Logo della CittÓ di Venezia
Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale archivio 2015-2020 > Gruppi consiliari > Movimento 5 Stelle > Consiglieri comunali > Davide Scano > Archivio atti > Interpellanza nr. d'ordine 773
Contenuti della pagina

Movimento 5 Stelle - Interpellanza nr. d'ordine 773

Logo Movimento 5 Stelle Davide Scano
nr. d'ordine nr. protocollo data pubbl. proponente assessore competente data protocollo data scadenza tipo risposta
773 101 29/05/2017 Davide Scano
 
Assessore
Massimiliano De Martin
 
e p. c.
Alla Presidente della V Commissione
31/05/2017 30/06/2017 in Commissione

 
tipo comunicazionedata pubblicazionetesto
verbale seduta commissione consiliare22-01-2020Leggi

 

Venezia, 29 maggio 2017
nr. ordine 773
n p.g. 101
 

All'Assessore Massimiliano De Martin


e per conoscenza

Alla Presidente della V Commissione
Alla Segreteria della Commissione consiliare V Commissione
Alla Presidente del Consiglio comunale
Al Sindaco
Al Capo di Gabinetto del Sindaco
Ai Capigruppo consiliari
Al Vicesegretario Vicario

 

Oggetto: Chiusura del canile-rifugio di San Giuliano e realizzazione di una nuova struttura - INTERPELLANZA ai sensi dellĺart. 8 del Reg. C.C.

Tipo di risposta richiesta: in Commissione

 

Premesso che
1. l'art. 8, commi 4 e 5, della L.R. Veneto 28 dicembre 1993 n. 60 stabilisce che: “i comuni, singoli o associati, assicurano mediante la gestione dei rifugi il ricovero, la custodia ed il mantenimento dei cani vaganti o randagi. La gestione dei rifugi può essere affidata ad associazioni protezionistiche iscritte all'albo di cui all'articolo 9, tramite apposite convenzioni”;
2. con interpellanza, a firma del sottoscritto, n. d’ordine 674 del 20.03.2017 si chiedeva all’amministrazione di illustrare molteplici aspetti dell’intricata e lunga vicenda del canile-rifugio di San Giuliano, sollecitando in particolare la revoca della concessione in essere e l’avvio, finalmente, di un bando per l’individuazione di un nuovo gestore con realizzazione di una nuova struttura, finalmente dignitosa per gli animali ivi custoditi. A tale atto ispettivo, purtroppo, non è stata ancora fornita formale risposta;
3. all’Albo Regionale delle Associazioni Protezionistiche ex LR n.60/1993 attualmente risultano essere iscritte: A.P.A.C.A. Associazione Protezionistica Amici del Cane Abbandonato - ASSOCIAZIONE L'ARCA Creature Grandi e Piccole - ASSOCIAZIONE PROTEZIONE ANIMALI O.N.L.U.S. - ASSOCIAZIONE S. FRANCESCO per la Tutela degli Animali; ASSOCIAZIONE TREVIGIANA DIFESA DEL CANE - ASSOCIAZIONE VENETA PROTEZIONE ANIMALI E AMBIENTE; ASSOCIAZIONE VENETA ZOOFILA; C.A.P.P.A. Centro Associativo Protezione Piccoli Animali - DINGO Associazione Protezionistica; E.N.P.A. Ente Nazionale Protezione Animali- Sezione di Arzignano - E.N.P.A. Ente Nazionale Protezione Animali- Sezione di Mira - E.N.P.A. Ente Nazionale Protezione Animali- Sezione di Thiene - E.N.P.A. Ente Nazionale Protezione Animali- Sezione di Treviso - E.N.P.A. Ente Nazionale Protezione Animali- Sezione di Verona - E.N.P.A. Ente Nazionale Protezione Animali- Sezione di Vicenza - L.A.V. Lega Anti Vivisezione - Delegazione Regionale del Veneto e infine la LEGA NAZIONALE PER LA DIFESA DEL CANE Sezione di Padova;
4. in data 23.05.2017 è stato pubblicato un avviso esplorativo per manifestazione di interesse all’affidamento del servizio di ricovero, mantenimento e custodia di cani randagi e/o abbandonati sul territorio comunale. In tale avviso si prevede l’affidamento del servizio per una durata di un anno, fino al 30/06/2018 ed i soggetti ammessi a partecipare alla manifestazione di interesse sono le associazioni protezionistiche iscritte all’Albo Regionale;

considerato che
5. la stampa locale, in questi ultimi giorni, ha rappresentato l’ipotesi dello smantellamento definitivo e la ricostruzione di un nuovo canile in tempi brevi. Tale circostanza, se confermata, unitamente al bando sopra descritto, risponde parzialmente a quanto chiesto dal sottoscritto con la sopra ricordata interpellanza;
6. nelle ultime variazioni di bilancio non compaiono, peraltro, voci di bilancio a suffragio di tali ipotesi;

premesso e considerato tutto quanto sopra,
si chiede:


1. se corrisponda al vero l'ipotesi espressa dalla stampa locale circa la previsione di un nuovo canile;
2. di rispondere alle varie istanze formulate nella già ricordata interpellanza del 20.03 c.a. (si ricorda, a margine, che il termine di 30 giorni per la risposta è già ampiamente scaduto) nonché di illustrare i contenuti e le prospettive del nuovo bando per l’ospitalità altrove degli animali e la contemporanea, si presume, costruzione del nuovo rifugio attraverso una o più commissioni consiliari da organizzare in uno con le associazioni del territorio.

 

Davide Scano

 
  1. Davide Scano
  2. Archivio atti
 
Pubblicata il 29-05-2017 ore 16:37
Ultima modifica 29-05-2017 ore 16:37
Stampa