Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale > Gruppi consiliari > Forza Italia > Consiglieri comunali > Deborah Onisto > Archivio atti > Mozione nr. d'ordine 1991
Contenuti della pagina

Forza Italia - Mozione nr. d'ordine 1991

Logo Forza Italia Deborah Onisto
nr. d'ordine nr. protocollo data pubbl. proponente data protocollo
1991 38 29/07/2020 Deborah Onisto
 
Saverio Centenaro
Lorenza Lavini
Alessio De Rossi
Maika Canton
Giovanni Giusto
30/07/2020

 
tipo comunicazionedata pubblicazionetesto
esito30-07-2020Leggi

 

Venezia, 29 luglio 2020
nr. ordine 1991
n p.g. 38
 

Al Sindaco
Alla Presidente del Consiglio comunale
Ai Capigruppo consiliari
Al Capo di Gabinetto del Sindaco
Al Vicesegretario Vicario


 

Oggetto: Le risorse per le compensazioni del collegamento ferroviario all’aeroporto vanno recuperate dal progetto dei “Bivi”, opera incompatibile con il territorio

 

Premesso che


C’è una differenza sostanziale tra il progetto preliminare già oggetto di vaglio ministeriale e del CIPE ed il progetto definitivo di collegamento ferroviario con l’aeroporto all’esame della Conferenza dei servizi con finalità meramente istruttoria già convocata;


Risulta dirimente, ai fini della realizzazione dell’opera, l’adeguamento alle istanze della comunità locale, rappresentata dall’ente pubblico di prossimità, visti i rilevanti effetti socio-economici e di governo del territorio e dell’ambiente ed oggetto di specifiche osservazioni risultati da un percorso partecipativo di ascolto della cittadinanza, che saranno ribadite in sede di Conferenza dei servizi;


Le proposte migliorative e di prescrizioni finalizzate alla piena compatibilità dell’opera sul territorio, quale essenziale condizione per la sua realizzabilità, tengono, conto delle decisioni strategiche dell’ente territoriale intervenute nel corso di questi anni, dell’evoluzione urbana ed economica della parte di città direttamente attinta e dell’intero ambito comunale, compresa anche la scelta di conservare un ruolo di collegamento primario all’attuale assetto del nodo logistico-ferroviario di Mestre, che risulterebbe funzionale al collegamento aeroportuale;


Considerato che


Dalla verifica del quadro economico dell’intervento messo a disposizione emerge una forte preoccupazione per l’evidente carenza di risorse da impiegare per la necessaria realizzazione delle proposte migliorative e per l’adeguamento alle prescrizioni progettuali, condizione indispensabile per la favorevole adesione del Comune di Venezia alla realizzazione dell’opera


Dato atto che


le risorse necessarie a garantire la piena compatibilità dell’opera nel contesto territoriale di riferimento risultano attualmente disponibili nell’ambito degli interventi prioritari come previsti dal Documento di Economia e Finanza 2020 (ex Finanziaria), ed in particolare dall’Allegato V “Il sistema integrato dei trasporti”, che per il nodo di Venezia prevede espressamente l’intervento in questione e il ripristino della linea dei Bivi.


Si impegna il Sindaco e la Giunta


A ribadire nelle sedi competenti, a cominciare dalla Conferenza dei Servizi con finalità meramente istruttoria già convocata, la netta contrarietà e l’incompatibilità con la programmazione territoriale locale del “ripristino della linea dei bivi” e il conseguente immediato reimpiego delle risorse ad essa assegnate per le opere di compensazione e mitigazione, espropri e indennizzi del collegamento ferroviario con l’aeroporto Marco Polo.

 

Deborah Onisto

Saverio Centenaro
Lorenza Lavini
Alessio De Rossi
Maika Canton
Giovanni Giusto

 
  1. Deborah Onisto
  2. Archivio atti
 
Pubblicata il 29-07-2020 ore 13:10
Ultima modifica 29-07-2020 ore 13:10
Stampa