Sei in: Home > Comune > Consiglio comunale > Gruppi consiliari > Partito Democratico > Consiglieri comunali > Emanuele Rosteghin > Archivio atti > Interrogazione nr. d'ordine 1702
Contenuti della pagina

Partito Democratico - Interrogazione nr. d'ordine 1702

Logo Partito Democratico Emanuele Rosteghin
nr. d'ordine nr. protocollo data pubbl. proponente assessore competente data protocollo data scadenza tipo risposta
1702 245 09/09/2019 Emanuele Rosteghin
 
Monica Sambo
Bruno Lazzaro
Giovanni Pelizzato
Assessore
Simone Venturini
 
e p. c.
Alla Presidente della III Commissione
 
inoltrata a
Sindaco Luigi Brugnaro
 
inoltrata a
Vicesindaco Luciana Colle
10/09/2019 10/10/2019 in Commissione

 
tipo comunicazionedata pubblicazionetesto
delega16-09-2019Leggi
dichiarazione di non competenza11-09-2019Leggi

 

Venezia, 9 settembre 2019
nr. ordine 1702
n p.g. 245
 

All'Assessore Simone Venturini


e per conoscenza

Alla Presidente della III Commissione
Alla Segreteria della Commissione consiliare III Commissione
Alla Presidente del Consiglio comunale
Al Sindaco
Al Capo di Gabinetto del Sindaco
Ai Capigruppo Consiliari
Al Vicesegretario Vicario

 

Oggetto: Bando associazioni, ancora nessuna certezza

Tipo di risposta richiesta: in Commissione

 

Premesso che


• E’ stato pubblicato l’Avviso pubblico n. 3/2019 “Bando per l'assegnazione di spazi e locali dell'Amministrazione comunale a soggetti terzi per coinvolgere la cittadinanza nelle attività assistenziali, sociali, ambientali, scolastiche, ricreative, culturali e sportive”;


Considerato che


• il procedimento definito dal Bando ha impegnato le associazioni nella compilazione di moduli complessi (62 pagine e 6 allegati);


Ritenuto che


• crediamo sia stata sbagliata l’impostazione del bando pubblicato che invece di valorizzare il ruolo positivo delle Associazioni del territorio a favore della qualità della vita dell’intera collettività (in termini socio – sanitari, culturali, sportivi, ludico - ricreativi, nonché di ordine e sicurezza urbana), chieda un impegno economico rilevante (canone di locazione e spese di manutenzione), a fronte, tra l’altro, di un orizzonte temporale di concessione dello spazio quasi ridicolo per la quasi totalità delle attività promosse dalle Associazioni (3 anni!);


Ritenuto, inoltre, che


• peraltro la maggior parte delle associazione svolgono la propria attività in base all’anno scolastico e non l’anno solare pertanto da metà settembre a fine maggio o inizio giugno;
Ormai siamo prossimi all’inizio del nuovo anno scolastico e, ad oggi, non c’è ancora nessuna comunicazione formale delle relative assegnazioni rendendo ancora una volta difficile il lavoro dei volontari, impossibilitati, così, a predisporre l’organizzazione delle attività;


TUTTO QUANTO PREMESSO E CONSIDERATO,
SI INTERROGA L’ASSESSORE COMPETENTE / IL SINDACO PER SAPERE


- Quando si intende procedere all’assegnazione degli spazi rispetto alle attività culturali;
- Se nelle more delle assegnazioni le associazioni sono comunque autorizzate ad avviare la rispettiva attività in base all’assegnazione dell’anno precedente secondo la loro programmazione;
- Se, qualora ci fosse detta autorizzazione rispetto al pregresso, come questa amministrazione intenda gestire l’eventuale revoca di spazi per attività già avviate;

 

Emanuele Rosteghin

Monica Sambo
Bruno Lazzaro
Giovanni Pelizzato

 
  1. Emanuele Rosteghin
  2. Archivio atti
 
Pubblicata il 09-09-2019 ore 16:14
Ultima modifica 09-09-2019 ore 16:14
Stampa