Logo della CittÓ di Venezia
Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale archivio 2015-2020 > Commissioni consiliari > IV Commissione > Archivio atti > Verbale
Contenuti della pagina

IV Commissione - Verbale

Seduta del 15-06-2016 ore 11:30

 

Consiglieri componenti la Commissione: Luca Battistella, Maika Canton, Barbara Casarin, Saverio Centenaro, Ciro Cotena, Paolino D'Anna, Rocco Fiano, Gianpaolo Formenti, Giovanni Giusto, Bruno Lazzaro, Deborah Onisto, Giorgia Pea, Paolo Pellegrini, Nicola Pellicani, Francesca Rogliani, Monica Sambo, Davide Scano, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Ottavio Serena, Sara Visman

 

Consiglieri presenti: Barbara Casarin, Saverio Centenaro, Ciro Cotena, Paolino D'Anna, Rocco Fiano, Giovanni Giusto, Bruno Lazzaro, Deborah Onisto, Paolo Pellegrini, Nicola Pellicani, Francesca Rogliani, Monica Sambo, Davide Scano, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Ottavio Serena, Sara Visman, Enrico Gavagnin (sostituisce Gianpaolo Formenti), Giancarlo Giacomin (sostituisce Luca Battistella), Silvana Tosi (sostituisce Maika Canton)

 

Altri presenti: Consigliere comunale Davide Scano, Consigliere comunale Paolo Pellegrini, Dirigente Loris Sartori, Dirigente AVM Franco Comacchio.

 

Ordine del giorno della seduta

  1. Prosecuzione della trattazione dell'argomento: Area attrezzata per bus turistici.

Verbale

Alle ore 11.50 il presidente Renzo Scarpa, constatata ala presenza del numero legale, dichiara aperta la seduta ed annuncia che si procederà con la continuazione dell'esame della questione della realizzazione di aree attrezzate per la sosta dei bus turistici; per introdurre e rinfrescare l'argomento, invita il consigliere Pellegrini ad illustrare il testo di una mozione depositata in Consiglio comunale assieme al consigliere Scano.

PELLEGRINI premette che appare che il programma di realizzazione non è stato ultimato; si tratta di parcheggi sconosciuti ai cittadini e quindi si pensa di modificare alcune destinazioni d'uso e tra questi parcheggi, quello sul Terraglio dotandolo delle necessarie strutture per accogliere sia gli autisti che gli autobus turistici. Su tutto esistono delle perplessità sulla riconversione dai i vincoli dei finanziamenti.

SCARPA Renzo precisa che nella precedente commissione si erano individuati altri due parcheggi: al capolinea del tram a Favaro e in via Buozzi, l'assessore Boraso aveva suggerito di incontrare gli amministratori di AVM per la verifica di fattibilità.

LAZZARO ricorda che quei parcheggi sono stati realizzati con fondi nazionali e si deve verificare la possibilità di modificare le destinazioni; è necessario concordare con la Regione il da farsi.

SARTORI annuncia che è stato fatto un sopralluogo da parte dei tecnici e si è constatato che con poche risorse la questione potrebbe essere risolta perché il parcheggio ha già due accessi ed una buona viabilità; per il parcheggio di via Buozzi l'intervento sarebbe pesante perché bisogna rifare i marciapiedi e risagonare gli accessi; un altro parcheggio interessato potrebbe essere quello in via Bella-Ceccherini vista la varietà dei bus che entrano in città(l'esempio del parcheggio a Panorama che è a pagamento, è significativo perché risulta piuttosto poco frequentato) è appetibile e gli interventi sarebbero limitati e potrebbero servire anche i bus che gravitano sull'hotel Sirio; un' altra opportunità deriva dal possibile spostamento del check point ora in area privata, su un'area pubblica vicino all'uscita dell'autostrada e la cosa è stata verificata con le altre direzioni ed in via Ferraris si può realizzare un parcheggio in un'area anche gradevole.

COMACCHIO afferma che le verifiche sono state con autobus da 13.80 metri e conferma che in via Buozzi si devono rifare gli accessi; a Favaro ci sono le condizioni e basta decidere la quantità di bus da ospitare; se le aree sono decentrate non diventano appetibili per gli autisti; il chck point in via dei Petroli sarà sicuramente da spostare perché la Soprintendenza ha posto delle questioni e la concessione è in scadenza.

