Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale > Ordini del Giorno > Ordine del giorno nr. d'ordine odg_191
Contenuti della pagina

Ordine del giorno nr. d'ordine odg_191

Seduta del 16-05-2019

nr. d'ordine seduta del espressione di voto mozione/i di riferimento
odg_191 16-05-2019 approvato
tabella votazione
1538

 

 

Oggetto: Area ex Gasometri a San Francesco della Vigna - Venezia

 

Il Consiglio Comunale
 

Premesso che
La società VESTA (ora VERITAS), società partecipata del Comune e della Provincia, nell’anno 2000 acquisiva da Italgas l’area degli ex gasometri sita a San Francesco della Vigna, Venezia, area destinata dall’allora vigente variante al piano regolatore per la Città Antica interamente a standard urbanistici per servizi pubblici, in particolare standard primari per attrezzature collettive di interesse pubblico e standard secondari per attrezzature scolastiche per l’istruzione superiore;


L’Amministrazione Comunale nel corso degli anni, e per ultimo con deliberazione del Consiglio Comunale 21/12/2012, n.106, ha eliminato gli standard urbanistici precedentemente vigenti ampliando nel contempo le destinazioni d’uso,prevedendo la destinazione d’uso per abitazioni, variante urbanistica per la quale anche la Provincia si esprime favorevolmente (determina 07/12/2012, n. 3679);


Successivamente, a fine 2013, la società partecipata VERITAS decide di vendere alla società Immobiliare del Corso la suddetta Area ex Gasometri;


La stessa società “Immobiliare del Corso” presenta a giugno 2014 un progetto di riconversione dell’area, prevedendo un nuovo insediamento privato di 10.650 mq., di cui 9.500 mq. ad uso residenziale e 1.150 mq. per usi “complementari”, all’interno dei quali 740 mq. ad uso commerciale;


Con delibera 31/10/2014, n. 488, il Commissario straordinario del Comune di Venezia, con i poteri della Giunta Comunale, approva la Convenzione urbanistica con la società “Immobiliare del Corso” per la realizzazione del progetto, prevedendo alcuni interventi di interesse pubblico a carico del privato, tra i quali una struttura sportiva multifunzionale coperta da realizzarsi nell’area del cortile dell’Istituto Paolo Sarpi, sulla quale esprime parere favorevole anche la Provincia di Venezia (PG/2014/0360888 del 02/09/2014);


Preso atto che

La Città Metropolitana ha deciso, su proposta del Sindaco Brugnaro e votata all’unanimità dal Consiglio e dalla Conferenza Metropolitana, di destinate 2 milioni di risorse correnti per la realizzazione di una palestra in Centro Storico;


Tutto ciò premesso e considerato,


IMPEGNA IL SINDACO E LA GIUNTA

A definire in tempi rapidi una soluzione, d’accordo con le istituzioni scolastiche Benedetti-Tommaseo, Algarotti-Sarpi e Barbarigo, per la costruzione di una palestra di adeguate dimensioni, utilizzando le risorse messe a bilancio dalla Città Metropolitana, escludendo l'area del giardino degli stessi istituti scolastici.

 

 
 
A cura della Segreteria della Presidenza del Consiglio comunale
Pubblicato il 20-05-2019 ore 08:19
Stampa