Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale > Commissioni consiliari > VI Commissione > Archivio atti > Verbale
Contenuti della pagina

VI Commissione - Verbale

Seduta del 21-01-2016 ore 12:30
congiunta alla X Commissione

 

Consiglieri componenti le Commissioni: Luca Battistella, Maika Canton, Saverio Centenaro, Ciro Cotena, Maurizio Crovato, Paolino D'Anna, Alessio De Rossi, Francesca Faccini, Andrea Ferrazzi, Rocco Fiano, Gianpaolo Formenti, Enrico Gavagnin, Giovanni Giusto, Elena La Rocca, Lorenza Lavini, Bruno Lazzaro, Marta Locatelli, Deborah Onisto, Giorgia Pea, Nicola Pellicani, Francesca Rogliani, Monica Sambo, Davide Scano, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Matteo Senno, Ottavio Serena, Silvana Tosi, Chiara Visentin, Sara Visman

 

Consiglieri presenti: Maika Canton, Saverio Centenaro, Ciro Cotena, Maurizio Crovato, Paolino D'Anna, Alessio De Rossi, Francesca Faccini, Andrea Ferrazzi, Rocco Fiano, Enrico Gavagnin, Giovanni Giusto, Lorenza Lavini, Bruno Lazzaro, Deborah Onisto, Giorgia Pea, Nicola Pellicani, Francesca Rogliani, Monica Sambo, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Matteo Senno, Ottavio Serena, Silvana Tosi, Chiara Visentin, Sara Visman

 

Altri presenti: Assessore Paola Mar, Assessore Michele Zuin, Direttore Roberto Ellero, Dirigente Paolo Di Prima, Direttore Generale VELA S.p.a. Vincenzo Monaco, Sergio Chiloiro segretario CGIL.

 

Ordine del giorno della seduta

  1. Esame della proposta di deliberazione PD.2015.719 del 16 dicembre 2015: Affidamento a Vela S.p.A. del servizio pubblico locale d'informazione e accoglienza turistica del Comune di Venezia.

Verbale

Alle ore 12.50 assume la presidenza la consigliera Pea e, constatata la presenza del numero legale, dichiara aperta la seduta ed invita l’assessora Mar ad illustrare il provvedimento iscritto all’ordine del giorno.


MAR premette che le competenze della Provincia sono venute meno, fa una breve storia delle vicende che hanno consentito di arrivare alla formulazione del provvedimento oggi all’esame delle commissioni. Si tratta di permettere a Vela, società partecipata del Comune, di assumere 15 FTE (Full Time Equivalente) operatori dell’Ex APT senza che l’Amministrazione sopporti oneri. Di fronte alla situazione che si era creata, c’erano più possibilità: non fare nulla, non assumere OGP da costituire ( organizzazione di gestione destinazione turistica), assunzioni tramite Vela. Con questo provvedimento si attivano 5 posti d’informazione e accoglienza turistica (IAT) di cui uno a Mestre in Piazzale Cialdini.


ZUIN comunica che il Collegio dei revisori dei Conti ha espresso il parere favorevole al provvedimento.


MONACO precisa che dal 2012 il comune ha affidato a Vela il proprio marketing; afferma che è intenzione della società la valorizzazione sia del personale che del servizio di vendita di biglietti e dell’assistenza alla città.


DIPRIMA spiega che per affidare un servizio bisogna rispettare un iter che ha come primo scopo la valenza economica che si sviluppa o attraverso un corrispettivo che il Comune versa al gestore oppure viene coperto finanziariamente dal pagamento di tariffe; in questo caso invece i costi vengono integrati dallo sviluppo delle attività dell’azienda con la conseguenza che non ci saranno spese ne tariffe da riscuotere.


D’ANNA condivide lo spirito e la sostanza del provvedimento; sostiene che il comportamento della Regione Veneto ha provocato dei pasticci e bene fa il Comune ad intervenire così velocemente.


Alle ore 12.58 escono i consiglieri Lazzaro, Centenaro e ScarpaA.


PELLICANI prende atto che con questo provvedimento si garantisce una struttura adeguata all’accoglienza dei turisti in città; si deve però trovare una soluzione per dare un servizio completo ed oggettivo; domanda se della questione sarà coinvolta anche la città metropolitana.


