interfaccia e di riqualificazione dell'area con il fine di dare una qualità al al servizio rivolto al turismo e per una ripresa economica della zona .
PEA:(51.44.) ringrazia per l'intervento e concede parola al presidente Trabucco dell Municipalità Chirignago Zelarino.
TRABUCCO: (52.14 ) apre il proprio intervendo ringraziando per la convocazione ed auspicando una prosecuzione di queste convocazioni volte a coinvolgere le Municipalità ,ponendo attenzione a quella che e' la situazione del decentramento all'interno del Comune e ricordando l'operato delle diverse Municipalità. Ricorda che le competenze sulla questione del turismo e' la Regione e che L'amministrazione debba tessere rapporti e confrontarsi sulla questione in discussione anche con gli organi statali competenti. In merito all'impatto dei flussi turistici sui territorio e le difficoltà del centro storico ed esprime un punto di vista della questione per quanto riguarda la Terraferma di valorizzazione delle risorse e dei collegamenti per consentire un turismo "slow", per attrezzare le zone dei dintorni di Mestre e della cintura Metropolitana facendo cosi' anche un servizio per la stessa città di Venezia. Pone l'accento sull'importanza di alcune indicazioni a cui l'Amministrazione dovrebbe tener conto sull'analisi della questione turistica e pur non auspicando un incremento del turismo ,dichiara preoccupazione sull'eventualità del numero chiuso con ripercussione sugli arrivi che interessano la Terraferma e quindi attuare delle risorse a favore del turismo . Sulla questione di un eventuale ticket ,che ritiene sia gia' di per se una tassa di soggiorno che interessa le strutture ricettive all'interno dell'area del Comune di Venezia e non per quelle strutture in Comuni limitrofi e quindi va pensata una politica del turismo che metta sullo stesso piano le strutture alberghiere e ricettive. Riferendosi alla possibilità di una divisione del Comune ,tra Centro Storico e Terraferma, ricorda che i primi a risentirne saranno coloro che operano in ambito turistico a Mestre e che la complessa questione del turismo puo' essere risolta solamente con un Comune unito. Affrontanto la legge regionale ,che considera pessima ma con cui ci si deve confrontare ,ritiene che "l'organizzazione delle destinazioni" possa essere strumento sul quale recuperare risorse dai privati.
PEA:(1.05.54) ringrazia per l'intervento dando parola al consigliere Giacomin.
GIACOMIN: ( 1.06.05 ) pone attenzione che nell' intervento del presidente Trabucco non sia menzionate le questioni dello sviluppo del Porto e dell'aereoporto, che sono attività che producono risorse nel territorio .
TRABUCCO: (non udibile in streaming ) ricorda che le aree menzionate dal consigliere Giacomin non sono di pertinenza della Municipalità di Chirignago Zelarino.
PEA:(1.06.38) prosegue dando parola al consigliere Serena.
SERENA; (1.06.53) entra in merito alla questione della capienza dei luoghi e sulla questione della riduzione dei flussi e della relativa gestione al fine di tutelarte la salvaguardia dei luoghi ,oltre che per morivi di sicurezza , ordine pubblico e decoro. Consiglia la Commissione stessa per lo svolgimento dei propri lavori di prendere in considerazioni realta' presenti nel Paese (porta come esempio Lipari) dove con leggi nazionali e quindi estendibili sul tutto il Territorio sono stati istituiti dei ticket di ingresso e quindi se sono consentiti in taluni luoghi non comprende come non si possa metterli in atto anche per una realta complessa come quella di Venezia.
PEA:(1.15.07) chiarisce che tutte le questione tecniche riguardanti i temi in discussione saranno esaminate dagli uffici del Comune competenti per materia e prosegue dando parola al consigliere Crovato .
CROVATO: (1.15.44) ritiene interessanti alcuni spunti ascoltati durante gli interventi ascoltati fin ad ora dai presidenti delle Municipalità ,tra questi di accedereal materiale giacente nei depositi museali veneziani e ricorda che in altre realtà turistiche nazionali come ad esempio Roma i tempi di percorribilità sono complessi rispetto a chi risiede in strutture alberghiere poste in terraferma
PEA:(1.16.35) proosegue i lavori dando parola al presidente Bellato della municipalità di Favaro Veneto .
BELLATO (1.16.56) ringraziando per la convocazione ,entra nel merito ricordando che il problema riguardante i flussi turistici interessa anche la terraferma ed in particolare il territorio della Municiplalità di Favaro Veneto che ingloba aereoporto,Casino' di Ca' Noghera ed accesso acqueo ,oltre a confinare con il comune di Quarto d'Altino con relativo museo e sia zona di transito di turismo veicolare per le destinazioni balneari. Partendo da una analisi oggettiva ,con oltre otto milioni di transiti dal vicino aereoporto Marco Polo con trend in aumento per i prossimi anni , e di conseguenza un indotto per le strutture alberghiere e ricettive della zona e sull'impatto di viabilita' a partire dai mezzi pubblici (linea 19 ACTV) oltre alla vicinanza del museo archeologico e per tutto questa serie di dati che auspica un incremento di un turismo non solo internazionale ma anche di un turismo mirato per la terraferma. Ricorda che la risorsa economica legata al turismo sia un incentivo per il territorio e che riguarda tutti auspicando una azione congiunta, trasversale e di condivisione di intenti da parte di tutti coloro che lavorano alla soluzione della questione dei flussi turistici.
