Logo della CittÓ di Venezia
Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale > ?pag= > Ordine del giorno nr. d'ordine odg_142
Contenuti della pagina

Ordine del giorno nr. d'ordine odg_142

Seduta del 21-12-2017

nr. d'ordine seduta del espressione di voto mozione/i di riferimento
odg_142 21-12-2017 approvato
tabella votazione
940

 

 

Oggetto: Sostegno delle attivitÓ della Fondazione Scientifica Querini Stampalia Onlus ľ collegata alla PD 438/2017

 

Il Consiglio Comunale
 

Premesso che


- Con bilancio di previsione (PD 438/2017), sono stati stanziati euro 320.000 a sostegno delle attività della Fondazione Scientifica Querini Stampalia Onlus;

- in data 22 novembre 2017 è stato rinnovato l’accordo tra il Comune di Venezia e la Fondazione Scientifica Querini Stampalia Onlus per l’erogazione dei sistemi bibliotecari;

Considerato che

- nel 1868 con il suo testamento Giovanni Querini Stampalia fonda un’istituzione a cui affida il compito di “promuovere il culto dei buoni studI e delle utili discipline”. Questa resta ancor oggi la missione della Fondazione, che ha nella formazione e nello sviluppo della persona il suo principale obiettivo. Un luogo aperto al confronto, una piazza del sapere, dell’incontro fra culture, di crescita personale e di diffusione della conoscenza;

- La conservazione delle collezioni è uno dei principali compiti della Fondazione Querini Stampalia. Attraverso contributi interni ed esterni le attività di studio, scambio bibliografico, catalogazione, manutenzione e restauro sono esercitate quotidianamente. Dagli interventi di recupero funzionale di volumi moderni della Biblioteca particolarmente danneggiati, curato da un gruppo di volontari, al restauro conservativo del fondo antico, come le due acqueforti del Berardi, e delle collezioni museali, la Fondazione continua a “promuovere il culto dei buoni studi e delle utili discipline”;

- La Fondazione Querini Stampalia è un raro esempio di conservazione unitaria di un assai vasto patrimonio di manoscritti, libri a stampa, archivio privato, dipinti, sculture, arredi, tessuti, porcellane, medaglie e monete, incisioni e disegni, la collezione della famiglia Querini Stampalia e altrettanto rara testimonianza della dialettica costruttiva e propositiva delle raccolte antiche con il contemporaneo: i fondi Mazzariol, Da Venezia, Padoan e la collezione d’arte contemporanea di crescente interesse contribuiscono a mantenere viva e attuale la volontà testamentaria di Giovanni Querini Stampalia;

- La funzione educativa sollecitata dal ricco e prezioso patrimonio storico, artistico, librario e architettonico della Fondazione Querini Stampalia e da sempre risorsa fondamentale per promuovere conoscenze, apprendimento e gioco. Partendo da tali competenze si e imparato a riconoscere, a creare, ad applicare varie metodologie, a vivere con gli altri nel rispetto delle differenze, a sperimentare la capacita di cooperare, tutti talenti che le attività proposte nel corso degli anni hanno teso a sviluppare in tutti i partecipanti;

- Gli appuntamenti didattici, studiati per accogliere diverse tipologie di pubblico, hanno saputo avvicinare, incuriosire e coinvolgere persone con eta e interessi assai diversi. In compagnia di Barchetta Blu, Macaco Tour, Il Barattolo e Akelon sono stati realizzati laboratori dedicati prevalentemente ai bambini e alle loro famiglie; appuntamenti in cui l’azione educativa si e fusa con l’aspetto ludico. Il pubblico adulto ha incontrato diverse occasioni di apprendimento.

Considerato inoltre che

-La Biblioteca della Fondazione Querini Stampalia è considerata la biblioteca civica dei veneziani;

- Il Conte Giovanni, con il testamento del 1868, dona la sua biblioteca alla città e stabilisce che rimanga aperta anche quando le altre Biblioteche sono chiuse, specialmente di sera e nei giorni festivi;

- Il nucleo originario delle collezioni si è formato nel corso di oltre 7 secoli di storia della famiglia Querini Stampalia e comprende manoscritti, incunaboli, rare edizioni a stampa, carte geografiche antiche e incisioni. Il fondo moderno, di circa 300.000 volumi, ha carattere generale e viene costantemente incrementato;

- Nelle sale di lettura organizzate a scaffale aperto sono direttamente accessibili oltre 30.000 opere di consultazione e circa 400 periodici correnti;

- Sono attivi i servizi di distribuzione, riproduzione, informazioni bibliografiche e prestito alle biblioteche.

-Numerose postazioni informatizzate sono a disposizione dei lettori per la consultazione dei cataloghi e a supporto di attività di studio e di ricerca;

-All'interno della Biblioteca, nella prima sala dell'Emeroteca, è disponibile una postazione informatica attrezzata per utenti ipovedenti e non vedenti;

Visti i “NUMERI” della fondazione

7.500 mq

17 dipendenti
2.900.000,00 euro fatturato
289 giorni di apertura biblioteca
62.000 lettori

22.000 volumi consultati
3.200 nuovi iscritti biblioteca
3.300 prestiti librari
315 giorni di apertura museo
163 eventi realizzati
38.000 visitatori museo
105 visite guidate
118 volontari
258 Amici della Querini Stampalia

Atteso che la collaborazione ordinaria tra il Comune di Venezia e la Fondazione Scientifica Querini Stampalia Onlus nell’erogazione dei servizi di pubblica lettura data dal 1973 ed è regolata da apposite convenzioni dal 1979;

Il Consiglio Comunale di Venezia impegna il Sindaco e la Giunta

a continuare a sostenere, in base alle condizioni di bilancio, l’attività della Fondazione Scientifica Querini Stampalia Onlus anche nei prossimi anni, possibilmente con una pianificazione pluriennale, per consentire una migliore attività programmatoria.

 

 
 
A cura della Segreteria della Presidenza del Consiglio comunale
Pubblicato il 27-12-2017 ore 08:44
Stampa