Logo della CittÓ di Venezia
Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale archivio 2015-2020 > Gruppi consiliari > Gruppo Misto > Consiglieri comunali > Renzo Scarpa > Archivio atti > Interpellanza nr. d'ordine 737
Contenuti della pagina

Gruppo Misto - Interpellanza nr. d'ordine 737

Logo Gruppo Misto Renzo Scarpa
nr. d'ordine nr. protocollo data pubbl. proponente assessore competente data protocollo data scadenza tipo risposta
737 84 08/05/2017 Renzo Scarpa
 
Ottavio Serena
Sindaco
Luigi Brugnaro
 
e p. c.
Al Presidente della IX Commissione
09/05/2017 08/06/2017 in Commissione

 
tipo comunicazionedata pubblicazionetesto
verbale seduta commissione consiliare06-06-2019Leggi

 

Venezia, 8 maggio 2017
nr. ordine 737
n p.g. 84
 

Al Sindaco Luigi Brugnaro


e per conoscenza

Al Presidente della IX Commissione
Alla Segreteria della Commissione consiliare IX Commissione
Alla Presidente del Consiglio comunale
Al Capo di Gabinetto del Sindaco
Ai Capigruppo consiliari
Al Vicesegretario Vicario

 

Oggetto: Mercato all'ingrosso dei prodotti ittici di Venezia.

Tipo di risposta richiesta: in Commissione

 

PREMESSO CHE:

- Il Mercato Ittico all’ingrosso di Venezia (MIT), in termini di fatturato, con i suoi circa 60 milioni di Euro, è il secondo mercato Italiano (dopo Roma) e rappresenta una realtà economica da tutelare e sviluppare ulteriormente;
- il MIT è posto in una posizione strategica, all’interno della laguna di Venezia, facilmente raggiungibile via mare, via terra attraverso il ponte della Libertà che collega Venezia con la Terraferma, e non da ultimo, è facilmente raggiungibile dall’aeroporto internazionale di Tessera dislocato a pochi chilometri dal Centro Storico e che questo è uno dei motivi per cui nel mercato di Venezia confluiscono le specie ittiche più diverse, provenienti da tutto il mondo, dando la possibilità agli operatori di poter visionare una vasta gamma di prodotti, spaziando dalla seppia pescata in laguna, ai gamberi argentini, ai calamari del sud-est asiatico fino agli astici del Nord- America;
- il MIT assume un'importante funzione, non solo di distribuzione di prodotti ittici di alta qualità e varietà in un’area con una diffusa e radicata tradizione al loro consumo, ma anche contribuisce al successo del comparto turistico veneto di cui la ristorazione, a base di pesce, rappresenta un punto di eccellenza;
- analizzando i dati complessivi relativi alle quantità vendute, e prendendo in considerazione la produzione di molluschi bivalvi lamellibranchi, allevati e/o pescati localmente (notevole è l’apporto di mitili e vongole / vongole veraci), il mercato ittico all’ingrosso di Venezia può essere classificato come il più importante mercato misto nazionale, nel quale vengono commercializzati giornalmente sia prodotti ittici locali (soprattutto molluschi) sia prodotti di altra provenienza, nazionale e soprattutto estera. In percentuale, il prodotto locale risulta essere attorno al 22% del totale (ton. 2.177.694 – prezzo medio € 5.22,00). Il prodotto nazionale è attorno al 26% del totale (ton. 2.540.388 – prezzo medio € 5.87,00), mentre il prodotto estero è circa il 52% (ton. 5.232.875 – prezzo medio € 5.93,00) dei quali circa il 15% è prodotto congelato. (Dati 2010);
- la sua costruzione risale al 1952 e si estende su un’area di mq. 6.900, dei quali 4.900 sono di superficie coperta comprendente la palazzina uffici, i magazzini e il capannone area vendite (di solo 1.700 mq);
- un tempo la maggior parte del prodotto arrivava via mare mediante piccole imbarcazioni ed i “pescivendoli” provenivano soprattutto dall’area del centro storico di Venezia o dalle vicine zone della terraferma (qualcuno arrivava addirittura con la bicicletta). Oggi la situazione è completamente cambiata: il prodotto arriva prevalentemente via gomma (via acqua circa il 5%), così come la redistribuzione, che avviene per mezzo dei furgoni delle ditte acquirenti.

