Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale archivio 2015-2020 > Gruppi consiliari > Movimento 5 Stelle > Consiglieri comunali > Sara Visman > Archivio atti > Interrogazione nr. d'ordine 1926
Contenuti della pagina

Movimento 5 Stelle - Interrogazione nr. d'ordine 1926

Logo Movimento 5 Stelle Sara Visman
nr. d'ordine nr. protocollo data pubbl. proponente assessore competente data protocollo data scadenza tipo risposta
1926 115 08/06/2020 Sara Visman
 
Assessore
Giorgio D'Este
08/06/2020 08/07/2020 scritta
 
rinviata
in Consiglio

 
tipo comunicazionedata pubblicazionetesto
cambio iter per scadenza termini risposta09-07-2020Inviata per la trattazione in Consiglio comunale ai sensi dell'art. 16 c. 5 del Regolamento del C.c.

 

Venezia, 8 giugno 2020
nr. ordine 1926
n p.g. 115
 

All'Assessore Giorgio D'Este


e per conoscenza

Al Presidente della II Commissione
Alla Segreteria della Commissione consiliare II Commissione
Alla Presidente del Consiglio comunale
Al Sindaco
Al Capo di Gabinetto del Sindaco
Ai Capigruppo Consiliari
Al Vicesegretario Vicario

 

Oggetto: Situazione di degrado in cui versa l'area dove Ŕ situato il condominio "Virgilio" in Via Virgilio a Mestre, quartiere San Lorenzo

Tipo di risposta richiesta: scritta

 

Premesso che

- l'area dove si ergono gli edifici "Virgilio" di proprietà dell'ATER, a Mestre in Via Virgilio
(quartiere San Lorenzo), è interessata da un continuo via vai di persone estranee al complesso abitativo. Tali persone vi si recano per consumo di sostanze stupefacenti, cucinare cibi e espletamento di funzioni corporali. Si accampano all'interno dell'accesso dei sei magazzini degli inquilini della scala 11 (secondo edificio) approfittando della disposizione del plesso che risulta avere, il succitato accesso, in una zona seminascosta, senza sbocco; ciò sta provocando non poca preoccupazione ai residenti che trovano giornalmente siringhe, deiezioni, urina, resti di cibo e sporcizia varia;

- l'area antistante gli edifici, inoltre, soffre di una viabilità precaria dovuta all'asfaltatura degradata: presenta dislivelli, buche con conseguenti allagamenti (l'acqua si estende per pendenza anche ai garage). L'acqua persiste per giorni rendendo complicato anche il solo uscire a piedi da casa;

considerato che

- l'Amministrazione ha stanziato 150.000,00 euro per interventi di riasfaltatura proprio nella Municipalità di Mestre Carpenedo, con determina n. 1012 / 2020 del 28/05/2020 (C.I. 14771)
" Interventi diffusi di messa in sicurezza viabilità zona Carpenedo / Bissuola " all'interno di un
pacchetto di interventi relativi alla viabilità pubblica per un totale di 5,5 milioni di euro dall'inizio dell'anno;

- con un intervento di messa in opera di un alto cancello sull'accesso che porta ai magazzini della scala 11 risolverebbe, in buona parte, il degrado provocato dai tossicodipendenti come anche il ripristinare della funzionalità del cancello principale di entrata nell'area condominiale;

- controlli più puntuali o il posizionamento di telecamere all'ingresso del complesso abitativo
sicuramente avrebbe un effetto dissuasivo;

ritenuto che

- garantire sicurezza, salute e vivibilità al cittadino sia prioritario per qualsiasi Amministrazione;

- molte problematiche, per essere ovviate, devono trovare interlocuzione con i referenti di ATER

si chiede gli assessori: ai lavori pubblici, alla sicurezza e alle politiche sociali, per quanto di loro competenza se

1) l'Amministrazione sia a conoscenza di tali criticità

2) se si, se si sia intervenuti presso l'ATER o se si ritiene di interverire per chiedere di salvaguardare gli inquilini con interventi atti a limitare le occasioni di degrado dovute da intrusioni e accampamenti di varia natura da parte di estranei all'interno dell'area condominiale come ripristinare la funzionalità del cancello principale di entrata nell'area condominiale e aggiungere un cancello presso l'accesso ai magazzini della scala 11

3) non si ritenga utile aumentare la sicurezza degli inquilini rinforzando i controlli e/o utilizzando dispositivi specifici come ad esempio telecamere

4) se fosse possibile estendere, previa ricognizione sul posto, le operazioni di asfaltatura nella parte antistante il complesso condominiale laddove non fosse già previsto nell'intervento succitato, considerandone la differente competenza con ATER, così a richiedere allo stesso Ente regionale di contribuire nella spesa;

 

Sara Visman

 
  1. Sara Visman
  2. Archivio atti
 
Pubblicata il 08-06-2020 ore 10:48
Ultima modifica 08-06-2020 ore 10:48
Stampa