Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale > Gruppi consiliari > Movimento 5 Stelle > Consiglieri comunali > Sara Visman > Archivio atti > Mozione nr. d'ordine 490
Contenuti della pagina

Movimento 5 Stelle - Mozione nr. d'ordine 490

Logo Movimento 5 Stelle Sara Visman
nr. d'ordine nr. protocollo data pubbl. proponente data protocollo
490 134 17/09/2016 Sara Visman
 
19/09/2016

 

 

Venezia, 17 settembre 2016
nr. ordine 490
n p.g. 134
 

Al Sindaco
Alla Presidente del Consiglio comunale
Ai Capigruppo consiliari
Al Capo di Gabinetto del Sindaco
Al Vicesegretario Vicario


e per conoscenza

Al Presidente della MunicipalitÓ Marghera

 

Oggetto: Dossier sulle bonifiche dell'area S.I.N. di Porto Marghera

 

Premesso che

l'area di Porto Marghera, si estende su una superficie complessiva di oltre 2.000 ettari ed è stata la sede di uno dei più importanti poli chimici d’Europa;

 

i primi insediamenti industriali si sono avuti tra il 1917 e il 1958 e, dal 1963,  con  l'estensione nelle aree a sud di Fusina, si aprì ad un settore industriale cosiddetto pesante;

 

negli ultimi vent'anni  si è arrivati alla progressiva dismissione delle attività industriali  lasciando il sito nella necessità di essere sottoposto a  bonifica visto le grandi quantità di sostanze inquinanti presenti nel suolo e nel sottosuolo, e che possono contaminare le acque della laguna di Venezia;

 

considerato che

la Commissione d'inchiesta parlamentare,  costituita per relazionare  sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti, ha portato all'approvazione, nella seduta del 10 dicembre 2015 di una relazione sullo stato di avanzamento dei lavori di bonifica nel Sito di Interesse Nazionale (SIN) di Venezia – Porto Marghera;

 

tale Relazione, discussa dall’Assemblea di Montecitorio il 15 e 16 febbraio 2016, descrive  la situazione del SIN di Porto Marghera “gravemente critica”;

 

considerato  anche che                        

dopo decenni di un susseguirsi di  Accordi di Programma ed enormi stanziamenti di soldi per la bonifica e la riqualificazione del sito, i lavori non sono ancora completati;

 

 il Comune di Venezia ha il dovere di tutelare lo stato di qualità del suo territorio;

 

visto che

come suggerito in diverse circostanze dal Sindaco, e cioè di essere attivi e propositivi nell'interesse comune della città, alcuni cittadini, costituitisi in gruppo di lavoro all'interno  del meetup Grillivenezia, hanno redatto un dossier  verificando sul campo lo stato delle opere, in particolare quello sui marginamenti di contenimento delle sostanze inquinanti, essenziali per la bonifica dell'area in oggetto;

 

durante questi sopralluoghi si è constatato che delle opere descritte come effettuate e collaudate nella  realtà non se ne trova  traccia;  

 

altri manufatti sono in stato di degrado dopo pochi anni dalla loro messa in opera;

 

ritenuto che

l'interesse del Comune di Venezia sia quello del completamento delle opere di bonifica in totale trasparenza e nel rispetto della legalità per consentire un reale rilancio dell'area di Porto Marghera;

 

tutto ciò premesso considerato e visto

si chiede al sindaco, alla giunta  e al consiglio comunale di

 

fare proprio questo studio nell'ottica della riqualificazione dell'area di Porto Marghera come aiuto per avviare azioni efficaci, durature, trasparenti e controllate;

 

verificare urgentemente sul campo le criticità rilevate in questo dossier, intraprendendo azioni, anche legali, se si dimostrassero comportamenti illeciti o dannosi per il Comune di Venezia, per il suo territorio e per i suoi cittadini.


Allegati
 
Dossier Porto Marghera (pdf - 446 kb)

 

Sara Visman

 
  1. Sara Visman
  2. Archivio atti
 
Pubblicata il 17-09-2016 ore 12:24
Ultima modifica 17-09-2016 ore 12:24
Stampa