Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale > Commissioni consiliari > X Commissione > Archivio atti > Verbale
Contenuti della pagina

X Commissione - Verbale

Seduta del 07-12-2018 ore 12:15
congiunta alla VIII Commissione

 

Consiglieri componenti le Commissioni: Luca Battistella, Maika Canton, Saverio Centenaro, Ciro Cotena, Maurizio Crovato, Paolino D'Anna, Alessio De Rossi, Francesca Faccini, Rocco Fiano, Gianpaolo Formenti, Enrico Gavagnin, Giancarlo Giacomin, Elena La Rocca, Bruno Lazzaro, Marta Locatelli, Deborah Onisto, Paolo Pellegrini, Nicola Pellicani, Monica Sambo, Davide Scano, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Matteo Senno, Ottavio Serena, Silvana Tosi, Chiara Visentin, Sara Visman

 

Consiglieri presenti: Saverio Centenaro, Ciro Cotena, Paolino D'Anna, Alessio De Rossi, Francesca Faccini, Rocco Fiano, Gianpaolo Formenti, Enrico Gavagnin, Giancarlo Giacomin, Bruno Lazzaro, Deborah Onisto, Monica Sambo, Davide Scano, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Matteo Senno, Ottavio Serena, Silvana Tosi, Sara Visman, Barbara Casarin (sostituisce Chiara Visentin), Emanuele Rosteghin (sostituisce Nicola Pellicani)

 

Altri presenti: Assessore Michele Zuin, Direttore Nicola Nardin, Dirigente Michele Dal Zin

 

Ordine del giorno della seduta

  1. Esame della Proposta di Deliberazione PD 497 del 19/11/2018: Approvazione del Bilancio di previsione per gli esercizi finanziari 2019-2021 e relativi allegati e approvazione del Documento Unico di Programmazione 2019-2021 - SocietÓ Partecipate
  2. Esame della Proposta di Deliberazione PD 480 del 8.11.2018: Razionalizzazione periodica delle partecipazioni societarie ex art. 20 e 26 comma 11 del D.Lgs. 19 agosto 2016 n. 175. Ricognizione delle partecipazioni possedute ed individuazione delle partecipazioni oggetto di dismissione.

Verbale

Alle ore 12.25 il Consigliere Fiano assume la presidenza e, constatata la presenza del numero legale, dichiara aperta la seduta. Legge l'ordine del giorno.

ZUIN comunica che è pervenuto il parere favorevole dei revisori dei conti e passa a illustrare le slide che riassumono i risultati d’esercizio 2017 e i preconsuntivi 2018 delle società controllate del Comune di Venezia, con i dati di  Gruppo Avm (consolidato), Avm Spa, Actv Spa, Vela Spa. Per Cvm Spa e Casinò di Venezia Gioco Spa specifica che non sono ancora disponibili i dati di preconsuntivo 2018, poiché fino alla fine dell’anno i dati sono soggetti a variazioni anche significative, si stima però per entrambe le società una chiusura con utile. Per Casinò di Venezia Meeting & Dining Services Srl, la perdita del 2017 è lievemente diminuita e ritiene che con l’incorporazione in Casinò Gioco la perdita si dovrebbe azzerare. Prosegue con i dati relativi ad Ames Spa, Insula Spa, Venis Spa, Veritas Spa. Per Venezia Spiagge spiega che la perdita del 2017 è relativa ad un accantonamento necessario per l’Agenzia delle Entrate e che quest’anno si dovrebbe andare in pareggio, la sociètà è sana e sta investendo in lavori di riqualificazione e implementazione dei servizi di balneazione.

FIANO chiede se la perdita riguarda solo la quota del Comune.

ZUIN risponde affermativamente.

VISMAN chiede se inizieranno i lavori della piscina.

ZUIN risponde che inizieranno quest’anno e procede a descrivere i lavori in programma. Prosegue con l’illustrazione degli stanziamenti previsti nel bilancio per il triennio 2019-2021, e il confronto con i dati relativi all’assestato del 2018 per AVM Tpl, i cui importi sono quelli relativi ai trasferimenti statali, AVM Servizi Mobilità, AVM Gestione approdi, VELA corrispettivo, VELA contributo per eventi. Specifica che l’aumento del contributo per eventi di Vela è conseguente ai maggiori oneri per la sicurezza di manifestazioni ed eventi derivanti dal Decreto Minniti.

ROSTEGHIN relativamente ai trasferimenti ad AVM chiede se cambierebbe la possibilità di scaricare l’Iva qualora i finanziamenti statali non passassero per il Comune.

ZUIN risponde che non ci sarebbe nessuna differenza.

VISMAN chiede se VELA non possa finanziare i maggiori costi per la sicurezza con i guadagni che incamera in più rispetto a quelli dovuti per la convenzione con il Comune.

ZUIN risponde che VELA utilizza già i ricavi delle sponsorizzazioni per coprire i costi degli eventi, mentre la sicurezza è un onere a carico del Comune. Prosegue con l’illustrazione dei dati per AMES ristorazione scolastica.

ROSTEGHIN chiede relativamente ai dati Ames, a quanto ammonta il saldo delle sole farmacie.

