Logo della CittÓ di Venezia
Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale archivio 2015-2020 > Commissioni consiliari > V Commissione > Archivio atti > Verbale
Contenuti della pagina

V Commissione - Verbale

Seduta del 28-11-2018 ore 16:00
congiunta alla VIII Commissione

 

Consiglieri componenti le Commissioni: Luca Battistella, Maika Canton, Barbara Casarin, Felice Casson, Saverio Centenaro, Maurizio Crovato, Paolino D'Anna, Alessio De Rossi, Francesca Faccini, Rocco Fiano, Gianpaolo Formenti, Enrico Gavagnin, Giancarlo Giacomin, Giovanni Giusto, Elena La Rocca, Lorenza Lavini, Bruno Lazzaro, Marta Locatelli, Deborah Onisto, Paolo Pellegrini, Nicola Pellicani, Emanuele Rosteghin, Davide Scano, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Matteo Senno, Ottavio Serena, Silvana Tosi, Sara Visman

 

Consiglieri presenti: Maika Canton, Saverio Centenaro, Maurizio Crovato, Alessio De Rossi, Francesca Faccini, Rocco Fiano, Gianpaolo Formenti, Enrico Gavagnin, Giancarlo Giacomin, Elena La Rocca, Lorenza Lavini, Bruno Lazzaro, Deborah Onisto, Emanuele Rosteghin, Davide Scano, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Matteo Senno, Ottavio Serena, Silvana Tosi, Sara Visman, Ciro Cotena (sostituisce Barbara Casarin), Francesca Rogliani (sostituisce Marta Locatelli), Monica Sambo (sostituisce Nicola Pellicani)

 

Altri presenti: Assessore Massimiliano De Martin, Assessore Michele Zuin, Direttore Nicola Nardin,, Dirigente Michele Dal Zin, Funzionari Marco Baratella e Cristiana Scarpa

 

Ordine del giorno della seduta

  1. Esame della proposta di deliberazione PD 503 del 20.11.2018: " Modifiche al Regolamento di applicazione dell'Imposta Unica Comunale ( IUC) - Tassa sui Rifiuti ( TARI) approvato con D.C.C. n.54 del 23/06/2014 e ss.mm.ii."
  2. Esame della proposta di deliberazione PD 504 del 20.11.2018: " Approvazione del Piano Finanziario e del Piano Tariffario TARI relativo al servizio di gestione dei rifiuti urbani ed assimiliati del Comune di Venezia ed ulteriori esenzioni e riduzioni ai sensi dell'art.15 del Regolamento Comunale IUC - TARI - anno 2019"
  3. Esame della proposta di deliberazione PD 451 del 17.10.2018 : " Verifica della quantitÓ e qualitÓ di aree da destinarsi alla residenza, alle attivitÓ produttive e terziarie, da cedere in proprietÓ o in diritto di superficie e determinazione dei prezzi di cessione per l'anno 2019, ai sensi del D.Lgs. 18 agosto 2000 n.267 - art.172 comma 1 lettera b), come modificato ed integrato dal D.L.vo n.126 del 18/08/2014"

Verbale

Alle ore 16.02 la Presidente della V Commissione Consiliare Lorenza Lavini di concerto con il Presidente della VIII Commissione Consiliare Rocco Fiano, constatata la presenza del numero legale dichiara aperta la seduta della Commissione congiunta. Quindi dà la parola al Responsabile di servizio Marco Baratella per l'illustrazione della proposta di deliberazione al 3° punto dell'ordine del giorno

BARATELLA spiega che la proposta di deliberazione deve essere licenziata prima dell'approvazione del bilancio da parte del Consiglio Comunale, trattandosi di atto di previsione per la vendita delle aree P.E.E.P. Vengono ipotizzati valori di vendita come previsti dalle Agenzie delle entrate in base alla legge 42 del 1999

SCANO chiede chiarimenti su Via Gatta. Quindi pone la questione dell'area inquinata a Tessera Sud dove sono previsti nuovi insediamenti

DE MARTIN precisa che i due P.E.E.P. hanno situazioni di diritto diverse una dall'altra. Comunque è necessaria una discussione su tutti i P.E.E.P

BARATELLA sottolinea che è stata fatta una variante urbanistica ma si è creato un contenzioso con i nuovi proprietari

