Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale > Commissioni consiliari > X Commissione > Archivio atti > Verbale
Contenuti della pagina

X Commissione - Verbale

Seduta del 21-07-2016 ore 16:00

 

Consiglieri componenti la Commissione: Luca Battistella, Maika Canton, Saverio Centenaro, Ciro Cotena, Maurizio Crovato, Paolino D'Anna, Francesca Faccini, Rocco Fiano, Gianpaolo Formenti, Enrico Gavagnin, Bruno Lazzaro, Marta Locatelli, Deborah Onisto, Monica Sambo, Davide Scano, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Ottavio Serena, Silvana Tosi, Chiara Visentin, Sara Visman

 

Consiglieri presenti: Maika Canton, Saverio Centenaro, Ciro Cotena, Maurizio Crovato, Paolino D'Anna, Francesca Faccini, Rocco Fiano, Enrico Gavagnin, Bruno Lazzaro, Marta Locatelli, Deborah Onisto, Monica Sambo, Davide Scano, Alessandro Scarpa, Silvana Tosi, Chiara Visentin, Sara Visman, Alessio De Rossi (sostituisce Renzo Scarpa), Giancarlo Giacomin (sostituisce Ottavio Serena), Giovanni Giusto (assiste), Lorenza Lavini (sostituisce Gianpaolo Formenti), Nicola Pellicani (assiste), Francesca Rogliani (sostituisce Luca Battistella)

 

Altri presenti: Assessore Michele Zuin, Direttore Piero Dei Rossi, Renzo Stevanato ( Presidente Associazione Mario Del Monaco), Matteo Lo Greco ( Presidente Ass.ne Spazio + A ) Borin Giancarlo ( Fondazione Bevilacqua La Masa), Gaetano Olmo Stuppia (scultore), Marco Baravalle

 

Ordine del giorno della seduta

  1. Esame della proposta di deliberazione PD 289/2016: "Scioglimento delle Istituzioni del Comune di Venezia denominate Istituzione Centro Previsioni e Segnalazioni Maree, Istituzione per la conservazione della Gondola e la tutela del Gondoliere, Istituzione Parco della Laguna, Istituzione Fondazione Bevilacqua la Masa".

Verbale

Seduta del 21/VII/2016
X Commissione
Venezia


"Scioglimento delle Istituzioni del Comune di Venezia denominate Istituzione Centro Previsioni e Segnalazioni Maree, Istituzione per la conservazione della Gondola e la tutela del Gondoliere, Istituzione Parco della Laguna, Istituzione Fondazione Bevilacqua la Masa".

Alle ore 16.00 la VicePresidente Sambo apre i lavori della commissione ed illustra l'ordine del giorno .

Zuin :spiega che la delibera fa parte del piano di riorganizzazione del Comune di Venezia. Per la tutela occupazionale ,dei lavoratori degli enti interessati ,che sono dipendenti del Comune , e' stato previsto che vi sia una procedura di liquidazioni su contratti in atto e la transizione verso le Direzioni previste, con riferimento a Dirigenti di competenza al fine di attuare la riorganizzazione all'interno del Comune.
(16.20 Assume la Presidenza la Consigliera Locatelli)

Sambo : manifesta timori legati alla perdita di personale qualificato, che si trova destinato a Direzioni ,dove non puòmantenere i ruoli di competenza specifici delle vari Istituzioni.

Zuin : chiarisce che i dipendenti delleIstituzioni ,nel non richiedessero un cambio di competenze saranno riconfermati all'interno delle direzioni previste nell'assorbimento delle Istituzioni .

Scano: espone una cronistoria delle mozioni , presentate negli anni precedenti a partire dal 2012 ,in cui si faceva gia' espresso riferimento all'impegno di accorpamento e riorganizzazione delle Istituzioni .Ritiene necessario mantenere l'Istituzione Bevilacqua La Masa ,anche se vi sono altre realta' che operano nel territorio.

Zuin : ribadisce la non opportunita' di creare nuovi Enti ,ritenendo necessaria l'efficacia di utilizzare le risorse umane che continuerebbero ad operare dall'interno di Direzioni ,anziche come è avvenuto fino ad ora attraverso le Istituzioni.