ZUIN risponde che il saldo si pareggia, poiché ci sono anche le farmacie periferiche che non riescono a coprire i costi e non c’è produzione di utile.

TOSI chiede un chiarimento relativamente agli utili di VELA e se ci sono utili che VELA trattiene.

ZUIN illustra i ricavi di VELA, gli importi che vengono versati al Comune, i costi del personale, i costi di gestione e degli eventi. Spiega che l’utile rimane in bilancio e non viene diviso tra i soci,  e che nel 2017 è stato di circa 26.000 euro.
Prosegue con l’illustrazione degli stanziamenti previsti per VENIS gestione servizi informativi, VENIS telefonia comunale, VENIS postalizzazione (gestione sanzioni contratto di servizio), INSULA gestione patrimonio residenza, per la quale è previsto un aumento per la gestione del nuovo bando ERP, INSULA spese in nome e per conto gestione patrimonio residenza, INSULA gestione pratiche suolo e sottosuolo, INSULA manutenzione barche da regata, VERITAS depuratori centro storico, VERITAS riscossione canoni L. 206, VERITAS manutenzione acque bianche terraferma, VERITAS manutenzione paratoie e fognature Venezia e Lido, VERITAS raccolta e smaltimento, VERITAS rete antincendio  VERITAS servizi cimiteriali. Specifica che VERITAS raccolta e smaltimento è il vero compenso a Veritas, derivato dalle tariffazioni al netto di circa due milioni che sono i costi della gestione del servizio in carico al comune.

Ore 12:50 entrano i consiglieri De Rossi, Sambo, Scano, Faccini.

ZUIN riepiloga le slide e i dati appena presentati.

SCANO chiede se non sia inopportuno che ci siano introiti e utili nelle società di utilità sociale come Veritas e Actv.

ZUIN concorda in parte con il consigliere Scano, ma sottolinea che gli utili diventano riserve dei capitali sociali e consolidano le Società con beneficio della collettività.

VISMAN chiede se le società fanno investimenti finanziari.

ZUIN risponde di no, le società fanno solo investimenti strumentali.

SCANO chiede specifiche riguardo gli utili di Veritas.

DAL ZIN spiega che l’utile di Veritas è dovuto alla fusione con ASI ed è l’utile minimo che deve avere per poter mantenere i rapporti con le banche, le quali lo chiedono a garanzia.

SCARPA chiede a quanto ammonta l’utile del solo servizio idrico.

DAL ZIN  risponde che il servizio idrico genera un utile complessivo per tutti i comuni gestisti da Veritas, il quale viene reinvestito nella manutenzione della rete.

FIANO passa a trattare il secondo punto dell’o.d.g.

Ore 13:53 entra il consigliere Centenaro

ZUIN chiede se ci sono quesiti sulla situazione delle partecipate illustrata nella scorsa seduta. Passa ad illustrare il parere dei Revisori dei Conti e legge il dispositivo finale.

ROSTEGHIN chiede un quadro generale riguardo alla situazione di Forte Marghera e GEIE.

ZUIN spiega che la dismissione in corso era già stata avviata dalla Giunta Orsoni, è proseguita con il Commissario e anche la Giunta attuale ha ritenuto di proseguire. Ricorda che l’istituzione di GEIE deriva da direttiva EU e che la partecipazione del Comune di Venezia è del 50% mentre la restante quota è della Grecia. Spiega che la parte greca si occupava di ottenere i finanziamenti, ma uno di questi finanziamenti non è arrivato, inoltre esaminando i bilanci si sono trovati alcuni addebiti in fatture che loro sostenevano di aver pagato, ma di cui ci sono invece arrivate ingiunzioni di pagamento. Per questo è stato deciso di mettere la società in liquidazione, ma l’Amministratore Unico ha rifiutato e anche la parte greca, temendo di dover pagare per la liquidazione. Per questa ragione sono state avviate le cause che attualmente sono in corso. Spiega che il Comune ha chiesto al Tribunale la revoca dell’Amministratore Unico. Sostiene che l’esperienza sia finita da 8 anni, ma la parte greca e l’amministratore cercano di continuare l’attività della società: è prevista un’assemblea per l’approvazione del bilancio 2017, ma il documento di bilancio non c’è e nemmeno il parere dei revisori dei conti. Secondo il Commissario la società aveva scadenza nel 2015.

SAMBO chiede a che punto sono le cause in corso.

DAL ZIN risponde che relativamente alla decadenza della GEIE il Tribunale ci ha dato torto ed ora la causa è in corte d’appello. Segue a spiegare la situazione attuale delle altre cause.

Alle ore  13:20 il Presidente Fiano, esaurito l’ordine del giorno, dichiara chiusa la seduta. La Proposta di Deliberazione PD 480 del 08.11.2018 viene inviata in Consiglio per la discussione.

 

 

 

 

Atti collegati
convocazione tabella presenze resoconto sintetico
leggi apri leggi
 
 
A cura della segreteria della Commissione
Pubblicato il 17-12-2018 ore 17:33
Ultima modifica 17-12-2018 ore 17:33
Stampa