Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale > Ordini del Giorno > Ordine del giorno nr. d'ordine odg_188
Contenuti della pagina

Ordine del giorno nr. d'ordine odg_188

Seduta del 30-04-2019

nr. d'ordine seduta del espressione di voto mozione/i di riferimento
odg_188 30-04-2019 approvato all'unanimità
tabella votazione
1524

 

 

Oggetto: Individuazione area d’imboschimento. Mozione collegata alla PD 58/2019 “Procedimento ai sensi del D.P.R. 7 settembre 2010, n. 160 art. 8 e Legge Regionale Veneto n. 55 del 31 dicembre 2012, art. 4 relativo al progetto di ampliamento dell’attività direzionale della società Banca IFIS S.p.A. e contestuale cambio di zona da Vp a D4 in località Mestre”

 

Il Consiglio Comunale
 

Il Consiglio Comunale di Venezia

Premesso che

Con l’approvazione della PD 58/2019, di cui all’oggetto, il Consiglio Comunale ha approvato anche l’allegata “bozza di convenzione per il progetto di “Sportello Unico” di cui al D.P.R. n. 160/2010 e Legge Regionale 55/2012, art. 4 relativo all’ampliamento dell’attività direzionale della società Banca IFIS S.p.A. e contestuale cambio di zona da Vp a D4 in località Mestre”, che dovrà essere successivamente sottoscritta dall’Amministrazione Comunale e dalla parte attuatrice, Banca IFIS S.p.A.;

La suddetta convenzione, all’articolo 4 “Oneri a carico dei soggetti attuatori”, prevede che “La Società attuatrice si impegna, prima della comunicazione di inizio lavori, a redigere a propria cura e spese ed a presentare al Settore Pronto Intervento, Manutenzione Patrimonio e Verde Pubblico della Direzione Lavori Pubblici un progetto relativo alla compensazione a verde in ottemperanza a quanto previsto dalle direttive PALAV. Il progetto dovrà prevedere l'imboschimento di un'area di 3.830 mq di proprietà del Comune di Venezia specificatamente indicata dal Settore Pronto Intervento, Manutenzione Patrimonio e Verde Pubblico della Direzione Lavori Pubblici. Tale Settore del Comune valuterà ed approverà il progetto presentato.”

Ritenuto opportuno che

Tale area da destinare a verde debba essere individuata dall’Amministrazione Comunale nel territorio limitrofo a quello interessato dall’intervento, avvalendosi del contributo delle Municipalità di Mestre-Carpenedo e di Chirignago-Zelarino, quali rappresentanti delle necessità del tessuto sociale locale;

Tutto ciò premesso e considerato,

SI INVITA IL SINDACO E LA GIUNTA

ad attivarsi al fine di individuare un’area idonea di proprietà comunale nel territorio limitrofo a quello interessato dall’intervento anche attraverso il coinvolgimento delle Municipalità di Mestre-Carpenedo e di Chirignago-Zelarino. 

 

 
 
A cura della Segreteria della Presidenza del Consiglio comunale
Pubblicato il 03-05-2019 ore 10:59
Stampa