Logo della CittÓ di Venezia
Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale archivio 2015-2020 > Gruppi consiliari > Luigi Brugnaro Sindaco > Consiglieri comunali > Maurizio Crovato > Archivio atti > Interrogazione nr. d'ordine 1000
Contenuti della pagina

Luigi Brugnaro Sindaco - Interrogazione nr. d'ordine 1000

Logo Luigi Brugnaro Sindaco Maurizio Crovato
nr. d'ordine nr. protocollo data pubbl. proponente assessore competente data protocollo data scadenza tipo risposta
1000 2 26/02/2018 Maurizio Crovato
 
Paolo Pellegrini
Francesca Rogliani
Assessore
Massimiliano De Martin
 
e p. c.
Alla Presidente della V Commissione
27/02/2018 29/03/2018 in Commissione

 
tipo comunicazionedata pubblicazionetesto
verbale seduta commissione consiliare25-09-2018Leggi

 

Venezia, 26 febbraio 2018
nr. ordine 1000
n p.g. 2
 

All'Assessore Massimiliano De Martin


e per conoscenza

Alla Presidente della V Commissione
Alla Segreteria della Commissione consiliare V Commissione
Alla Presidente del Consiglio comunale
Al Sindaco
Al Capo di Gabinetto del Sindaco
Ai Capigruppo Consiliari
Al Vicesegretario Vicario

 

Oggetto: Passerella a sbalzo Rio di Noale

Tipo di risposta richiesta: in Commissione

 

PREMESSO

che è stata costruita una passerella a sbalzo in acciaio e rovere lunga 15 metri per un totale di 21 metri quadrati in rio di Noale a Cannaregio su immobile ad uso albergo e ristorante di proprietà del Seminario Patriarcale di Venezia;

CONSTATATO

che lo stesso manufatto rappresenta un pericolo per la pubblica incolumità con spigolo insidioso per imbarcazioni che transitano con scarsità di luce e che sono sopraggiunte centinaia di lamentele e segnalazioni negative da parte dei cittadini;

PRESO ATTO


che trattasi di costruzione provvisoria, subordinata al nulla osta antincendio dei vigili del fuoco con scadenza 2 agosto 2018 e che per la stessa sono stati spesi migliaia di euro totalmente ingiustificati per un manufatto effimero;

ACCERTATO

che in data 25 luglio 2014 veniva richiesta all’Amministrazione da una ditta privata autorizzazione paesaggistica per una passerella a sbalzo. La richiesta era motivata come “via di fuga per unità commerciali tra il portone d’acqua e la riva giardino”. Inoltre era volutamente richiesta: “struttura d’acciaio con elementi triangolari fissati direttamente sulla facciata”;

PRECISATO


che le direttive della Soprintendenza in materia sono perentoriamente chiare: “il piano di calpestio dei pontiletti deve essere realizzato in legno” (ovvero senza acciaio e senza buchi...) e che “non possono essere realizzati parapetti in corrispondenza dei pontiletti” e “non sono permesse strutture galleggianti ad uso privato”. “ Tali prescrizioni - annota la Soprintendenza - costituiscono una misura di tutela dei manufatti architettonici e di salvaguardia della fruibilità pubblica delle facciate dei palazzi che compongono le quinte urbane delle vie d’acqua.....dette prescrizioni sono da rispettarsi indipendentemente da concessioni di spazi acquei rilasciate dal Comune”;

PRECISATO ALTRESÌ

che in data 16 marzo 2015 è passato in esame istruttorio e che il 5 novembre 2015 venne concessa “autorizzazione paesaggistica provvisoria, in attesa di deroga antincendio da parte dei vigili del fuoco”. Deroga non ancora pervenuta. Mentre il 5 giugno del 2017 una nota dell’ufficio comunale competente precisava: “il titolo paesaggistico non costituisce autorizzazione all’esecuzione opere....e concedeva nulla osta provvisorio per un anno da efficacia Scia.

SI CHIEDE

al Sindaco e all’Assessore all’Edilizia privata quali iniziative si intendono avviare in ottemperanza alle normative vigenti.

 

Maurizio Crovato

Paolo Pellegrini
Francesca Rogliani

 
  1. Maurizio Crovato
  2. Archivio atti
 
Pubblicata il 26-02-2018 ore 09:42
Ultima modifica 26-02-2018 ore 09:42
Stampa