Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale > Gruppi consiliari > Partito Democratico > Consiglieri comunali > Monica Sambo > Archivio atti > Interrogazione nr. d'ordine 1719
Contenuti della pagina

Partito Democratico - Interrogazione nr. d'ordine 1719

Logo Partito Democratico Monica Sambo
nr. d'ordine nr. protocollo data pubbl. proponente assessore competente data protocollo data scadenza tipo risposta
1719 256 02/10/2019 Monica Sambo
 
Emanuele Rosteghin
Nicola Pellicani
Francesca Faccini
Giovanni Pelizzato
Assessore
Francesca Zaccariotto
 
e p. c.
Al Presidente della IV Commissione
04/10/2019 03/11/2019 in Commissione

 

 

Venezia, 2 ottobre 2019
nr. ordine 1719
n p.g. 256
 

All'Assessore Francesca Zaccariotto


e per conoscenza

Al Presidente della IV Commissione
Alla Segreteria della Commissione consiliare IV Commissione
Alla Presidente del Consiglio comunale
Al Sindaco
Al Capo di Gabinetto del Sindaco
Ai Capigruppo Consiliari
Al Vicesegretario Vicario

 

Oggetto: Richiesta intervento urgente di messa in sicurezza delle aree di cantiere dentro a Parco San Giuliano

Tipo di risposta richiesta: in Commissione

 

Premesso che
- come previsto dal Progetto definitivo, approvato dalla Giunta comunale con delibera n. 344 del 7 novembre 2018, sono in corso i lavori per “attrezzare il Parco di San Giuliano”;


Richiamata
l’interrogazione n. 1599/2019;


Considerato che
- nel corso della scorsa estate le aree limitrofe al cantiere sono state oggetto di un procedimento di sequestro dei Carabinieri del Corpo Forestale
- l’area del concerto non è stata liberata per settimane
- dopo aver ultimato la realizzazione dei campi da basket, i lavori risultano attualmente fermi;
- l’area del cantiere, come si vede dalle foto allegate, non risulta completamente recintata.
- all’interno dell’area si vedono spesso cittadini che vi entrano, sia volontariamente, o per errore, non essendoci alcuna delimitazione del cantiere;


Evidenziato che

- il parco, nelle zone limitrofe al cantiere, appare in stato di abbandono e degrado e, quindi, risulta sempre meno frequentato;
- la minor frequentazione da parte dei cittadini, a sua volta, aumenta la percezione di degrado e pericolosità dell’area, innescando un circolo vizioso;


Ritenuto, quindi, che

- sia necessario intervenire per mettere in sicurezza l’area di cantiere e rendere nuovamente e pienamente fruibili da parte dei cittadini le zone limitrofe al cantiere;

TUTTO QUANTO PREMESSO E CONSIDERATO,
SI INTERROGA L’ASSESSORE COMPETENTE PER SAPERE


- quale sia l’evolversi delle indagini;
- quali aree risultano ancora sequestrate;
- se la magistratura abbia disposto la sospensione di parte dei lavori;
- se i lavori siano stati sospesi in tutto o in parte;
- quando sono previste la ripresa e la fine dei lavori del cantiere in oggetto;
- se l’Amministrazione intenda agire per mettere in sicurezza l’area, rendendo nuovamente fruibile le zone limitrofe al cantiere, in che modo e con quali tempistiche.


Allegati
 
Foto 1 (jpg - 221 kb)
Foto 2 (jpg - 271 kb)
Foto 3 (pdf - 303 kb)
foto 4 (pdf - 607 kb)

 

Monica Sambo

Emanuele Rosteghin
Nicola Pellicani
Francesca Faccini
Giovanni Pelizzato

 
 
Pubblicata il 02-10-2019 ore 15:08
Ultima modifica 02-10-2019 ore 15:08
Stampa