PEA:(1.25.22) ringrazia per l'intervento e prosegue dando parola al presidente Carella della Municipalità di Lido Pellestrina .
CARELLA: (1.25.56)pone attenzione sul fatto che il territorio di Lido Pellestrina non puo' ritenersi unitario dal punto di vista turistico ,in quanto il Lido di Venezia nasce con il turismo da cui trae linfa vitale mentre l'isola di Pellestrina solo da qualche anno offre strutture ricettive volte al turismo e quindi il territorio della Municipalità e' diviso da due compagini con esperienze diverse.In merito alle eventuali proposte analizza che una percentuale del 4 % di coloro che visitano la città storica poi si reca al Lido ,ritenendolo un dato sconfortante nonostante le due isole che compongono la Municipalità possono offrire ampie opportunità turistiche ,sia dal punto naturalistico, storico e sociale. Evidenzia che ,riferendosi alla realtà del litorale , la problematicità di una scarsa presenza turistica sia da ricondurre alla questione del transito dei mezzi pubblici ed ai scarsi collegamenti tra Pellestrina ,Lido e centro storico a discapito del territorio. In merito alla questione delle presenze turistiche al Lido auspica un incremento , anche con l'offerta di turismo congressuale e la problematica dell'isola di Pellestrina dovuta alla chiusura della cantieristica locale ,dell'economia legata alla pesca e quindi il turismo darebbe una nuova linfa all'economia del luogo. Ed il litorale diventa cosi' la risorsa principale per le due isole, nonostante una chiusura della passata stagione estiva dignitosa per il Lido mentre Pellestrina e' l'unica realtà del litorale adriatico a non offrire un servizio strutturato . Ribadisce la necessità di attuare un monitoraggio delle presenze turistiche e nello specifico sulla ciclabilità delle due isole oltre ad una serie di considerazione che auspica siano l'inizio per altri confronti e di una comune concertazione delle idee considerando la seduta di oggi un ottimo inizio , da cui darne ulteriore seguito .
PEA:(1.33.17) ringraziando per quest'ultimo intervento , prosegue dando parola al presidente Andrea Martini della Municiplaità di Venezia Murano e Burano.
MARTINI:(1.34.34) si rammarica che non siano state svolte prima le convocazioni riguardanti la questione del flussi e che sarà compito della Municicipalità redigere un documento finale sulla questione in trattazione, con una assemblea pubblica ,cosi' da poter avere ulteriori elementi da integrare alla proposta di municiplalità. Evidenzia che l'eccesso dei flussi turistici riguardi l'intera città e di conseguenza l'intera regolamentazione con la necessita' di una soglia giornaliera di presenze,non superiore alle 60.000 unità,compatibili con la città ed mirare ad una politica consapevole anche attraverso modalità di prenotazioni nell'arco dell'anno ,col fine di creare i presupposti per un turismo consapevole. Evidenzia l'importanza di monitorare di conseguenza i flussi e di istituire dei gruppi turistici non superiori a 25 presenze al fine di evitare gli intasamenti come abitualmente accade. Evitare poi ,a tutela del degrado , la consuetudine di taluni eventi , quali addio al celibato. Altra questione e' quella relativa agli accessi veicolari a piazzzale Roma e disincentivare ulteriori parcheggi . Auspica per quanto riguarda le prenotazioni turistiche un sistema online e la soluzione della questione problematica della residenzialità tenendo conto come negli ultimi anni si sia privilegiato attuare molti cambi d'uso a discapito di una politica della tutale dei residenti In chiusura ,dopo aver presentato degli spunti di confronto, si augura ulteriori confronti sul tema in trattazione nell'odierna audizione.
PEA:(1.50.58) ribadisce che intento della commissione congiunta sul tema dei "Flussi Turistici" e' quello di valutare tutte le possibili proposte e progetti ,oltre ai lavori di sintesi che saranno svolti dagli uffici competenti per materia . Intento e' quello di calendarizzare i prossimi incontri e di svolgere un lavoro congiunto teso alla dialettica propositiva per una soluzione della questione di cui la commissione che presiede si e' presa carico di gestire in modo costruttivo.
MARTINI:(1.55.52) ricorda che nel mese di aprile erano stati inviati dei progetti all'attenzione dell'Assessore Mar , che ha comunque istituito una commissione in merito ,ma poi forse complice l'arrivo dell'estate ,si e' inevitabilemente rinviato il tutto ed auspica di concentrarsi per una risultato in tempi più brevi.
PEA:(1.56.32) prima di dare avvio agli interventi dei consiglieri che si sono prenotati ,passa la parola all'assessore Mar.
MAR(1.57.06) ricorda che pur se i tempi non sono a volte immediati ,fa presente che si e' cercato di attuare un percorso sui temi in discussione con un tempistica non affrontata negli anni precedenti e che nel frattempo si sono aggiunti altri progetti ed intenzione dell'Amministrazione di onorare gli impegni presi.
