Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale > Gruppi consiliari > Movimento 5 Stelle > Consiglieri comunali > Sara Visman > Archivio atti > Mozione nr. d'ordine 839
Contenuti della pagina

Movimento 5 Stelle - Mozione nr. d'ordine 839

Logo Movimento 5 Stelle Sara Visman
nr. d'ordine nr. protocollo data pubbl. proponente data protocollo
839 68 08/08/2017 Sara Visman
 
28/08/2017

 

 

Venezia, 8 agosto 2017
nr. ordine 839
n p.g. 68
 

Al Sindaco
Alla Presidente del Consiglio comunale
Ai Capigruppo consiliari
Al Capo di Gabinetto del Sindaco
Al Vicesegretario Vicario


 

Oggetto: Misure preventive contro i borseggi in cittÓ - Mozione ai sensi dell'art. 9 del Regolamento di C.C.

 

Premesso che

- Venezia è una delle mete più ambite a livello mondiale e come tale attira su di se non solo visitatori ansiosi di scoprirne i tesori, ma anche malintenzionati che mirano alle borse e ai borsellini di turisti, di residenti e di qualsiasi altra persona che capiti a tiro;
- i contesti della città più sensibili sono individuabili nei luoghi molto affollati come gli imbarchi ACTV, i bus, i mezzi pubblici di navigazione o anche calli, campielli e ponti nelle ore di punta quando sono particolarmente congestionati;
- i borseggiatori sono soprattutto gruppi formati da donne ( anche incinte) e da ragazzi e ragazze minorenni che, se arrestati, vengono rilasciati nel giro di poche ore dal fermo di polizia tornando a colpire;
- tutti i giorni, un gruppo di volenterosi cittadini "non distratti", percorrono chilometri a piedi con l'obiettivo di intercettare i potenziali ladri, ormai riconoscibili perché sempre gli stessi, rovinandogli la "piazza" e cioè allertando i turisti con consigli su come tenere chiuse le borse, oppure anche sventando il borseggio vero e proprio in atto, effettuando il fermo dei manolesta e avvertendo le forze dell'ordine;

considerato che

- a questi cittadini, ai quali non difetta la costanza verso questa attività di puro volontariato, va riconosciuto un lavoro prezioso che dura da anni. Sono importanti i loro suggerimenti, anche solo semplici accorgimenti che si possono adottare per migliorare la comunicazione rivolta ai turisti onde evitare episodi di borseggio e comunque per cercare di prevenirli;
- la polizia locale di Venezia, data anche la situazione di organico e la varietà dei suoi compiti, non si trova nella condizione di affrontare da sola il fenomeno del borseggio;

ritenuto che

- sia auspicabile e urgente avviare una campagna per informare le persone della possibilità di poter subire un borseggio;
- sia da evitare di far passare dei brutti momenti ai turisti, pessimo ricordo di Venezia e dell'Italia da portare a casa, che non aiuterebbe di certo a migliorare l'immagine della città;

Tutto ciò premesso, considerato e ritenuto il Consiglio Comunale chiede


di attivare gli assessori competenti affinché nei luoghi cosiddetti sensibili si possano adottare delle soluzioni che aiutino la prevenzione di tale reato ed in particolare:

1. una adeguata cartellonistica nei pontili di imbarco ACTV e all'interno dei mezzi di trasporto pubblico e nei principali terminal di arrivo;
2. divulgare messaggi preventivi, anche registrati, nei pressi degli imbarchi ACTV e nei principali terminal di arrivo;
3. informare i passeggeri nel momento del rilascio dei titoli di viaggio (anche se rilasciati on-line)
4. inserire nelle istruzioni della campagna "Enjoy/Respect/Venezia" anche indicazioni di comportamento per cautelare le persone dai borseggi;

chiede inoltre al Sindaco di

concordare con il Prefetto e il Questore una maggior copertura dei luoghi più esposti al fenomeno del borseggio.

 

Sara Visman

 
  1. Sara Visman
  2. Archivio atti
 
Pubblicata il 08-08-2017 ore 15:52
Ultima modifica 08-08-2017 ore 15:52
Stampa