Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale archivio 2015-2020 > Gruppi consiliari > Movimento 5 Stelle > Consiglieri comunali > Sara Visman > Archivio atti > Interrogazione nr. d'ordine 1972
Contenuti della pagina

Movimento 5 Stelle - Interrogazione nr. d'ordine 1972

Logo Movimento 5 Stelle Sara Visman
nr. d'ordine nr. protocollo data pubbl. proponente assessore competente data protocollo data scadenza tipo risposta
1972 152 09/07/2020 Sara Visman
 
Sindaco
Luigi Brugnaro
 
inoltrata a
Assessore Michele Zuin
10/07/2020 09/08/2020 scritta
 
rinviata
in Consiglio

 
tipo comunicazionedata pubblicazionetesto
cambio iter per scadenza termini risposta10-08-2020Inviata per la trattazione in Consiglio comunale ai sensi dell'art. 16 c. 5 del Regolamento del C.c.
delega13-07-2020Leggi

 

Venezia, 9 luglio 2020
nr. ordine 1972
n p.g. 152
 

Al Sindaco Luigi Brugnaro


e per conoscenza

Alla Presidente della VI Commissione
Alla Segreteria della Commissione consiliare VI Commissione
Alla Presidente del Consiglio comunale
Al Capo di Gabinetto del Sindaco
Ai Capigruppo Consiliari
Al Vicesegretario Vicario

 

Oggetto: Lavoratori del Gran Teatro la Fenice in situazione precaria dovuta alle conseguenze dallĺemergenza Covid-19

Tipo di risposta richiesta: scritta

 

Premesso che

i lavoratori della cultura veneziana, in particolare quelli del Teatro La Fenice, sono da considerarsi “vittime” economiche, assieme a quelli di altri Enti e categorie, della pandemia da Covid-19;

tali lavoratori, impiegati a vario titolo e per buona parte precari, sono assunti spesso con contratti a intermittenza ovvero da cooperative sociali, e si trovano attualmente in assenza di occasioni di lavoro a causa della lunga sospensione avutasi degli spettacoli. L’apertura, con le normative da seguire anti diffusione del virus, plausibilmente non garantirà effetti positivi sul lavoro tangibili per lungo tempo;

trattasi di personale spesso senza stipendio da tre mesi, ovvero che ha ricevuto in busta paga 50-70 euro lordi e che si trova attualmente in una situazione di grande difficoltà;


considerato che

in ragione di ciò, in data 16 giugno 2020 una delegazione di tali lavoratori al seguito del sindacato autonomo Usb manifestava davanti agli uffici della Regione del Veneto, per essere poi ricevuta a colloquio da parte di alcuni dirigenti del Settore lavoro e sociale; quivi è stata formulata la richiesta di apertura di un confronto tecnico-istituzionale per fronteggiare la crisi del comparto;

il giorno 8 luglio 2020 un’altra delegazione manifestava in Campo Manin per le stesse ragioni, descritte in premessa, e che chiedevano un incontro con il Sindaco, venivano ricevuti a colloquio da alcuni consiglieri di maggioranza e di opposizione;


ritenuto che

sia compito di questa Amministrazione, anche in virtù del ruolo che il primo cittadino occupa all’interno della fondazione Gran Teatro la Fenice, di provvedere a favorire la diffusione della cultura e nel caso specifico, al sostegno e alla valorizzazione dell’attività della fondazione e dei lavoratori che ne consentono il funzionamento;


preso atto che

alla Regione Veneto è stato chiesto l’apertura di un confronto tecnico-istituzionale per fronteggiare la crisi del comparto;

ritenuto che

la Cultura esprime creatività, competenza, talenti e dà lavoro producendo valore; costituisce oltretutto una vetrina internazionale e, superando l'arcaica concezione che vede tale settore come meno rilevante in termini economici rispetto ad altri, sia un aspetto da valorizzare in tutte le sue componenti, anche dei suoi operatori;


Tutto ciò premesso, considerato e ritenuto



si chiede al Sindaco Luigi Brugnaro

se si intenda aprire un tavolo di confronto con tutti i lavoratori e il consiglio di amministrazione dell’Ente per cercare soluzioni atte a minimizzare la grave situazione venuta a presentarsi con l’epidemia dovuta al Covid-19 oppure quali altre iniziative alternative si intenda intraprendere per venire incontro alla situazione di grande difficoltà in cui si trovano i lavoratori descritti in premessa

 

Sara Visman

 
  1. Sara Visman
  2. Archivio atti
 
Pubblicata il 09-07-2020 ore 15:24
Ultima modifica 09-07-2020 ore 15:24
Stampa