Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale archivio 2015-2020 > Commissioni consiliari > IV Commissione > Archivio atti > Verbale
Contenuti della pagina

IV Commissione - Verbale

Seduta del 14-11-2018 ore 14:00

 

Consiglieri componenti la Commissione: Luca Battistella, Maika Canton, Barbara Casarin, Felice Casson, Saverio Centenaro, Ciro Cotena, Paolino D'Anna, Rocco Fiano, Gianpaolo Formenti, Giovanni Giusto, Bruno Lazzaro, Deborah Onisto, Giorgia Pea, Paolo Pellegrini, Francesca Rogliani, Monica Sambo, Davide Scano, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Chiara Visentin, Sara Visman

 

Consiglieri presenti: Maika Canton, Barbara Casarin, Saverio Centenaro, Ciro Cotena, Paolino D'Anna, Rocco Fiano, Gianpaolo Formenti, Bruno Lazzaro, Deborah Onisto, Paolo Pellegrini, Francesca Rogliani, Monica Sambo, Davide Scano, Alessandro Scarpa, Renzo Scarpa, Chiara Visentin, Sara Visman, Maurizio Crovato (assiste), Alessio De Rossi (sostituisce Luca Battistella), Francesca Faccini (sostituisce Felice Casson), Giancarlo Giacomin (sostituisce Giorgia Pea), Silvana Tosi (assiste)

 

Altri presenti: Assessore Renato Boraso, Giovanni Santoro Direzione Generale AVM, Funzionario Gabriele Vergani, Responsabile Manutenzione Automobilistica Actv Matteo Quitadamo

 

Ordine del giorno della seduta

  1. Trattazione dell'interrogazione nr. d'ordine 819 (nr. prot. 43) con oggetto "Verifica funzionamento impianti di condizionamento sugli autobus.", inviata da Maika Canton
  2. Discussione dell'interpellanza nr. d'ordine 753 (nr. prot. 94) con oggetto "Cantiere Ferrovie via Villabona-disagi al traffico e viabilitÓ pericolosa in via Trieste ", inviata da Nicola Pellicani
  3. Discussione dell'interpellanza nr. d'ordine 908 (nr. prot. 181) con oggetto "Pista ciclabile Via Querini", inviata da Andrea Ferrazzi
  4. Discussione della mozione nr. d'ordine 488 (nr. prot. 133) con oggetto "Abbonamenti Actv studenti", inviata da Andrea Ferrazzi

Verbale

Alle ore 14:40 il consigliere Formenti assume la presidenza e, constatata la presenza del numero legale, dichiara aperta la seduta. Passa al primo punto all'ordine del giorno.

CANTON illustra l'interrogazione.

SANTORO fa sapere che l'età media degli autobus di ACTV è molto elevata e, per questo motivo, il settore manutentivo sta facendo miracoli.

QUITADAMO spiega che nel giro di 7-8 anni hanno dotato tutti gli autobus di aria condizionata, sono macchine che hanno anche 20-22 anni; l'aria condizionata ha una finestra manutentiva piuttosto breve che non si può fare d'inverno ma solo da marzo e va terminata prima che arrivi il caldo. Quest'anno è stato fatto il 74% delle manutenzioni in questo periodo, nell'anno precedente invece il 65%. Sono interventi di retrofit e riscaldamento; vengono individuate le macchine più critiche in funzione dell'anno successivo, è un'attività in fase di miglioramento ma è impossibile eliminare il 100% dei guasti. L'impegno è migliorare la performance, cercando anche di essere reattivi davanti al guasto.

CANTON chiede per il riscaldamento.

QUITADAMO le risponde che per il riscaldamento la manutenzione preventiva è stata fatta a settembre ed è già conclusa.

Il Presidente Formenti chiede alla consigliera Canton se si ritenga soddisfatta rispetto al dibattito svolto.

CANTON prende atto degli sforzi di ACTV, specie per risolvere in tempi brevi, e dichiara di ritenersi soddisfatta.

Alle ore 14:53 il Presidente Formenti, esaurito il primo punto iscritto all'Ordine del Giorno, passa alla trattazione del secondo lasciando la parola alla consigliera Sambo per l'illustrazione dell'interpellanza.

SAMBO illustra l’interpellanza e fa notare che mancava la segnaletica per i passaggi dei mezzi pesanti. Chiede un sopralluogo in loco, ai piedi del cavalcavia lato Villabona, dove c'è un’area spianata dove forse sorgerà un parcheggio. Chiede se ci sia stato un cambio di destinazione d'uso al riguardo, pur precisando che sa che l’oggetto dell'interpellanza è un altro.

BORASO risponde che è una questione superata dagli eventi: sulle questioni urbanistiche in corso non è informato, per cui per l’eventuale sopralluogo deciderà la commissione competente. Sull’oggetto dell’interpellanza informa che ci sono state tre ordinanze sul tema del cantiere, che riepiloga e passa in lettura, con una serie di prescrizioni indirizzate a RFI. Ci sono state interferenze di vari soggetti, ricorda quanto sia importante che le ordinanze vengano rispettate.

SAMBO precisa che le ordinanze citate riguardavano via Villabona e chiede se ce ne siano altre che riguardano anche via Trieste.

BORASO risponde che non c'è nessun accenno su via Trieste e non è in possesso di ordinanze sui transiti di via Trieste, si informerà meglio.

SAMBO chiede di verificare su questo, per dare una risposta più precisa.

Il Presidente Formenti chiede alla consigliera Sambo se si ritenga soddisfatta rispetto al dibattito svolto.

