Logo della CittÓ di Venezia
Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale archivio 2015-2020 > Gruppi consiliari > Partito Democratico > Consiglieri comunali > Emanuele Rosteghin > Archivio atti > Interrogazione nr. d'ordine 1593
Contenuti della pagina

Partito Democratico - Interrogazione nr. d'ordine 1593

Logo Partito Democratico Emanuele Rosteghin
nr. d'ordine nr. protocollo data pubbl. proponente assessore competente data protocollo data scadenza tipo risposta
1593 155 27/06/2019 Emanuele Rosteghin
 
Monica Sambo
Bruno Lazzaro
Nicola Pellicani
Rocco Fiano
Francesca Faccini
Giovanni Pelizzato
Assessore
Paolo Romor
 
e p. c.
Al Presidente della XI Commissione
01/07/2019 31/07/2019 in Commissione

 

 

Venezia, 27 giugno 2019
nr. ordine 1593
n p.g. 155
 

All'Assessore Paolo Romor


e per conoscenza

Al Presidente della XI Commissione
Alla Segreteria della Commissione consiliare XI Commissione
Alla Presidente del Consiglio comunale
Al Sindaco
Al Capo di Gabinetto del Sindaco
Ai Capigruppo Consiliari
Al Vicesegretario Vicario

 

Oggetto: Nuovo asilo Millecolori. Apriamo il confronto?

Tipo di risposta richiesta: in Commissione

 

Premesso che
- con delibera di Giunta n. 152/2019 è prevista la ”Approvazione schema di convenzione ex artt. 17,18 e 28/bis D.P.R. 380/2001, per la realizzazione di alloggi sociali, secondo la definizione del D. M. 22 aprile 2008 (G.U. n. 146 del 24/06/2008) a canone concordato ex art. 2, comma 3, della Legge 9 dicembre 1998 n. 431, trasferendo il servizio educativo esistente nell’area di proprietà comunale del complesso scolastico di Via Catalani, previo ampliamento dello stesso, secondo le previsioni di cui alla delibera di Giunta Comunale n. 43 del 13/02/2018”;


Considerato che
- La citata delibera di Giunta n. 152/2019 valuta “di primaria importanza per la comunità residente l’attività e la continuità operativa dell’Asilo Nido”, prevedendo espressamente l’ipotesi alternativa di realizzazione “per parti e stralci” della struttura educativa in aderenza o conglobata all’edificio residenziale ed internamente al lotto “ex Luzzatti”;
- Anche la deliberazione n. 43 del 13/02/2018, previamente adottata dalla stessa Giunta Comunale, nell’esaminare le questioni dell’alienazione dell’immobile ex Luzzatti e del mantenimento del servizio educativo pubblico esistente, ha espresso il convincimento per cui l’attuale servizio all’infanzia sia fondamentale e di primaria importanza, essendo all’uopo espresso convincimento della Giunta che la realizzazione del nuovo asilo debba mantenere quantomeno gli attuali standard prestazionali di tipo quali-quantitativo;
- Sempre la citata deliberazione n. 43 del 13/02/2018 esprime il convincimento per cui la realizzazione dell’asilo debba avvenire contemperando “le attuali esigenze della collettività in un’ottica di ottimizzazione delle procedure e dei costi di gestione”;
- Nonostante tali intendimenti pare che, infine, sia prevalsa l’intenzione di edificare il nuovo asilo Millecolori nello spazio scoperto situato all’interno del giardino dell’Istituto comprensivo statale F. Querini, attualmente dedicato ad area ricreativa comune alle classi della scuola elementare;
- La Variante al Piano Regolatore Generale (VPRG) per la Terraferma del Comune di Venezia, approvata con Delibera della Giunta Regionale del Veneto (DGRV) n.3905 del 03/12/2004 e DGRV 2141 del 29/07/2008 prevede delle specifiche NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE;
- In particolare l’articolo 53 delle N.T.G.A. – N.T.S.A.- Aree per l’istruzione dell’obbligo (I) prevede quanto segue “53.1 Sono destinate a: asili nido, scuole materne, scuole dell’obbligo. 53.2In caso di nuova edificazione, nuova costruzione in ampliamento o in sopralzo e demolizione con ricostruzione oltre a quanto disposto dalle norme tecniche speciali in materia, è prescritta la sistemazione degli spazi scoperti a verde e/o con attrezzature per il gioco o la pratica sportiva, nonché con parcheggi nella misura minima di 0,3 mq/mq di Sp. E’ prescritta la sistemazione dei parcheggi secondo le modalità di cui al successivo art.57. Spazi a verde piantumati con specie arboree e/o arbustive scelte tra quelle indicate nel “Progetto Ambientale: prescrizioni e indirizzi” allegato alle presenti N.T.S.A.”;