La Presidente propone di portare la proposta di deliberazione in Consiglio Comunale con il parere favorevole unanime

La Commissione accetta

Alle ore 16.12 la Presidente passa al 1° punto all'ordine del giorno e dà la parola all'Assessore Zuin

ZUIN spiega che si è deciso di apportare delle modifiche al Regolamento di applicazione dell'Imposta Unica Comunale ( IUC) – Tassa sui Rifiuti ( TARI) approvato nel 2014. Si è ritenuto opportuno creare delle sotto categorie alle categorie 25 e 27 dell'allegato A1 del Regolamento. Oltre alla classe 25 ( supermercati alimentari e simili con vendita minuto/ ingrosso /spaccio) è stata creata la classe 25 bis ( Negozi di confetteria, latterie, salumerie, pollerie ecc.) Anche la classe 27 è stata spacchettata in classe 27 ( Negozi di frutta e verdura, negozi di fiori e piante, pescherie , aree scoperte in uso) e classe 27 bis ( take away, pizza al taglio, kebab, fast food). Si aggiunge la classe 29 ( banchi di mercato, generi alimentari). Per le utenze domestiche che fanno ricorso all'auto-compostaggio la tariffa viene ridotta del 30%. Per poter accedere alla riduzione è necessario presentare specifica istanza conforme alle indicazioni fornite dal Consiglio di Bacino Venezia Ambiente, al soggetto gestore del tributo. Il Consiglio di Bacino detta le norme sull'autocompostaggio e tutti i Comuni devono adottare le stesse regole . Per la classe 25 ( supermercati) la tariffa resterà invariata. Per i take away ( classe 27 Bis), data la notevole quantità di rifiuti che provocano, sarà applicato l'indice massimo di produzione dei rifiuti, portando un aumento del 19%. Altra modifica è l'aggiornamento terminologico nella classe 8 ( Alberghi senza ristorante) . Ci sono novità anche per chi non è in ordine con i pagamenti: per i debiti superiori ai 20 mila euro, la cui rateizzazione con garanzia fideiussoria sarà spalmata su 10 anni anzichè 5

ROSTEGHIN chiede , in merito alla classe 8, se la quota è variabile in base ai posti letto

CRISTIANA SCARPA precisa che in merito all'autocompostaggio la distanza era obbligatoria ma ora viene aggiunta anche l'istanza del Consiglio di Bacino

ONISTO ritiene che le cose per le famiglie che fanno il compostaggio si stiano complicando

CRISTIANA SCARPA risponde che sul compostaggio ci sono regole ben precise. Anche prima c'era una istruttoria. Ora ci si è dovuti adeguare alle normative regionali

CENTENARO ritiene opportuno che Veritas comunichi al Comune qualsiasi infrazione . Chiede il riepilogo Tari 2019

SCANO chiede se c'è un problema di controlli

CRISTIANA SCARPA risponde che vengono fatti dei controlli a campione per verificare se effettivamente c'è il compostaggio. In merito fornirà la normativa regionale ed altra documentazione. L'articolo relativo al compostaggio è stato cambiato solo nella definizione

FORMENTI ritiene giusto che la Regione abbia dettato le norme in quanto qualcuno potrebbe simulare il compostaggio. Considera difficili i controlli

DE MARTIN precisa che le famiglie possono contare su uno sconto del 2,7%, ma un singolo che abita in un appartamento di 100 metri quadrati avrà uno sconto del 4,87%, misura per agevolare gli anziani soli. Una coppia pagherà il 4% in meno ed il 3,25 in meno una famiglia di tre persone

Alle ore 16.43 esce la Consigliera Onisto

FIANO chiede se la garanzia fideiussoria costa molto

ZUIN risponde che non costa molto e si è visto nei debiti consistenti

COTENA chiede se ci sono interessi legali sulla rateizzazione

FIANO chiede se c'è molta evasione

ZUIN risponde che l'evasione è stabile ma qualcuno ha debiti grossi. Comunque Veritas sta facendo un buon lavoro

TOSI chiede informazioni sull'esenzione TARI. Chiede inoltre quante persone ne usufruiscono

VISMAN chiede se sono previste agevolazioni per le attività che hanno grandi superfici ma producono pochi rifiuti

CRISTIANA SCARPA risponde che sono state fatte 30 classi ma chi ha fatto ricorso ha perso. Si adotterà il metodo presuntivo. Il 70% è legato ai costi fissi

