Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale > Gruppi consiliari > Partito Democratico > Consiglieri comunali > Monica Sambo > Archivio atti > Mozione nr. d'ordine 1906
Contenuti della pagina

Partito Democratico - Mozione nr. d'ordine 1906

Logo Partito Democratico Monica Sambo
nr. d'ordine nr. protocollo data pubbl. proponente data protocollo
1906 22 21/05/2020 Monica Sambo
 
Giovanni Pelizzato
Emanuele Rosteghin
Nicola Pellicani
22/05/2020

 
tipo comunicazionedata pubblicazionetesto
esito22-05-2020Leggi

 

Venezia, 21 maggio 2020
nr. ordine 1906
n p.g. 22
 

Al Sindaco
Alla Presidente del Consiglio comunale
Ai Capigruppo consiliari
Al Capo di Gabinetto del Sindaco
Al Vicesegretario Vicario


 

Oggetto: Mozione collegata alla PD 16/2020 - “Riordino di Punta Passo Campalto”

 

Premesso che
- Punta Passo Campalto è un'area importantissima di collegamento tra la terraferma e la laguna;

- le sue caratteristiche fanno sì che da un lato sia estremamente strategica affinché i residenti possano godere dell'ambiente di gronda lagunare, dall'altro sia molto delicata dal punto di vista ambientale e pertanto devono essere adottati tutti gli accorgimenti per salvaguardarla.


Tutto ciò premesso  il Consiglio Comunale impegna il Sindaco e la Giunta:

1. ad approfondire le analisi della viabilità di accesso e quelle per la definizione del numero dei parcheggi, valutando anche l'opportunità di prevedere alcune aree al di fuori della Punta del Passo, considerata la fragilità della Punta del Passo che impone di evitare che sia sovraccaricata di auto;

2. predisporre uno studio affinché tale zona sia connessa alla rete ciclabile del Comune di Venezia (data anche la presenza di altri itinerari ciclabili in questa zona), in particolare con Mestre e Favaro Veneto, e valutando un potenziamento del trasporto pubblico locale, nell'ottica di incentivare il raggiungimento di Punta Passo con mezzi di mobilità sostenibile;

3. ad attivarsi per garantire, una volta concluso il contenzioso, l'abbattimento del capannone esistente adiacente all'area interessata dal progetto, al fine di recuperare un'area importantissima per la piena fruibilità della Punta del Passo da parte dei cittadini, con la possibilità anche in questo spazio di effettuare eventi tipo feste popolari, sportive, anche legate alla pesca ed al mondo lagunare in genere, da realizzarsi col metodo della pianificazione partecipata coinvolgendo in primis i residenti e le associazioni locali;


4. ad incrementare le interlocuzioni con Rai Way, per addivenire all’abbattimento delle antenne e all’acquisizione di una parte consistente dell’area RAI, allo scopo di allargare, ad uso e finalità pubbliche, l'area della Punta del Passo;

5. affinché si attivi per garantire che il progetto definitivo preveda che le strutture di servizio e del parcheggio siano corredate da adeguati presidi di prevenzione e captazione dell’inquinamento delle acque superficiali da oli e carburanti, sempre possibili considerata la presenza dei mezzi di trasporto e delle attività di manutenzione ed alaggio delle imbarcazioni con motore a scoppio.

6.ad attivarsi affinché siano predisposte misure di sicurezza (telecamere) e di vigilanza al fine di evitare episodi di vandalismo alle imbarcazioni, ai veicoli e alle attrezzature delle associazioni e dei soci.

 

Monica Sambo

Giovanni Pelizzato
Emanuele Rosteghin
Nicola Pellicani

 
 
Pubblicata il 21-05-2020 ore 08:26
Ultima modifica 21-05-2020 ore 11:45
Stampa