Considerato, inoltre, che
- Il MIUR, nella Conferenza unificata del 11 aprile 2013, ha approvato le nuove linee guida contenenti indirizzi progettuali di riferimento per la costruzione di nuove scuole che fra le altre cose prevede:
• I posti auto necessari ad uso esclusivo del plesso scolastico sono definiti in funzione della superficie lorda dell’edificio, attribuendo mq 1 di superficie di parcheggio ogni mq 5 di superficie lorda edificata ed il numero di posti auto si ottiene dividendo la superficie destinata al parcheggio per mq 25, valore che comprende oltre allo spazio di sosta quello di manovra.
• La presenza di un ATRIO quale luogo simbolico d’incontro tra la scuola e la società, un punto di scambio che oltre alla sua funzione di accesso e di filtro deve comunicare all’esterno la sua identità, i suoi programmi ed il suo rapporto con la realtà sociale. Per questo deve avere spazi di accoglienza, zone di attesa dotati di strumenti di comunicazione come pannelli per informazioni cartacee, postazioni di computer, schermi, proiezioni per aggiornare genitori ed ospiti sui programmi didattici e sulla quotidiana attività della comunità scolastica.
• La presenza di una “PIAZZA” che soprattutto nella scuola dell’infanzia può diventare luogo di incontri informali, accogliere spazi per la motricità, contenere zone gioco, zone pranzo, angoli dedicati all’accoglimento dei bambini e piccoli spazi protetti per attenuare il distacco dai genitori nei primi mesi.
- crediamo sia un errore la collocazione del futuro nido Millecolori all’interno del giardino della scuola F. Querini;
Ritenuto che
- la soluzione ottimale resti ancora oggi quella prevista dalla delibera del Consiglio Comunale del 2010 che prevedeva la ricostruzione presso l’ex Istituto Luzzatti;
- tuttavia, esistano soluzioni migliori rispetto a quella proposta da questa Amministrazione (Villa Querini, ampliamento Parco Piraghetto post accordo Stazione, solo per citarne alcune a titolo puramente esemplificativo);


TUTTO QUANTO PREMESSO E CONSIDERATO,
SI INTERROGA L’ASSESSORE COMPETENTE PER SAPERE SE


- le normative comunali e nazionali prevedano la necessità di reperire degli standard a parcheggio per il futuro nido Millecolori;
- in che modo siano stati reperiti gli eventuali standard a parcheggi qualora necessari;
- se il nuovo progetto del nido Millecolori risponde a pieno alle nuove linee guida contenenti indirizzi progettuali di riferimento per la costruzione di nuove scuole approvate dal MIUR, nella Conferenza unificata dell’11 aprile 2013 in particolare per quanto attiene all’articolazione degli spazi interni;
- intenda, come auspichiamo, sospendere con urgenza il progetto e aprire un confronto con il Consiglio Comunale, la Municipalità, la scuola, i genitori e la cittadinanza per individuare un luogo più idoneo alla collocazione del nuovo asilo nido Millecolori.

 

Emanuele Rosteghin

Monica Sambo
Bruno Lazzaro
Nicola Pellicani
Rocco Fiano
Francesca Faccini
Giovanni Pelizzato

 
  1. Emanuele Rosteghin
  2. Archivio atti
 
Pubblicata il 27-06-2019 ore 13:21
Ultima modifica 27-06-2019 ore 13:21
Stampa