 

 

 

TENUTO CONTO CHE:

- è costituito da una struttura che ormai ha più di 50 anni che non riesce a soddisfare le attuali esigenze degli operatori e fatica a garantire il rispetto dei requisiti igienico sanitari delle strutture comuni allo scopo di consentire una corretta gestione del prodotto in esse commercializzato nonché a mantenere l’Approval Number di Riconoscimento di idoneità CE (secondo i Reg. CE 852, 853, 854, 882/04 e s.m.i.);
- nonostante i buoni dati generali il mercato ha risentito pesantemente della crisi economica generale e soffre in modo esponenziale sia per una insufficienza di spazi utili, qualità delle strutture, inconsistente manutenzione sia per una serie di problemi gestionali determinati da: Regolamenti inadeguati (il Regolamento di Mercato risale al 1999), costi di gestione elevati e ingiustificati, mancanza di attività complementari, mancato controllo dell’area parcheggi.




DATO ATTO CHE:


- a questa situazione di particolare difficoltà si aggiunge l'impossibilità di convocare la Commissione di Mercato per mancata sostituzione del Presidente (delegato del Sindaco) e di un rappresentante del Consiglio Comunale: il primo mancante dal mese di luglio 2016 il secondo dal mese di Gennaio 2017, in una situazione che appare come assenza totale di attenzione da parte dell’Amministrazione Comunale;
- il Regolamento che regola l'attivita' del Mercato emanato dal Consiglio Comunale, in applicazione alle Leggi: 25.3.1959 n. 125 - Norme sul Commercio all'ingrosso dei prodotti ortofrutticoli, delle carni e dei prodotti ittici, 11.06.1971 n. 426 - Disciplina del Commercio, L.R. 30.03.1979 n. 20 - Disciplina dei mercati all'ingrosso, D.L. 30.12.1992 n. 531 - Attuazione della direttiva 91/493/CEE, dispone, all'articolo 3, le modalità di nomina dei componenti la Commissione che deve avvenire con ordinanza del Sindaco;
- il Consiglio Comunale di Venezia, con propria Deliberazione n. 5 del 19 gennaio 2017 ha proceduto alla nomina del rappresentante della maggioranza in seno al Consiglio Comunale di Venezia dichiarando la deliberazione immediatamente eseguibile ai sensi dell'art. 134 comma 4 del D.Lgs. 18 agosto 2000 n. 267 (T.U.E.L.);
- a distanza di oltre 4 mesi dalla indicazione del Consiglio Comunale tale ordinanza non e' ancora stata emanata;
- a distanza di oltre 10 mesi ancora non si e' ancora proceduto alla sostituzione del Presidente la Commissione;
- in conseguenza a tale situazione, risulta non si possa convocare la Commissione nonostante vi sia la necessita' di procedere in tal senso per affrontare alcuni problemi di funzionamento dell'attivita' mercatale e, comunque, per garantirne il funzionamento a norma di legge.


TUTTO CIÓ PREMESSO SI INTERPELLA IL SINDACO:

- per conoscere quali siano le problematiche che ritardano e/o impediscono la emanazione dell'ordinanza di nomina del rappresentante la maggioranza in seno al Consiglio Comunale di Venezia e del Presidente delegato all’interno della Commissione Mercato Ittico.

 

Renzo Scarpa

Ottavio Serena

 
  1. Renzo Scarpa
  2. Archivio atti
 
Pubblicata il 08-05-2017 ore 12:43
Ultima modifica 08-05-2017 ore 12:43
Stampa