Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale > Gruppi consiliari > Movimento 5 Stelle > Consiglieri comunali > Davide Scano > Archivio atti > Interpellanza nr. d'ordine 1342
Contenuti della pagina

Movimento 5 Stelle - Interpellanza nr. d'ordine 1342

Logo Movimento 5 Stelle Davide Scano
nr. d'ordine nr. protocollo data pubbl. proponente assessore competente data protocollo data scadenza tipo risposta
1342 282 06/12/2018 Davide Scano
 
Assessore
Francesca Zaccariotto
 
e p. c.
Alla Presidente della V Commissione
07/12/2018 06/01/2019 in Commissione

 

 

Venezia, 6 dicembre 2018
nr. ordine 1342
n p.g. 282
 

All'Assessore Francesca Zaccariotto


e per conoscenza

Alla Presidente della V Commissione
Alla Segreteria della Commissione consiliare V Commissione
Alla Presidente del Consiglio comunale
Al Sindaco
Al Capo di Gabinetto del Sindaco
Ai Capigruppo consiliari
Ai Presidenti delle MunicipalitÓ
Al Vicesegretario Vicario

 

Oggetto: sicurezza della viabilitÓ pedonale e carrabile a Campalto e nell'intero territorio comunale per la presenza di radici affioranti - INTERPELLANZA ai sensi dellĺart. 8 del Reg. C.C.

Tipo di risposta richiesta: in Commissione

 


Premesso che
1. con deliberazione n. 8 del 28.01.2013 il Consiglio Comunale ha approvato l’”Elenco delle strade di uso pubblico di competenza comunale”;
2. per la viabilità comunale, o di uso pubblico destinata al transito pedonale e veicolare, la manutenzione e la prevenzione dei pericoli per la pubblica incolumità e la messa in sicurezza compete al Comune di Venezia ai sensi dell’art 14 , c.1 del Codice della Strada;

considerato che
3. gli indennizzi per incidenti occorsi a persone o per danni a cose causati da dissesti della pavimentazione della viabilità pubblica ed ad uso pubblico (pedonale, ciclabile e veicolare in genere) incidono in modo sempre più sensibile sulle spese assicurative del Comune di Venezia sottraendo risorse per altri investimenti;
4. tra le cause ricorrenti vi sono i dissesti della pavimentazione della viabilità pubblica o di uso pubblico causate dalla presenza di radici affioranti: da fonte statistica del Servizio Assicurazioni del Comune nel periodo 2007-2017 sono stati denunciati 80 casi di sinistro per questa causa, con liquidazione di 120.000 euro per danni ed 8 cause pendenti in corso;

considerato inoltre che
5. la via Nicolò Dal Cortivo a Campalto dotata di sottoservizi della rete pubblica (illuminazione, fognatura, rete idrica) risulta presente negli elenchi delle strade comunali di uso pubblico dal 1973;
6. su via Nicolò Dal Cortivo sono state piantumate al momento della costruzione del quartiere CEP, ora Villaggio Laguna, a Campalto delle alberature d’altro fusto (pini marittimi) le quali, a causa della presenza di acque salse a poca profondità e della progressiva cementificazione dei suoli circostanti, nel tempo hanno sviluppato i loro apparati radicali in superficie sollevando pavimentazioni e cordonate stradali, danneggiando le reti fognarie, con grave pericolo per l’incolumità pubblica e la sicurezza della viabilità;
7. i cittadini abitanti nella zona hanno registrato nel sistema IRIS del Comune di Venezia la segnalazione n. 26999 del 10.02.2016 assegnata alla Direzione Ambiente (Servizio Verde Pubblico ora incardinato nella Direzione LLPP) rendendo noto il pericolo per il transito e la pubblica incolumità rappresentato dalle radici affioranti delle alberature d’alto fusto presenti in via Nicolò Dal Cortivo;
8. nel corso del 2017 operatori incaricati dal Comune di Venezia hanno iniziato l’abbattimento di alcuni pini marittimi con lavori presto interrotti per asserita mancanza dei fondi necessari;
9. gli abitanti del quartiere di Campalto vivono situazioni di disagio e di rischio per la pubblica incolumità in ragione della pavimentazione sconnessa (alcuni mesi fa è caduta una signora anziana, fortunatamente con lievi contusioni);

per quanto sopra esposto, si chiede
a) di confermare o meno se siano eseguite da parte degli uffici comunali preposti le perizie basate su indagini non distruttive sulla condizioni fitopatologiche e le verifiche di stabilità degli alberi (Visual Tree Assessment) a seguito delle quali sarebbero stati affidati i lavori di abbattimento effettuati negli scorsi anni;
b) se gli esiti di quelle analisi o altri tipi di valutazioni tecniche siano da ritenersi a tutt’oggi ancora valide;
c) se siano state fatte analisi simili della questione “radici affioranti” per altre località del territorio, specie con riferimento ai pini marittimi che appaiono essere le alberature più pregiudizievoli;
d) se, inoltre, siano stati quantificati i danni connessi alla riparazione di fognature, acquedotti, viabilità derivanti dalle alberature con radici affioranti;
e) quali provvedimenti abbia attivato, o abbia in programma, questa Amministrazione (ad es. mappatura delle criticità, modalità tecniche di intervento, risorse, soggetti attuatori, cronoprogramma) per dare soluzione alla situazione di rischio venutasi a creare per la pubblica incolumità nei tratti di viabilità comunale interessati dal fenomeno delle radici affioranti nell'intero territorio comunale e, in particolare, nella zona di Campalto qui descritta;
f) se, in ogni caso, non si ritenga opportuna un censimento delle alberature più “problematiche” per il fenomeno qui descritto con programmazione di una loro sostituzione con alberature di pregio ma meno dannose per la pubblica incolumità e per l'erario comunale.


Allegati
 
foto1 (jpg - 2,8 Mb)
foto2 (jpg - 2,4 Mb)
foto3 (jpg - 2,9 Mb)
foto5 (jpg - 2,9 Mb)
foto6 (jpg - 2,4 Mb)

 

Davide Scano

 
  1. Davide Scano
  2. Archivio atti
 
Pubblicata il 06-12-2018 ore 18:21
Ultima modifica 07-12-2018 ore 13:47
Stampa