PEA afferma che una parte delle competenze dell’ex provincia, la Regione, le assegnerà alla città metropolitana con la quale il Comune di Venezia dovrà creare delle importanti sinergie.


FERRAZZI dichiara che bisogna capire se la logica sarà di migliorare l’attuale servizio.


CROVATO afferma che la maggioranza che governa il Comune si ritiene soddisfatta per la positiva soluzione e anche per il salvataggio dei posti di lavoro che per quello di “vendere” la città con molta professionalità. Domanda se è possibile coinvolgere gli istituti cittadini nell’attività aziendale magari dotando gli studenti anche di divise che li possano facilmente individuare.


FIANO considera che il disciplinare previsto dal documento verrà approvato dalla giunta e questa delega alla giunta prevista dal punto 6, esautora il Consiglio comunale da qualsiasi altra decisione.


Alle ore 13.15 esce il consigliere Senno.


SAMBO condivide quanto affermato dai consiglieri che l’hanno preceduta, domanda come e se sono stati scelti i lavoratori che saranno assunti e come saranno suddivisi tra gli uffici di Vela.


VISMAN chiede a cosa si riferisce nel secondo punto del disciplinare, la possibilità di vendita di prodotti perché il Collegio dei revisori evidenzia che i ricavi vanno a favore del gestore del servizio e se lo sportello previsto a Piazzale Roma si troverà all’interno del garage comunale.


MONACO precisa che la formazione dei lavoratori si attua continuamente e si lavora sempre per l’integrazione delle conoscenze e spiega che si tratta di 580 addetti al front office. La legge regionale già specifica le competenze che può avere l’azienda e conferma che già da anni vengono assunti molti stagisti per l’attività aziendale.


DIPRIMA spiega che il Consiglio comunale decide dell’affidamento del servizio e definisce le linee guida che devono essere rispettate sia dalla giunta che dal gestore; il Consiglio comunale rimane comunque titolare del potere di indirizzo e controllo che ad oggi può coinvolgere anche le fondazioni oltre che le società partecipate.


CROVATO comunica che nel programma ministeriale per la scuola è previsto specificatamente un periodo di tirocinio degli studenti presso le aziende.


CHILOIRO comunica che l’ente a cui appartengono i lavoratori interessati dal provvedimento è in liquidazione da un anno, già altro personale è stato trasferito e con questa operazione si chiude la partita del front office; rivendica la necessità di avere un confronto tra enti e organizzazioni sindacali dato che questi lavoratori saranno considerati dei nuovi assunti anche se esiste sia professionalità che anzianità di lavoro. Rimane il problema dei 22 lavoratori che svolgono il servizio di statistica e studio e che sono a supporto anche degli altri comuni.


PEA ricorda che il Consiglio metropolitano ha già incontrato una rappresentanza di questi lavoratori.


ZUIN spiega che il tempo trascorso è servito a progettare l’assunzione di 15 lavoratori anziché un numero inferiore come era stato previsto in un primo momento. E’ pur vero che saranno considerati nuovi assunti ma lo stipendio rimane quello già percepito.


VISMAN considera che con questo provvedimento c’è la possibilità di creare un monopolio di Vela nel settore e domanda se del caso l’Amministrazione potrà intervenire.


MONACO specifica che da sempre Vela rappresenta una rete distributiva per conto terzi, non ha prodotti propri da vendere.


DIPRIMA su questo argomento, afferma che il gestore è obbligato a dotarsi di una carta della qualità dei servizi ed il Comune ha la possibilità di conoscere le varie situazioni che si vanno a creare nei servizi erogati dal gestore; tutte le carte della qualità sono pubblicate sul sito del Comune dedicato alle società partecipate dal Comune.


VISMAN pone all’attenzione della commissione la possibilità che con questo provvedimento si crei un potenziale conflitto di interessi.


MONACO replica che la funzione pubblica di Vela obbliga il gestore a svolgere la sua attività con imparzialità.


Alle ore 13.45 la presidente Pea propone di licenziare la proposta di deliberazione in discussione in Consiglio comunale e dichiara chiusa la seduta. Le commissioni approvano.

 

 

 

 

Atti collegati
convocazione tabella presenze resoconto sintetico
leggi apri leggi
 
 
A cura della segreteria della Commissione
Pubblicato il 29-02-2016 ore 11:56
Ultima modifica 29-02-2016 ore 11:56
Stampa