GIACOMIN sostiene che a suo parere le aree individuate ad oggi non sono appetibili tranne quella in via Bella che potrà ospitare i 30/35 bus.

PELLEGRINI domanda se ci sono stime degli autobus che entrano e sostano in città e dove vanno a parcheggiare.

COMACCIO risponde che non ci sono dati esatti ma che si stima siano circa 300/350 bus al giorno.

GAVAGNIN chiede se si conosce la qualità degli arrivi come per esempio quelli che arrivano al ristorante coreano che spesso sostano in 3 o 4 mezzi creando difficoltà al traffico; dichiara di aver parlato con il ristoratore che ha dichiarato che gli ospiti sostano circa 40/45 minuti per mangiare e poi ripartono.

SCANO premette che è necessario capire se si vuole realizzare un servizio aggiuntivo; riepiloga quante sono le aree esistenti e dove si trovano; si deve considerare che in tutte queste aree manca il necessario ( bagni, corrente elettrica per arrivare a considerare la possibilità di ristoro). Si era pensato ad una cifra irrisoria da far pagare come tariffa per l'entrata e il conseguente uso dei servizi; al terminal del tram si era pensato di utilizzare le strutture presenti nel deposito; domanda anche perché si fa pubblicità ai parcheggi privati.

COMACCHIO replica che questa pubblicità è dovuta alle continue richieste degli autisti di conoscere dei posti dove poter sostare.

LAZZARO condivide la proposta del rappresentante di AVM per il parcheggio di via Bella.

PELLICANI afferma che l'argomento meruita molta attenzione, si associa alla proposta per via Bella ma bisogna capire se ci possono essere anche altre aree da utilizzare; dato che la ZTL è molto onerosa ritiene non produttivo far pagare una tariffa per l'entrata in queste aree.

COMACCHIO spiega che per il parcheggio di AVM al Tronchetto la prima mezz'ora è gratuita e dopo 3 ore i bus devono uscire dal parcheggio.

SARTORI comunica che è prevista una grande ristrutturazione degli assetti del Tronchetto con una pesante modifica delle destinazioni d'uso.

SCARPA Renzo ricorda che il testo della mozione individua il parcheggio del Terraglio che è stato scartato nel dibattito; in via Buozzi ci sono delle difficoltà mentre per il terminal del tram ci sono le condizioni per la realizzazione ma nella discussione si sono individuate altre aree; tutto ciò rende necessario discutere del nuovo piano della mobilità; invita i consiglieri proponenti a predisporre le opportune modifiche per discutere in Consiglio comunale la mozione.

SCANO accoglie l'invito del presidente Scarpa e suggerisce di eliminare dal testo il parcheggio del terraglio e rendere più generalizzato il testo e condivide l'opinione del presidente sulla questione del mezzo da utilizzare per l'individuazione delle aree.

CENTENARO sostiene che la mozione deve essere di carattere generale perché si deve intendere un invito del Consiglio comunale alla giunta di adoperarsi sulla questione.

FIANO fa notare anche l'importante traffico di pulmini che collegano la terraferma con Piazzale Roma e che non sono mai stati considerati; chiede di convocare una riunione della commissione su quanto avvenuto per la vendita della rete del gas, gara bocciata dal Tar del Lazio su ricorso di Italgas.
Alle ore 12.30 esce il consigliere De Rossi.

VISMAN chiede di poter discutere della viabilità alla Gazzera località dove questa sera si svolge un'assemblea di cittadini e pure di trattare la questione della fermata della SFRM la cui realizzazione non è stata ancora ultimata.

Alle ore 12.40 il presidente Renzo Scarpa dichiara chiusa la riunione.

 

 

 

 

Atti collegati
convocazione tabella presenze resoconto sintetico
leggi apri leggi
 
 
A cura della segreteria della Commissione
Pubblicato il 17-10-2016 ore 10:49
Ultima modifica 17-10-2016 ore 10:49
Stampa