PEA:(1.58.27) apre agli interventi dei consiglieri presenti.
GIUSTO:(1.58.48) si augura un confronto trasversale in modo concreto sulla tematica in questione e come l'argomento non sia stato affrontato dal precedente assessore come invece sta accadendo con la nuova Amministrazione e cercare di lavorare seriamente alla soluzione del problema del turismo.
SCANO :(2.02.36) partendo da una analisi inerente sulla diffusione di strutture ricettive turistiche della Terraferma e sulla prevista costruzione di ulteriori alberghi ,prosegue poi chiedendo quale dei vari progetti presentati di cui ha fatto menzione il presidente Martini ,sia da ritenersi quello più iteressante.
MARTINI:(2.08.52) ricorda che nei vari progetti presentati sono stati riscontrati punti di interesse e dal giusto confronto da quanto emerso saranno tratte le dovute conclusione da presentare in seguito.
SERENA : (2.10.24) ricorda che sono state presentate tre delibere , la prima riguardante la regolamentazione dei flussi, nella seconda su aspetti della defiscalizzazione a vantaggio dei residenti e la terza sul tema dei ticket. Auspica di dare inizio partendo da un punto concreto evitando una esposizione multipla di troppi aspetti fuorvianti.
PEA: (2.12.35) ricorda che le delibere sono state trasmesse per i pareri di regolarità tecnica agli uffici competenti per materia.
SCARPA R. : (2.12.58) ritenendo interessante la convocazione dei presidenti delle Municipalità per i diversi contributi esposti ed auspica che possa essere una consuetudine proseguire con tali audizioni, ricorda però il rischio di dover giungere a delle conclusioni sul tema dei flussi quando vi sono pareri discordanti tra loro che e teme che sarà necessario ,ad un certo punto , di dover ricalibrare le varie idee considerando ,anche per i prossimi incontri ,di dover tener conto delle diverse proposte ed ritiene prioritario che vi sia una scelta precisa, una strada da percorrere per confrontarsi e che compito di queste commissioni sia quello di dare delle basi di ragionamento su cui confrontarsi, Auspica una regolamentazione del flusso turistico ,contenendo sotto una certa soglia l'affluenza nella città storica, imponendo delle regole e decidendo che percorso attuare per dare soluzione al tema in questione.
PEA : (2.22.16) chiarisce che durante il Consiglio Comunale del 23 dicembre 2015 era stato approvato l'ordine del giorno numero 18 , in cui si invitava il Sindaco e l'Assessore al Turismo ad istituire ed organizzare la discussione in Consiglio Comunale previa convocazione della Commissione Consiliare competente del coinvolgimento della città sul tema dei flussi turistici e conclude ricordando che i lavori di tale commissione, congiunta ad altre , sono stati istituiti con una iniziativa consiliare.
FERRAZZI : (2.24.07) ricordando che i presidenti delle Municipalità invitati in audizione meritavano di essere ascoltati e ritiene poco opportuno assistere a degli attacchi su quanto esposto da taluni di loro e riconosce che vi siano stati interventi in contrapposizione tra loro per idee e spunti proposti in base alle diverse esigenze terriotoriali che compongono l'area comunale , Riconosce il bisogno di attuare delle convocazioni con un progetto da dove dare avvio alla discussione ad un tema estremamente serio quale il turismo ed agire nell'operatività delle scelte da fare.
PEA : (2.27.38) ribadisce che le scelte attuate da questa commissione e' di attuare una prima fase di ascolto ed in quella successiva di sintesi dove saranno indicate delle proposte mirate sul percorso da intraprendere, Ricorda l'intento partecipativo dei lavori congiunti di commissione sul tema del turismo ed in seguito i lavori di Giunta che seguiranno.
SAMBO : (2.28.21) pone attenzione ,come e' stato riportato dai presidenti di alcune Municipalità ,sul contenuto della Legge Regionale sul Turismo che non tiene conto della specificità di Venezia rispetto ad altre città della regione ,con riferimento alle affittanze turistiche, e ritiene necessario lavorare per portare ad una modifica della legge che tuteli con norme piu' stringenti per la città di Venezia al fine di evitare il proliferarsi di affittanze ai turisti.
PEA : (2.30.58) ritiene necessario fare sponda, anche con il Governo, per riconoscere a Venezia la specialità che le appartiene rispetto alle altre città della Regione Veneto ed in Italia .
COTENA: (2,31.40) auspica che il lavoro che si propone la commissione possa coinvolgere tutti per gestire la problematica del turismo tenendo conto delle problematicità ed esigenze territoriali emerse dalle audizioni dei presidenti delle Municipalità .
PEA : (2.33.42) ringrazia tutti coloro che hanno partecipato ed i Presidenti in audizione per il loro contributo . E chiude i lavori alle ore 17.30.

 

 

 

 

Atti collegati
convocazione tabella presenze resoconto sintetico
leggi apri leggi
 
 
A cura della segreteria della Commissione
Pubblicato il 27-08-2018 ore 10:39
Ultima modifica 27-08-2018 ore 10:39
Stampa