SAMBO risponde negativamente in quanto manca questa parte: chiede maggior attenzione sui cantieri.

Alle ore 15:05 il Presidente Formenti, esaurito il secondo punto iscritto all'Ordine del Giorno, passa alla trattazione del terzo lasciando la parola alla consigliera Sambo per l'illustrazione dell'interpellanza.

Sambo chiede quale sia la situazione di quel tratto di ciclabile e del cantiere, crede che il problema sia ancora in essere.

FORMENTI informa che si tratta di un’interpellanza più di pertinenza dei lavori pubblici: sa che il cantiere è partito e espone quanto si ricorda da una precedente commissione al riguardo.

BORASO afferma che la ciclabile riaprirà a fine gennaio 2019, a fine lavori. Spiega che c'è stato un incontro-scontro con la soprintendenza per i lavori di cuci-scuci sul muretto di Villa Erizzo, motivo per cui è stato precluso quel tratto di ciclabile, per motivi di sicurezza. Ribadisce che a fine gennaio verrà riaperta la ciclabile.

Il Presidente Formenti chiede alla consigliera Sambo se si ritenga soddisfatta rispetto al dibattito svolto.

SAMBO risponde che è assolutamente insoddisfatta in quanto al consigliere Ferrazzi era stato promesso che i lavori sarebbero ripresi entro due mesi dalla data dell'Inter pranza e così non è stato. Ritiene sia passato troppo tempo.

Alle ore 15:11 il Presidente Formenti, esaurito il terzo punto iscritto all'Ordine del Giorno, passa alla trattazione del quarto lasciando la parola alla consigliera Sambo per l'illustrazione della mozione.

SAMBO riepiloga la mozione e spiega che l'idea era quella di favorire un risparmio per le famiglie: la proposta prevede l'abbonamento per soli 9 mesi, anziché 12, vale a dire per la durata dell'anno scolastico, con ovviamente una riduzione del prezzo. Chiede dati sul numero degli abbonamenti.

VERGANI fa sapere che sono poche le realtà che mantengono i 10 mesi: prima c'era questa possibilità poi, dal 2010, si è passati solo ai 12 mesi. Ritiene sia una difficoltà mantenere in piedi più tariffe, precisa che il livello tariffario è allineato con quello di altre città. Il costo è rimasto praticamente invariato: riepiloga alcuni dati sui costi, nel 2008 costava 220€ per 12 mesi e 183€ per 10 mesi, oggi costa 230€ con un aumento irrisorio.

SANTORO ricorda che il consigliere Ferrazzi pensava anche all’abbonamento  extraurbano, però la differenza sostanziale è che per l’urbano si parla di reti mentre per l’extraurbano si parla di tratte, con delle differenze evidenti. Per i 12 mesi di fatto è cambiato pochissimo il prezzo: la scontistica dall'ordinario mensile studente c'è già ed è da 37 a 25€, mentre il moltiplicatore per l'annuale dovrebbe essere un X 10, costando quindi 250€, mentre costa 230€ quindi in pratica è un X 9. Il numero degli abbonati urbani è di circa 80.000 persone, di questi gli studenti sono circa il 40%.

DE ROSSI avendo capito che già si pagano 9 mensilità per l’abbonamento annuale ritiene che la scelta attuale  non vada ad incidere sul costo complessivo e, per tale motivo, chiede alla consigliera Sambo di ritirare la mozione.

VISMAN spiega di aver fatto un calcolo, dividendo il costo per 365 giorni, da cui ritiene che si parla di cifre a singola tratta molto basse, per cui ritiene che il budget sia buono. Chiede invece di poter andare incontro a chi ha più figli.

CANTON in riferimento agli abbonamenti per studenti con tratta urbana ed extraurbana, chiede se l'abbonamento copra esclusivamente quella tratta.

SANTORO le risponde affermativamente, come spiegato in precedenza: la tariffa extraurbana è determinata dalla Città Metropolitana ed è una tariffa di tratta e non di rete. L'abbonamento urbano invece ti consente di fare e ciò che vuoi all'interno dell’urbano: si può comunque acquistare un supplemento urbano. Ribadisce che con l’extraurbano si paga la tratta.

SAMBO annuncia che sta preparando assieme ad un consigliere della Città Metropolitana una proposta proprio su quanto detto dalla consigliera Canton sulla differenziazione delle tariffe, al fine di ridurre il costo.

SCARPA R. chiede dove sia possibile trovare la ripartizione degli incassi, delle entrate a seconda del tipo di abbonamento; le entrate in base al piano tariffario. Ritiene siano dati di cui l’azienda sicuramente dispone. Chiede inoltre quanto si ricava dagli abbonamenti per gli studenti.

SANTORO spiega che c'è un progetto della Regione per arrivare ad una tariffa extraurbana unica.

VISMAN richiede se vi siano margini per poter lavorare sulle scontistiche per chi ha più figli.

FORMENTI precisa che tale richiesta non è nel merito dell'ordine del giorno; propone di reinviare la mozione in Consiglio comunale.

SAMBO si dichiara favorevole a reinviare la mozione in Consiglio e dichiara che valuteranno se modificarla.

Alle ore 15:45 il presidente Formenti, non essendoci ulteriori domande ed esaurito l'ordine del giorno, dichiara chiusa la seduta.

 

 

 

 

Atti collegati
convocazione tabella presenze resoconto sintetico
leggi apri leggi
 
 
A cura della segreteria della Commissione
Pubblicato il 19-11-2018 ore 07:56
Ultima modifica 19-11-2018 ore 07:56
Stampa