Fiano: evidenzia come ,nel caso dell'Istituzione Bevilacqua La masa ,la necessita' di una riflessione sul patrimonio culturale e sulle figure di rilievo che operano,con uno specifico CDA, all'interno della stessa Istituzione e come tale operato sia diretto al servizio di giovani artisti. C'è il rischio che con una convergenza all'interno del Comune ,tali figure di rilievo saranno escluse e si venga a disperdere queste autorevoli presenze che danno lustro all'operato della BLM.

Zuin : chiarisce che non vi e' alcun rischio che venga a cessare il lascito della BLM perche' la riorganizzazione non andrebbe a stravolgere lo spirito dell'Ente.

Crovato : ricorda come il lascito legato alla BLM ,atto risalente ad oltre 120 anni fa, comporti un obbligo morale e non solo politico da parte dell'Amministrazione ed auspica che non vi sia una scelta in contrapposizione con la Citta' stessa ed i suoi cittadini , nel proseguire sulla autonomia della Istituzione stessa .

Canton: interviene per aver spiegazioni se vi saranno variazioni sull'ubicazioni e le finalita' della BLM con il passaggio dal CDA che la coordina ,al confluire all'interno delle dipendenze del Comune.
Locatelli a seguito di richieste di intervento dei presenti alla Commissione concede ai presenti di esprimersi in merito all'oggetto in discussione.

Matteo Lo Greco (Associazione Spazio + A ): chiede che l'Istituzione BLM sia mantenuta in vita e non sia stravolta con un passaggio di competenze al solo Comune.

Renzo Stevanato (Presidente dell'a Associazione Mario del Monaco) : a tutela dell'Ente Gondola, esprime rammarico che le Istituzioni Comunali siano state latenti nei confronti delle manifestazioni promosse dall'Ente.

Giancarlo Borin (Dirigente Istituzione Bevilacqua La Masa) : osserva che negli anni lo stanziamento da parte del Comune alla Bevilacqua La Masa sia via via diminuito e come l'Istituzione sia riuscita ad avere dei contributi da vari sponsor per la realizzazione degli eventi. Esprime il timore che una volta venuta a meno l'Istituzione il Comune non sia in grado di proseguire con una tale gestione.

Zuin evidenzia che le competenza messa in atto dal Comune sara' di altissimo livello .

Faccini chiede quale risparmio comportera' per il Comune la chiusura degli Enti e se vi saranno eventualmente dei mancati introiti ,perdendo sponsor o altre donazioni. Teme che possa venir meno una autonomia gestionale , in quanto ritiene un valore aggiunto il lavoro svolto dal CDA e delle ,figure di rilievo che vi operano all'interno .

Zuin Rimarca il fatto che all'interno delle Direzioni, in cui verranno a coinvolgere le diverse Istituzioni , saranno mantenute tutte le opportunita' presenti attualmente negli Enti , con una gestione piu' adeguata e corretta da parte dell'Amministrazione. Evidenzia che la procedura attuata comporterà ' un risparmio sia per una maggiore produttivita' all'interno dell'efficenza del Comune e per risparmi legati ai mancati costi ,ora in onere ,per affitti e gestioni di vario tipo .

Visman teme che con l'accentramento si vengano a perdere le caratteristiche di liberta' nelle scelte artistiche e vi possano essere limitazioni ,causata da interventi politici ,che possano influire sulla autonoma liberta' di espressione vigente ora nella BLM

Olmo Stuppia Gaetano chiede quanti sono a conoscenza del valore artistico della BLM .

Zuin : ricorda che non e' intenzione del Comune chiudere la BLM e non vengono negate le funzioni della Istituzione ma ribadisce che saranno attuati interventi di tutela e di continuita' di cui il Comune ne ha piena capacita' attuativa.

Crovato : rafforza la necessita' di tutelare l'autonomia artistica e lo spirito insito nella natura stessa dell'Istituzione ,per non far confluire scelte politiche con libere espressioni artistiche.

Baravalle Marco : rammaricato che si stia attuando un disinvestimento depotenziando la BLM attraverso scelte politiche che limitano l'autonomia a discapito dell'affermarsi del clientelismo.

La Presidente Locatelli ,alle ore 18:20 ,dichiara chiusa la seduta ed invia la proposta di deliberazione in Consiglio comunale

 

 

 

 

Atti collegati
convocazione tabella presenze resoconto sintetico
leggi apri leggi
 
 
A cura della segreteria della Commissione
Pubblicato il 28-08-2018 ore 09:22
Ultima modifica 28-08-2018 ore 09:22
Stampa