SCANO dichiara di essere perplesso che la riduzione del 2,7% venga applicata anche alle grandi superfici di vendita forse è il caso di prevedere l'esclusione generalizzata. Bisognerebbe dare qualcosa in più alle famiglie numerose

ZUIN ritiene che sia stato raggiunto un buon equilibrio. Grazie ai 4 milioni della tassa di soggiorno ed a un milione di euro accantonato da Veritas tre anni fa, la bolletta per le utenze diminuerà. I 103.643,790 milioni di euro del costo del piano Tari, che comprende servizi, smaltimento dei rifiuti, costo del personale , saranno coperti solo per 98 milioni dagli utenti. Le famiglie possono contare su uno sconto del 2,7%. I negozi di vicinato, che sono 800, pagheranno il 30% in meno. Inoltre e' stata creata una nuova categoria, quella degli alimentari di vicinato che comprende salumerie, panifici, bottiglierie ecc. Anche per loro la bolletta scenderà del 30%. Resta invariata invece per i supermercati. Scende del 20% la tassa per i piccoli negozi, quelli inferiori a 100 metri quadrati ( 4300 negozi). Si sconta la bolletta per i locali delle isole: meno 14% i ristoranti e meno 9% i bar, in quanto hanno una stagionalità diversa dal centro storico. Le isole sono state equiparate alla terraferma

ROSTEGHIN chiede chiarimenti sulle unità abitative con servizi e sugli affittacamere

ZUIN risponde che ci sono molte proteste da parte di AVA ed altri

ROSTEGHIN fa presente che alcuni Comuni hanno trasformato la TARI in TARIP

Alle ore 17.15 esce il Consigliere Cotena

VISMAN trova una cosa sbagliata ridurre del 30% la Tari alle bottiglierie con vendita del vino

FACCINI nota che tutte le riduzioni della Tari sono associabili a catene di grosso fatturato. Chiede se è possibile porre un limite sul fatturato

ZUIN risponde che la cosa è complicata anche perchè la grossa catena può andare in crisi

La Presidente propone di inviare in discussione la proposta di deliberazione in Consiglio

La Commissione accetta

Alle ore 17.23 la Presidente passa alla proposta di deliberazione al 2° punto all'ordine del giorno con cui si va ad approvare il Piano Finanziario e il Piano Tariffario TARI relativo al servizio di gestione dei rifiuti urbani ed assimilati del Comune di Venezia ed ulteriori esenzioni e riduzioni ai sensi dell'art.15 del Regolamento Comunale IUC – TARI – anno 2019. Quindi dà la parola all'Assessore Zuin

ZUIN spiega che l'atto è complesso . Per maggiore semplicità è stata creata una tabella " Riepilogo TARI 2019" che verrà inviata ai Consiglieri Comunali. Quindi illustra l'allegato 2 ( Prospetto costi servizio consuntivo anno2017) e l'allegato B2 ( Prospetto costi servizio Consuntivo anno 2019). Quindi illustra le voci della copertura di bilanco del Piano Finanziario TARI:
• Tariffe Tari utenza - 98.493.764 Euro;
• Imposta di Soggiorno - 4.000.000 Euro;
• Maggiori entrate 2013 e 2014 – 1.150.026;
• Totale entrate – 103.643.790
Nella proposta di bilancio di previsione 2019 c'è anche una variazione in emendamento di Euro 29.414,00. Il Gestore ha comunicato la quantificazione dell'attività di recupero dell'evasione/ elusione del tributo Tares- Tari per le annualità 2013-2017 che risulta essere pari a Euro 1.162.000,00. Le maggiori entrate vengono utilizzate per far pagare meno la cittadinanza. Le differenze negative vengono coperte con il recupero dall'evasione

GIACOMIN chiede chiarimenti in merito alla sostituzione delle campane per la raccolta della carta in quanto non vede stanziato l'importo per tali lavori

SCARPA risponde che tale tipologia di contenitori è spacchettata nelle vari voci di costo

Alle ore 17.45 la Presidente dichiara chiusa la seduta

 

 

 

 

Atti collegati
convocazione tabella presenze resoconto sintetico
leggi apri leggi
 
 
A cura della segreteria della Commissione
Pubblicato il 08-08-2019 ore 10:17
Ultima modifica 08-08-2019 ore 10:17
Stampa